Piano di Zona S3: Giovani attivi

Il Piano di Zona S3 comunica che questa mattina, nella Sala Giunta del Palazzo di Città di Cava de'Tirreni, alla presenza del Coordinatore dell'Ufficio di Piano, dott.ssa Mailyn Flores, si è svolta la riunione operativa con i rappresentati dei cinque gruppi beneficiari del finanziamento del Bando "Giovani attivi" della Regione Campania, finalizzato a sostenere i Comuni nell'attuazione di politiche che favoriscano la partecipazione attiva dei giovani nei loro territori.

Persone Mailyn Flores
Luoghi Campania
Argomenti diritto

21/mar/2012 10.07.05 salerno trading Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il Piano di Zona S3 comunica che questa mattina, nella Sala Giunta del Palazzo di Città di Cava de’Tirreni, alla presenza del Coordinatore dell’Ufficio di Piano, dott.ssa Mailyn Flores, si è svolta la riunione operativa con i rappresentati dei cinque gruppi  beneficiari del finanziamento del Bando “Giovani attivi” della Regione Campania, finalizzato a sostenere i Comuni nell’attuazione di politiche che favoriscano la partecipazione attiva dei giovani nei loro territori. I cinque gruppi, destinatari ciascuno di un finanziamento di 25mila euro, raggruppano complessivamente 28 ragazzi.

“Si tratta di una bella esperienza -ha sottolineato la dott.ssa Flores- poiché 25 mila euro non sono pochi e possono aprire a possibilità professionali per il futuro di questi giovani che dovranno dimostrare in questo anno di attività di essere davvero dei giovani attivi”.

Nel corso dell’incontro sono state pianificate le prime attività ed i tempi di avvio dei progetti che potranno interagire tra loro per ampliare la ricaduta dei benefici derivanti dai singoli interventi. Il primo passo sarà la costituzione in associazione dei 5 i gruppi informali.

Intanto, per rendere più rapide ed effciaci le modalità di scambio delle informazioni e per abbattere le barriere burocratiche i ragazzi si avvarranno di un gruppo di condivisione su Facebook.  Attraverso il popolare social network avranno modo di interagire tra loro  e scambiarsi chiarimenti. I cinque progetti riguardano una campagna informativa dai rischi derivanti dall’uso ed abuso di alcol e droga che vedrà il coinvolgimento delle scuole del territorio; l’attivazione di laboratori con le scuole ed altri organismi del territorio  per prevenire l’esclusione sociale di minori esposti a maggior rischio; il potenziamento delle pratiche di compostaggio domestico da parte di giovani residenti nei prefabbricati; il recupero della tradizione storica, lo scambio intergenerazionale giovani ed anziani; e il sostegno scolastico ai minori anche attraverso attività di carattere ludico e sportivo.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl