Casandrino, bilancio 2014, il sindaco Silvestre. 'Abbiamo fatto fronte ad un taglio di 800mila auro'

15/ott/2014 13.35.02 liliana bilancio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Con cortese richiesta di diffusione.
Grazie
Liliana Bilancio


Bilancio 2014, il sindaco Silvestre: abbiamo fatto fronte ad un ‘taglio’ di 800mila euro

Casandrino, il bilancio di previsione 2014 approda in Consiglio Comunale. Il presidente dell’assise cittadina Nicola Chiacchio ha convocato il Consiglio in seduta ordinaria per il 17 ottobre alle ore 16,00 in prima convocazione ed eventualmente in seduta di seconda convocazione per il 20 sempre alle ore 16,00 che si terrà presso la sala consiliare per discutere un corposo ordine del giorno che vede, tra gli altri, proprio l’approvazione del bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2014, bilancio pluriennale per gli esercizi 2014/2016 e schema di relazione previsionale e programmatica per il triennio 2014/2016 e allegati.
In merito alla strumento finanziario, il sindaco di Casandrino Antimo Silvestre dichiara: “Nella redazione del bilancio di previsione 2014 abbiamo trovato particolari difficoltà nel raggiungere gli obiettivi perché si sono verificate una serie di vicende che hanno creato delle problematiche operative. In primis tagli drastici dello Stato nei trasferimenti erariali che assommano a circa 400 mila euro che devono essere coperti attraverso entrate comunali. A questo si aggiunge la mancata possibilità di utilizzare gli oneri di urbanizzazione per coprire la spesa corrente. Dal 2015 con il bilancio che andiamo ad approvare, lo Stato non ha consentito più questa possibilità, quindi gli oneri di urbanizzazione devono essere vincolati alla manutenzione delle strade, per i quali essi nascono. A conti fatti, ai 400 mila euro di tagli si aggiungono altri 6/700mila dal mancato utilizzo degli oneri perché il 50 non può coprire la spesa corrente. Ci siamo trovati a dover coprire un mancato introito di circa 800mila euro. Questo a fronte di una tassazione già abbastanza onerosa nei confronti dei cittadini. E quindi non potendo chiedere a loro ulteriori sacrifici si è dovuto per forza di cose tagliare alcuni servizi essenziali non eliminandoli, perché tengo a sottolineare, che non abbiamo eliminato proprio nulla. Abbiamo ridotto le spese per eventuali potenziamenti o imprevisti che si potessero verificare, acquisti di materiale di cancelleria, le luminarie di Natale che andavano a migliorare il clima sociale. Purtroppo questi tagli sono stati necessari, quindi fino a dicembre ci sarà questa contrazioni nella spese dei vari servizi. Ci auguriamo che già dal prossimo anno, che dovrà cambiare la contabilità generale dello Stato, ci possano essere dei cambiamenti favorevoli agli enti comunali”.

Di seguito l’ordine del giorno completo:
Approvazione verbali seduta precedente;
Approvazione programma incarichi di studio, di ricerca e di consulenze per l’anno 2014;
Approvazione bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2014, bilancio pluriennale per gli esercizi 2014/2016 e schema di relazione previsionale e programmatica per il triennio 2014/2016 e allegati;
Discussione a richiesta del gruppo consiliare “Rinnovati Casandrino” prot. gen.le n. 8545 del 6.10.2014 dei seguenti punti: Stato d’arte della situazione anomala dell’affidamento ai privati della Tendostruttura  sita in via Palermo; Discussione riguardo l’attività di nettezza urbana, rimozione dei rifiuti e prevenzione degli sversamenti illegali sul territorio comunale e situazione della bonifica di via Lavinaio; Alla luce del rigetto del ricorso presentato dall’ing. Puca all’ordinanza sindacale di sospensione dall’incarico, esaminare gli atti da quest’ultimo sottoscritti dalla data della sentenza di condanna fino alla data della predetta sospensione;
Riconoscimento D.F.B. in favore: Fallimento Ambiente & Energia Caivano s.r.l. �“ per sentenza n. 207/2013, ai sensi dell’art. 194 lett. a) D.to Leg.vo 267/2000;
Riconoscimento debiti fuori bilancio ex art. 194 c. 1 lett. a) D. Lgs. n. 267/2000 per sentenze esecutive, circa contravvenzioni al codice della strada;
Riconoscimento debiti fuori bilancio ex art.194 c. 1 lett. a) D. Lgs. N. 267/2000 per sentenze esecutive, circa contravvenzioni al codice della strada �“ Sanatoria determinazioni;
Riconoscimento debiti fuori bilancio in favore di Maggioli S.p.A. (fattura n. 2449 del 27.2.2012) e della tipografia cav. Mattia Cirillo srl (fattura n. 227 del 17.12.2013);
Riconoscimento debito fuori bilancio in favore di Grafiche & Gaspari srl fattura n. 4552 del 21.1.2013;
Art. 194 D. Leg.vo 267/2000 e s.m.i.. Riconoscimento debito fuori bilancio società Maggioli Editore s.p.a. fatture n. 10571 del 28.2.2010, n. 874 del 31.3.2010 n. 902950 del 28.2.2010;
Istituzione servizio doposcuola dall’A.S. 2014/2015 ed approvazione del relativo regolamento;
Nomina nuovi componenti in seno alle commissioni consiliari;
Commissione ex art. 14 legge 219/81- Nomina componenti;
Comitato di studi sulle problematiche delle unità immobiliari residenziali e/o commerciali detenute da extracomunitari. Decadenza di tre componenti e loro sostituzioni;
Nomina ulteriori componenti per la commissione edilizia comunale.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl