cs 06-11-14 Casandrino, agevolazione Tari del 30% e nuove scadenze per i pagamenti

06/nov/2014 13:35:02 liliana bilancio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Con cortese richiesta di diffusione.
Grazie
Liliana Bilancio


Agevolazioni Tari fissata al 30% e nuove scadenze per i pagamenti,

domani, venerdì 7, la ratifica in consiglio

 

 

 

Detto fatto, ovvero promessa mantenuta. Nel consiglio comunale di domani (venerdì 7 novembre), all’ordine del giorno, tra gli altri argomenti, ce n’è uno che introduce importanti novità sulla Tari, ovvero riduzione del 30% e slittamento del pagamento delle rate.

La riduzione è rivolta a quei nuclei familiari composti da tra persone a salire perché, attraverso una ponderata analisi, si è costatato che queste famiglie hanno subito, rispetto al ‘metodo’ Tarsu, consistenti aumenti dovuti al nuovo principio emanato a livello comunitario ‘chi inquina paga’.

 

L’amministrazione comunale capitanata dal primo cittadino Antimo Silvestre, alla luce di questi aumenti, ha avviato un riesame in tema di agevolazioni/riduzioni per le famiglie da tre componenti a salire stabilendo una riduzione del 30% sulla maggiorazione che dovrebbero versare rispetto all’importo corrisposto per la Tarsu 2013. Questa riduzione comporta un minor introito da parte dell’ente di 110mila euro che saranno coperti sia attraverso una riduzione della spesa per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti che per maggiori introiti derivanti da attività di accertamenti per evasione ed elusione del tributo sui rifiuti. 

 

Oltre a questa agevolazione, sempre per favorire i contribuenti, sono state stabilite nuove scadenze per il pagamento della Tari.

La prima rata deve essere versata entro il 16 gennaio 2015, la seconda entro il 16 marzo, la terza entro il 16 maggio, la quarta e ultima rata entro il 16 novembre 2015.

Per le quanto riguarda i modelli F24 già ricevuti da contribuenti, per le prime tre rate possono essere utilizzati quelli in loro possesso, per il pagamento della quarta rata si dovrà attendere la comunicazione dell’ufficio tributi di un nuovo modello dove sarà applicata la riduzione del 30% secondo le modalità stabilite. Si precisa che la quarta rata non sarà conguagliata e andrà pagata per intero nel caso di coloro che non abbiano pagato entro i nuovi termini le tre rate precedenti o per i quali risultino delle irregolarità non giustificabili nel pagamento delle medesime.

 

Per le famiglie composte da uno o due componenti non si applica la riduzione del 30%, ma resta valido il beneficio delle nuove scadenze. In questo caso la quarta rata andrà pagata per intero e non sarà trasmessa nessuna comunicazione.   

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl