Fabozzi incontra fassino e poi viene sentito dal comitato di sicurezza pubblica

16/gen/2007 20.10.00 Comune di Villa Literno Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Comune di VILLA LITERNO
(PROVINCIA DI CASERTA)

 

UFFICIO  STAMPA

TEL: 081.816.98.07 - FAX: 081.892.90.24

ufficiostampa@comunevillaliterno.it

 

 

 

 

Il segretario Ds testimonia la solidarietà dell'intero partito ad Enrico Fabozzi

Prima da Fassino poi in Prefettura,

il sindaco riceve l'appoggio di politica e istituzioni.

Dopo l'atto intimidatorio di mercoledì, audizione al comitato per la sicurezza e l'ordine pubblico di Caserta: si studiano interventi

 

Dopo l'atto itimidatorio di cui è stato oggetto mercoledì scorso (una testa di maiale fu rinvenuta appesa al portone della sua abitazione) il sindaco di Villa Literno Enrico Fabozzi ha riscosso unanime solidarietà dal mondo politico ed istituzionale.

Già ieri pomeriggio se ne è avuto un chiaro segnale durante il consiglio comunale straordinario convocato sull'argomento, cui erano presenti 24 sindaci e diverse decine di esponenti politici ed istituzionali della Regione Campania. La Sala Splendore di Villa Literno era stracolma di cittadini, che hanno interrotto ripetutamente gli interventi con sentiti applausi.

Insieme ai consiglieri comunali di maggioranza ed opposizione, al tavolo del consesso erano seduti il sottosegretario all'Istruzione Gaetano Pascarella, il presidente della Provincia di Caserta Sandro De Franciscis, gli assessore regionali Corrado Gabriele e Rosa D'Amelio, l'onorevole Rosa Suppa.

 

 

Oggi, Fabozzi ha ricevuto addirittura la solidarietà di Piero Fassino, segretario Ds, che ha voluto incontrare il sindaco di Villa Literno a margine di un incontro avuto stamane a Napoli.

Solidarietà a nome di tutto il partito e promessa di un impegno forte verso gli esponenti del governo per puntare i riflettori su Villa Literno al fine di salvaguardare l'incolumità degli amministratori locali e contemporaneamente garantire un corretto iter per le difficili procedure di appalto e realizzazione dei lavori di riqualificazione che- sembra- avrebbero stuzzicato gli appetiti della malavita organizzata.

Una gara d'appalto di circa 14milioni di euro che sarebbe solo un antipasto dei finanziamenti che da qui a qualche anno potrebbero arrivare a Villa Literno in virtù del processo di sviluppo che ha come motore il Polo Nautico.

 

Nel pomeriggio il sindaco di Villa Literno è stato ascoltato anche dal Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Alla presenza del Prefetto Maria Elena Stasi e delle massime autorità provinciali di pubblica sicurezza Fabozzi ha ripercorso la vicenda e ipotizzato collegamenti con il suo operato.

Sulle dichiarazioni del sindaco (sulle quali ovviamente c'è la massima riservatezza) ora si confronteranno i componenti del comitato e prenderanno una decisione.

 

Al vaglio l'ipotesi di una scorta a Fabozzi e alla famiglia.

 

 

DATI DEL CONSIGLIO COMUNALE DI IERI 

 

L'elenco degli interventi: presidente del consiglio comunale Arturo Falcone, vicesindaco Aurelio Ucciero, presidente della Provincia Sandro De Franciscis, sindaco di Cesa Giuseppe Fiorillo, assessore Regionale al Lavoro Corrado Gabriele, assessore regionale ai servizi sociali Rosa D'Amelio, segr. FI Corrado Caterino, cons. provinciale Amirigo Porfidia, segretario federazione Verdi Caserta Enzo Falco, sindaco di Acerra Espedito Marletta, cons. comunale Sdi Franco Policarpio, sindaco di Castel Volturno Francesco Nuzzo, cons. comunale Vincenzo Tavoletta, segretario autonomie locali Nando Morra, segretario Ds Caserta Ubaldo Greco, sindaco di Villa Literno Enrico Fabozzi, on Rosa Suppa, Parroco di Villla Literno don Giuseppe Cartesio, segretario Ds Antonio Ciliento, sottosegretario all'Istruzione sen Gaetano Pascarella.

 

Erano inoltre presenti, fra gli altri: sen Lorenzo Diana, cons. provinciale Mimmo Dell'Aquila, comandante dei Carabinieri Giovanni Russo, Madre Superiora Concetta Di Matteo, dirigente Istituto Comprensivo "da Vinci" Angelina Sagliocchi, dirigente scuola primaria Pasquale di Pasqua, ex sindaco Cancello Arnone Raffaele Ambrosca, presidente Argorinasce Gianni Allucci, parroco di Casal di Principe don Carlo Aversano, ex sindaco Casal di Principe Renato Natale, ex sindaco Cesa Pietropaolo Ciardiello, Giuseppe Venditto, dirigenti della Questura di Caserta, tutti i segretari politici locali.

 

Sindaci presenti: Espedito Marletta (Acerra), Mario Masi (Carinaro), Pasquale Di Biasio (Carinola), Giuseppe Fiorillo (Cesa), Antonio Lepore (Cellole), Francesco Nuzzo (Castel Volturno), Lucio Santarpia (Frignano), Pasqualino Emerito (Cancello Arnone), Francesco Taglialatela (Giugliano), Andrea Lettieri (Gricignano d'Aversa), Isidoro Verolla (Lusciano), Michele Farina (Maddaloni), Biagio Lusini (Teverola),  Luigi Verrengia (Parete), Pasquale Carbone (San Marcellino), Bartolomea Abate (Santa Maria La Fossa), Giuseppe Savoia (Sant'Arpino),  Francesco Papa (Succivo).

 

Ultimi messaggi di solidarietà arrivati, oltre quelli già resi pubblici precedentemente:

Europarlamentare Riccardo Ventre, presidente consorzio CE1 Gianluigi Santillo, Ministro Luigi Nicolais, segretario provinciale di Forza Italia e numerosi sindaci della Regione Campania.

 

 

 

L'Addetto Stampa,
Pietro Cuccaro
320.65.11.716
 
 
**************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************
Gli indirizzi e-mail presenti nel nostro archivio provengono da precedenti contatti con le persone stesse o da elenchi e servizi di pubblico dominio, da dove sono stati prelevati.
Per essere rimossi immediatamente dal nostro archivio è sufficiente inviarci un messaggio con oggetto “elimina”.
Per non ricevere più comunicazioni attraverso la posta elettronica è sufficiente inviarci un messaggio con oggetto “cancella”.
__________________________________________________________________________________________________________________________________________________
Questa e-mail è indirizzata ad operatori dell'informazione per la diffusione di notizie per conto del mittente.
In ogni caso, la mail e gli eventuali relativi allegati possono contenere informazioni riservate esclusivamente al destinatario specificato in indirizzo.
Se l’avete ricevuta per errore, se è stata inoltrata come SPAM o se semplicemente ritenete di non essere fra i destinatari di questa comunicazione,
Vi chiediamo gentilmente di informarci e di distruggere l’originale.
Qualunque utilizzazione, divulgazione o copia non autorizzata di informazioni riservate o che il mittente non desidera rendere pubbliche è rigorosamente vietata e perseguita dalla legge.
Grazie per la collaborazione.
**************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************************
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl