A Villa Literno (CE) Festival dei Ferrovieri

Tutte le sere, ormai da qualche settimana, ci si ritrova in un cortile del rione a provare e riprovare decine di canzoni che saranno eseguite nei 3 giorni da altrettanti esecutori, più o meno bravi, ma tutti rigorosamente liternesi, uniti dalla forte passione per la musica e la spensieratezza.

23/lug/2008 19.20.00 Comune di Villa Literno Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Allego comunicato stampa sull'argomento in oggetto,
con foto in formato Jpeg.

Con preghiera di pubblicazione per giovedì mattina.

Saluti, Pc

TESTO ARTICOLO

Comincia giovedì sera la 21esima edizione del Festival del
Ferroviere, che proseguirà fino a sabato sera in piazza
Alcide De Gasperi, il piazzale antistante la stazione
ferroviaria di Villa Literno.
“Ormai siamo diventati grandi”, commenta Umberto Irace,
deus ex machina di questa creatura, facendo riferimento alla
maggior età che prima nel nostro paese si conquistava
proprio a 21 anni.
E proprio un compleanno è alla base della nascita del
Festival del Ferroviere: fu un modo originale con il quale
Umberto festeggiò il compleanno del suo ultimo figlio,
Pasquale, che ora, insieme al maggiore Alfredo, lo aiuta
nell’organizzazione dello spettacolo.

Tutte le sere, ormai da qualche settimana, ci si ritrova in
un cortile del rione a provare e riprovare decine di canzoni
che saranno eseguite nei 3 giorni da altrettanti esecutori,
più o meno bravi, ma tutti rigorosamente liternesi, uniti
dalla forte passione per la musica e la spensieratezza.

Un festival ‘sui generis’ dove conta la coinvolgente
allegria che si riesce a sprigionare dalla propria
esibizione più che il rigore tecnico musicale, comunque
garantito dalla direzione artistica di Alfredo Irace,
presidente dell’associazione artistica e culturale Villa
Literno Ensemble, unita a questa edizione del festival in
una sorta di gemellaggio.

Per dare un po’ di pepe all’iniziativa, infatti, alla
fine delle tre serate il direttivo dell’associazione
individuerà i ragazzini più meritevoli (per esecuzione,
simpatia e intraprendenza): a loro sarà donata una tessera
associativa e la possibilità di esibirsi, con la guida di
un socio più esperto, in una serata già programmata per
Settembre, che ha già assunto il nome di
“Dopofestival”.
“Un modo per dare continuità all’impegno di questi
ragazzi- spiega Irace- che si preparano per tanto tempo e
poi rischiano di disperdere il loro potenziale, noi vogliamo
coinvolgerli anche nelle nostre prossime attività; fra di
loro ci sono dei veri talenti”.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl