David Riondino a Castiglione dei Pepoli

06/ago/2004 15.17.43 SABBI UMBERTO Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
?
Comunicato stampa:
 
Domenica 15 agosto
si terrà in piazza della Libertà a Castiglione dei Pepoli alle ore 21,30 IL TROMBETTIERE Concerto - racconto di e con David Riondino e con l'attore Bolo Rossini. La musica, elemento portante dello spettacolo, sarà eseguita per la prima volta dalla Dams jazz orchestra diretta da Teo Ciavarella con la partecipazione del violoncellista Paolo Damiani, autore di alcune delle musiche di scena e dei percussionisti Antonio Gentile e Cristiano Buffolino.
Scriviamo di seguito una nota sullo spettacolo.
 

Il trombettiere

La figura di Giovanni Martini è una figura storica. Muore nel 1923 a Brooklyn e sulla sua lapide sta scritto “portò l’ultimo messaggio di Custer nella battaglia del Little Big Horn, il 25 Giugno 1876”. Era arrivato in America dopo aver combattuto con Garibaldi, sempre come trombettiere, presumibilmente intorno al 1860. Doveva quindi essersi arruolato giovane con le camicie rosse; veniva da Apricale, Liguria; altre fonti lo vogliono di Sala Consilina, Salerno.

Lo spettacolo è una libera interpretazione delle vicende di questo anonimo musicista, che viaggia dall’Italia all’America, sfiora eventi storici e combatte a fianco di grandi personaggi, sospinto dalla necessità più che da un preciso ideale. E’ in controluce la storia di tutti i musicisti anonimi, che accompagnano suonando le vicende della Storia, e che più che essere al servizio di una bandiera sono al servizio della Musica. Che magari compongono brani innovativi, che magari sono dei geni, ma che non lasciano traccia di sé; altri formalizzeranno le loro invenzioni, le loro intuizioni.

Tra campagne militari, emigrazione su navi piene di gente d’altri paesi, e infine soldati  americani (nel 7° Cavalleggeri erano presenti uomini di 20 nazioni diverse) Giovanni  matura la propria sensibilità, incontra la vita.

I cinque momenti dell’Odissea di Martini, il Paese, Garibaldi, la Nave e l’America e la guerra ispano-americana a Cuba, sono raccontati ed evocati con un montaggio di testo originale e documenti storici: diari di garibaldini, testimonianze di battaglie, cronache di viaggi e materiale filmico. Riondino e Rossini, in scena, diventano di volta in volta Martini, i soldati, i volontari, gli emigranti. Concerto e racconto si fondono in una partitura per voci e strumenti, ed immergono il concerto nel racconto, e il racconto nel concerto. Le attitudini ad interagire tra parole e musiche degli interpreti sono il punto di partenza e la sostanza artistica del progetto.

I musicisti svilupperanno in cinque momenti di largo respiro il tema dell’incontro tra musiche diverse di cui Martini fu testimone emigrante e protagonista.

 

Prevendita biglietti presso la Pro Loco in piazza Marconi tel. 0534 91599 Posto unico €. 8.00
 
In allegato immagini di Riondino e dello spettacolo.
 
Confidando nella più ampia divulgazione porgiamo cordiali saluti.
 
L'ufficio stampa.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl