Mostra - scatti di sopravvivenza

16/dic/2009 16.05.03 Comune di Ferrara Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
CronacaComune

Ufficio Stampa
0532.419.243/244/338/452 (fax 0532.419.263)
http://www.comune.fe.it/stampa
ufficiostampa@comune.fe.it
SCATTI DI CITTADINANZA - Il servizio civile nelle foto dei giovani volontari stranieri


16-12-2009

Venerdì 18 dicembre alle 17 nella sala dell'Imbarcadero del Castello Estense sarà inaugurata la mostra “Scatti di cittadinanza - Il servizio civile nelle foto di alcuni giovani volontari stranieri”. La rassegna propone le immagini di Yi, di Michelle, di Juliet, di Mentor, di Irina, di Fatna, di Emilie e di Francine, gli otto giovani volontari stranieri che dal 13 ottobre 2008 al 12 ottobre di quest'anno hanno vissuto l’esperienza del servizio civile regionale.
L’iniziativa vede la collaborazione di Copresc, Istituzione Servizi educativi scolastici e per le famiglie del Comune di Ferrara, Caritas Ferrara – Comacchio, Centro Servizi Volontariato, Azienda Universitaria Ospedaliera di Ferrara, Azienda USL di Ferrara. La mostra è il punto di arrivo di un percorso di riflessione sulla fotografia come modalità per vivere osservare raccontare i contesti di vita e le intensità emotive che la realtà ci offre. Saperle cogliere e rappresentare con uno scatto fotografico può voler dire aver affinato uno sguardo, entrando nelle trame del reale e nei suoi contenuti. Gli otto volontari, guidati da Vincenzo Tessarin e da alcuni operatori dei servizi che hanno promosso i diversi progetti di servizio civile, hanno usato la fotografia per raccontare il proprio anno di lavoro nel servizio civile e i propri atti di esercizio della cittadinanza attraverso il proprio impegno nel servizio civile, affrontando realtà nuove, da cui hanno appreso e a cui t! anto hanno offerto.
La rassegna della sala dell’Imbarcadero del Castello estense resterà aperta fino al 7 gennaio (orari: 9.30 - 17.30)

LA SCHEDA - Nel 2008 nella provincia di Ferrara sono stati finanziati dalla Regione Emilia Romagna otto posti di Servizio civile regionale per giovani adulti stranieri, quelli che i volontari “in mostra” hanno ricoperto:
- il progetto “Mediando s’impara’”, promosso dal Centro Servizi per il Volontariato e dal Comune di Ferrara. I volontari hanno svolto il loro servizio per il Centro Donne e Giustizia e per ll’Unità Operativa Integrazione, svolgendo insieme agli operatori, ai mediatori e alle insegnanti, azioni di sostegno e accompagnamento a favore degli alunni stranieri; inoltre hanno collaborato ad alcuni progetti di sostegno delle mamme straniere in collaborazione con i Centri per le famiglie.
- Il progetto “Percorsi di Accoglienza”, promosso dalla Caritas Diocesana di Ferrara-Comacchio, dall’Azienda Universitaria Ospedaliera di Ferrara e dall’Azienda USL di Ferrara. I volontari hanno svolto il proprio servizio presso il Centro diocesano di prima accoglienza, il Servizio di accoglienza e mediazione dell’Ospedale Sant'Anna e presso il Servizio sociale di Portomaggiore. Affiancando gli operatori, i mediatori e le assistenti sociali, i volontari hanno svolto un’azione di mediazione e facilitazione nell’accesso ai servizi socio-sanitari e assistenziali da parte degli utenti stranieri.
Con l’obiettivo comune di favorire la visibilità delle esperienze di servizio civile e di facilitare la conoscenza e l’incontro tra i giovani, entrambi i progetti prevedevano il coinvolgimento dei volontari nella realizzazione di una mostra fotografica riguardante i propri vissuti di partecipazione sociale e cittadinanza attiva.

Per informazioni: Copresc di Ferrara Tel. 0532.299668 copresc@provincia.fe.it www.ferrara.copresc.it




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl