Debutto bolognese per la compagnia Le altre parole

14/apr/2010 12.14.56 Comune di Ferrara Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
CronacaComune

Ufficio Stampa
0532.419.243/244/338/452 (fax 0532.419.263)
http://www.comune.fe.it/stampa
ufficiostampa@comune.fe.it
In scena operatori e ospiti dei centri socio-riabilitativi di Ferrara
Debutto bolognese per la compagnia ‘Le altre parole’


14-04-2010

Saranno gli interpreti ferraresi dello spettacolo “La silenziosa danza” ad aprire domani, giovedì 15 aprile, alle 21 al Teatro Dehon di Bologna (via Libia 59), la rassegna teatrale dal titolo “Diverse abilità in scena. Espressività, professionalità ed integrazione nel panorama teatrale”.
Protagonista dello spettacolo è il gruppo “Le altre parole” composto da operatori e ospiti dei centri socio-riabilitativi di Ferrara. La compagnia, condotta dal 2003 dal regista Mirko Artuso, è frutto di un progetto sostenuto dal Comune, dall’azienda Usl, dalla Fondazione Teatro Comunale, dalle cooperative Cidas e Serena e dall’associazione Agire Sociale.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori

L’esperienza di laboratorio che ha portato alla realizzazione dello spettacolo “La silenziosa danza“ si è incentrata sul tema della morte. L’intenzione è stata quella di viaggiare dentro e intorno a questo tema che apre alle grandi domande, che il più delle volte suscita disagio, imbarazzo, ipocrisia, e che è considerato qualcosa di cui non parlare o parlare poco. Quasi sempre pronunciata in antitesi alla parola vita, come se le si opponesse, la morte resta un fatto naturale davanti al quale ogni cultura ha organizzato una risposta, una modalità di controllo, forme di ritualizzazione che il più delle volte lo strappano all’intimità delle singole persone. Ragionare di morte fa ragionare di vita, delle sue contraddizioni e dei suoi limiti.
La rassegna al Teatro Dehon di Bologna è promossa dall’Associazione Amici di Luca e da La Casa dei Risvegli (centro di riabilitazione e ricerca per le persone appena uscite dal coma) e si pone l’obiettivo di fare incontrare i “direttamente coinvolti” con il pubblico indifferenziato, gli studiosi del settore con gli esperti ed il mondo teatrale. Per verificare se poetiche differenti, che si esprimono attraverso il teatro, possano convivere in una stessa rassegna per scambiarsi diverse letture del proprio mondo interiore a prescindere da abilità o disabilità. Una sfida per contribuire a far scoprire ai partecipanti la propria valenza artistica, unita alle risorse personali con cui affrontare situazioni di vita quotidiana.
“La silenziosa danza” ha debuttato a Ferrara nella sua prima versione nell’ottobre 2009 all’interno della rassegna “La Società a Teatro” (di cui è in fase di preparazione la terza edizione). Negli anni precedenti il gruppo ha intrapreso un percorso intorno ai temi della vita (Shanghai.Azione teatrale) e della maternità (La stanza delle spose). “La silenziosa danza” prosegue quelle intenzioni, avventurandosi in un tema che rende tutti uguali al di là delle differenze, esattamente come la vita.
Tutte le serate sono a ingresso libero. Per info sulla rassegna:051-6494570
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl