Workshop regionale 'Il mestiere delle arti'

Workshop regionale "Il mestiere delle arti" Ufficio Stampa 0532.419.243/244/338/452 (fax 0532.419.263) http://www.comune.fe.it/stampa ufficiostampa@comune.fe.it WORKSHOP REGIONALE - Saranno al PAC dal 5 al 28 luglio Giovani artisti a Ferrara per studiare "Il Mestiere delle arti" 01-07-2010 Acquisire elementi per un possibile sbocco professionale nel mercato artistico culturale attraverso l'incontro diretto con le figure e le istituzioni del sistema dell'arte contemporanea e tramite concrete esperienze di lavoro.

01/lug/2010 16.13.11 Comune di Ferrara Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
CronacaComune

Ufficio Stampa
0532.419.243/244/338/452 (fax 0532.419.263)
http://www.comune.fe.it/stampa
ufficiostampa@comune.fe.it
WORKSHOP REGIONALE - Saranno al PAC dal 5 al 28 luglio
Giovani artisti a Ferrara per studiare 'Il Mestiere delle arti'


01-07-2010

Acquisire elementi per un possibile sbocco professionale nel mercato artistico culturale attraverso l’incontro diretto con le figure e le istituzioni del sistema dell’arte contemporanea e tramite concrete esperienze di lavoro. E’ nato con queste finalità il progetto regionale ‘Il Mestiere delle arti’, corso triennale di formazione avanzata destinato ad esordienti artisti in Emilia Romagna che concluderanno il loro percorso al Padiglione d’arte contemporanea di Ferrara con un workshop (dal 5 al 28 luglio) e una mostra collettiva (dal 25 settembre al 24 ottobre).
Il progetto, finanziato dal Ministero della Gioventù e dalla Regione Emilia Romagna e compreso nel programma di attività del triennio 2008/2010 dall’associazione Giovani Artisti dell’Emilia-Romagna (GA/ER) nell’ambito dell’APQ GECO, è coordinato dall’assessorato alla Cultura del Comune di Ferrara e attuato dal Centro Provinciale Formazione di Ferrara.
Alla sessione del PAC, condotta dai docenti del gruppo di artisti ZimmerFrei e da Martina Angelotti e Riccardo Catozzi, interverranno circa sedici allievi provenienti da tutta la regione (quattro le ferraresi: Giulia Bonora, Roberta Cavallari, Elisa Leonini e Silvia Sartori). I mancanti dei ventuno ammessi al progetto, selezionati su oltre cento candidati, proprio grazie all’esperienza acquisita in questi anni sono infatti ormai entrati nel mondo del lavoro.
Nel triennio del percorso formativo gli allievi si sono in particolare concentrati sugli aspetti pratici, materiali ed economici del “mestiere”, compresi quegli sbocchi di “applicabilità” della scelta artistica, in campi vicini o affini, che sono in genere affiancati alla ricerca.
“Il workshop in programma a Ferrara - ha ricordato oggi Leonardo Punginelli dell’ufficio giovani Artisti del Comune di Ferrara presentando l’iniziativa in Municipio alla presenza dell’assessora Regionale al Progetto giovani Donatella Bortolazzi, del vicesindaco Massimo Maisto, del presidente del CPF Davide Stabellini e della direttrice delle Gallerie d’arte moderna Maria Luisa Pacelli - sarà incentrato sulle tematiche dell’allestimento e dell’arte pubblica. Gli allievi si misureranno sulla dimensione espositiva, sul processo che conduce alla realizzazione di una mostra in uno spazio pubblico, indagheranno inoltre sulle tematiche connesse al filone dell’'arte pubblica', affrontando di conseguenza questioni come la dimensione sociale, urbana e di rapporto con la vita quotidiana dell’arte, di fondamentale importanza nell’odierno dibattito culturale”.
“Un concreto lavoro sulla cultura diffusa - ha affermato il vicesindaco Maisto - significa anche sostenere la creatività giovanile, sia attraverso la valorizzazione degli spazi dove i giovani possano esprimersi sia attraverso laboratori e workshop. Auspichiamo che questa prima esperienza, che trova nella struttura del PAC uno spazio sicuramente ideale per questo tipo di lavoro, fissi le basi anche per proposte future. Ci candidiamo insomma perché Ferrara si possa caratterizzare come un vero laboratorio di creatività giovanile.”
“Da sempre la politica sviluppata dalla nostra regione - ha confermato l’assessora regionale Donatella Bortolazzi - risponde agli obiettivi di valorizzare i giovani. E’ davvero importante che iniziative di questo tipo, che consentono alla creatività giovanile di esprimersi a 360 gradi, continuino e si consolidino. E per questo speriamo che nei nuovi accordi di programma vengano confermate le condizioni per proseguire l'attenzione e l’informazione attuate finora.”
Dal 25 settembre al 24 ottobre il workshop confluirà in una mostra collettiva dove saranno presentati gli esiti dell’iniziativa. Seguiranno, dal dicembre 2010 al marzo 2011, in vari spazi pubblici e privati dell’Emilia-Romagna mostre personali degli allievi. L’intero corso, la mostra collettiva, le mostre personali saranno documentate da un libro catalogo. L’esperienza infine, sarà riportata all’edizione 2011 di Casablanca della 'Biennale dei Giovani Artisti dell’Europa e del Mediterraneo', la più importante vetrina oggi in Europa e nel bacino del Mediterraneo per quel che riguarda la creatività artistica e culturale giovanile.




blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl