INAUGURAZIONE - Restaurata la Madonna dei Facchini, sabato 20 novembre la presentazione

La scultura, legata ad un fatto reputato miracoloso, è stata recuperata grazie all'associazione Ferrariae Decus, che ha finanziato l'intervento, con il sostegno e il contributo della Fondazione Carife e del condominio di Palazzo Boldrini e la collaborazione del Comune di Ferrara.

18/nov/2010 11.29.36 Comune di Ferrara Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
CronacaComune

Ufficio Stampa
0532.419.243/244/338/452 (fax 0532.419.263)
http://www.comune.fe.it/stampa
ufficiostampa@comune.fe.it
INAUGURAZIONE - Sabato 20 novembre alle 11 in via Zemola
Restaurata la “Madonna dei Facchini”


18-11-2010

Sabato 20 novembre alle 11, in via Zemola 17, sarà presentato alla cittadinanza il restauro della “Madonna dei Facchini”, un busto lapideo ritenuto cinquecentesco che si trova in una nicchia sul prospetto di un edificio. La scultura, legata ad un fatto reputato miracoloso, è stata recuperata grazie all’associazione Ferrariae Decus, che ha finanziato l’intervento, con il sostegno e il contributo della Fondazione Carife e del condominio di Palazzo Boldrini e la collaborazione del Comune di Ferrara.
Alla cerimonia, durante la quale è prevista la benedizione dell’opera d’arte, saranno presenti autorità civili e religiose, tra cui l’assessore comunale ai Beni monumentali Aldo Modonesi e il vicario generale dell'Arcidiocesi di Ferrara mons. Antonio Grandini, oltre al presidente e al vicepresidente della Ferrariae Decus Giacomo Savioli e Francesco Scafuri.
A seguire, i cittadini saranno invitati a proseguire l’excursus storico al Volto del Cavallo, dove la Ferrariae Decus in collaborazione con l’Amministrazione Comunale ha restaurato la lapide che riporta un famoso passo della satira VII di Ludovico Ariosto.
Entrambi i restauri sono stati eseguiti dalla ditta “Conservazione Restauro Patrimonio Artistico” di Ferrara di Paola Tosi e Susanna Marzola, sotto l’alta sorveglianza della Soprintendenza per i Beni Architettonici di Ravenna.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl