GIORNO DELLA MEMORIA 2011 Dal 15 gennaio le iniziative ferraresi in ricordo delle vittime delle deportazioni

Da sabato 15 a sabato 29 gennaio le biblioteche comunali Ariostea, Bassani e Rodari e il museo del Risorgimento e della Resistenza ospiteranno un'esposizione di testi, documenti e fotografie, per ripercorrere 'La memoria delle deportazioni e della Shoah nella letteratura, nei diari e nella storia'.

14/gen/2011 12.30.35 Comune di Ferrara Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
CronacaComune

Ufficio Stampa
0532.419.243/244/338/452 (fax 0532.419.263)
http://www.comune.fe.it/stampa
ufficiostampa@comune.fe.it
GIORNO DELLA MEMORIA 2011 - Dal 15 gennaio esposizioni e incontri in città
Le iniziative ferraresi in ricordo delle vittime delle deportazioni


14-02-2011

Quattro sedi della cultura ferrarese per un’unica mostra in apertura delle celebrazioni cittadine del Giorno della memoria 2011. Da sabato 15 a sabato 29 gennaio le biblioteche comunali Ariostea, Bassani e Rodari e il museo del Risorgimento e della Resistenza ospiteranno un’esposizione di testi, documenti e fotografie, per ripercorrere ‘La memoria delle deportazioni e della Shoah nella letteratura, nei diari e nella storia’.
Visitabile nei consueti orari di apertura delle quattro sedi, l’esposizione è curata, per il Servizio Biblioteche e Archivi del Comune, dalla responsabile del museo del Risorgimento e della Resistenza Delfina Tromboni, dalla coordinatrice della biblioteche decentrate Luisa Martini e dalla responsabile del settore ragazzi della biblioteca Ariostea Angela Poli.
All’interno del museo del Risorgimento sarà, in particolare, riallestita la sezione bibliografica della mostra ‘Antifascisti, antifasciste. Ritratti di gente comune che ha fatto l’Italia’ (in corso fino al 30 gennaio prossimo) e saranno esposti documenti e testi sulle deportazioni che in Italia e a Ferrara hanno coinvolto sia gli ebrei che le altre categorie di perseguitati da quelli politici ai Pentecostali, agli zingari, agli omosessuali. Testi di vario tipo sulle deportazioni saranno in mostra anche negli spazi delle biblioteche Bassani e Rodari, oltre che nella sezione Ragazzi della biblioteca Ariostea, con particolare attenzione, in quest’ultimo caso, per i testi rivolti ai più giovani.
“Continua così - sottolineano gli organizzatori - l’ormai consolidato percorso che, nelle occasioni più rilevanti per la memoria cittadina, vede operare insieme e concordemente strutture e istituzioni culturali di diversa natura, accomunate dal desiderio di rendere il più possibile fruibile tutta la documentazione che, nelle sue diversità tipologiche, costituisce una delle più importanti articolazioni di quello che è stato chiamato il ‘Polo delle Carte’ del Comune di Ferrara”.
Una serie di altre iniziative, tra incontri, conferenze e mostre, completerà poi, nei prossimi giorni il programma delle celebrazioni 2011 organizzate da Comune e museo del Risorgimento in occasione del Giorno della memoria. “La ricorrenza - come ricorda Delfina Tromboni - è stata istituita con la legge n. 211 del 20 luglio 2000 dal Parlamento Italiano, che ha in tal modo aderito alla proposta internazionale di dichiarare il 27 gennaio, anniversario della liberazione del campo di sterminio di Auschwitz, giornata in commemorazione delle vittime del nazismo e del fascismo, dell’Olocausto e di coloro che a rischio della loro vita e della sicurezza delle loro famiglie hanno scelto di aiutare e soccorrere i perseguitati”.
Prossimo appuntamento in calendario sarà quello di mercoledì 19 gennaio alle 17, nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea, per la prima delle due lezioni dal titolo ‘Il lungo Risorgimento degli ebrei ferraresi’ a cura di Luigi Davide Mantovani. I due incontri, promossi dal museo del Risorgimento e Resistenza e dall’Associazione Amici della biblioteca Ariostea, saranno dedicati rispettivamente ai periodi 1796-1860 e 1861-1922 (il 9 febbraio alle 17), e proporranno una ricostruzione delle vicende storiche, sociali e culturali della comunità ebraica ferrarese. Organizzate nell’ambito di un corso di formazione per insegnanti dell’Istituto di Storia contemporanea, le lezioni rientrano anche nelle iniziative programmate per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia e le relative relazioni saranno pubblicate, assieme ad altri contributi dello stesso Mantovani, nel secondo numero dei “Quaderni di didattica” del museo del Risorgimento e della Resistenza.
All’interno dello stesso museo sarà inoltre visionabile in anteprima il volume ‘Storie di esilio, di fuga e di deportazione. I ferraresi nella diaspora ebraica ed antifascista’, curato da Delfina Tromboni per la casa editrice Tresogni di Ferrara. Il libro raccoglie gli atti del convegno organizzato dal museo in collaborazione con la Comunità ebraica ferrarese in occasione del Giorno della memoria 2010 e sarà presentato nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea il prossimo 2 febbraio alle 17, da Mirco Dondi dell’Università di Bologna e dal vice sindaco e assessore alla Cultura del Comune di Ferrara Massimo Maisto.

Esposizione ‘La memoria delle deportazioni e della shoah nella letteratura, nei diari e nella storia’
dal 15 al 29 gennaio 2011
le sedi:
- Biblioteca comunale Ariostea - Sezione Ragazzi, via Scienze 17, aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 19, il sabato dalle 9 alle 13;
- Biblioteca comunale Giorgio Bassani, via Grosoli 42 (Barco), aperta al mattino dal martedì al sabato dalle 9 alle 13 e al pomeriggio dal martedì al giovedì dalle 15 alle 18,30 (lunedì chiusa);
- Biblioteca comunale Gianni Rodari, viale Krasnodar 102, aperta al mattino dalle 9 alle 13 il martedì, mercoledì, venerdì e sabato, e al pomeriggio dalle 15 alle 18,30 il martedì e il giovedì (lunedì chiusa);
- Museo del Risorgimento e della Resistenza - Aula Didattica (nell’ambito della mostra “Antifascisti, antifasciste. Ritratti di gente comune che ha fatto l’Italia”), corso Ercole I d’Este 19, aperto dal martedì alla domenica dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl