PROMOZIONE E SVILUPPO Una vetrina on line per il congressuale ferrarese

Ufficio Stampa 0532.419.243/244/338/452 (fax 0532.419.263) http://www.comune.fe.it/stampa ufficiostampa@comune.fe.it PROMOZIONE E SVILUPPO - Sul sito del Comune schede e informazioni sulle sale cittadine Una vetrina on line per il "congressuale" ferrarese 22-03-2011 Trentuno sale, tra pubbliche e private, con oltre 8.600 posti a sedere.

22/mar/2011 16.16.43 Comune di Ferrara Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
CronacaComune

Ufficio Stampa
0532.419.243/244/338/452 (fax 0532.419.263)
http://www.comune.fe.it/stampa
ufficiostampa@comune.fe.it
PROMOZIONE E SVILUPPO - Sul sito del Comune schede e informazioni sulle sale cittadine
Una vetrina on line per il ‘congressuale’ ferrarese


22-03-2011

Trentuno sale, tra pubbliche e private, con oltre 8.600 posti a sedere. Questi i numeri del Centro congressuale diffuso di Ferrara, che l’Unità comunale Promozione e sviluppo ha censito e messo sulla vetrina del web per rendere più semplice e immediata l’individuazione degli spazi disponibili in città per convegni e congressi. Il risultato è un’ampia sezione del sito internet del Comune (con link dalla home page www.comune.fe.it) con foto e schede dettagliate di ciascuna delle sei sale pubbliche e delle venticinque sale private utilizzabili da enti e società italiane o estere per ogni tipo di meeting.
Intento del progetto - come sottolineato stamani in conferenza stampa dall’assessore alle Attività Produttive Deanna Marescotti - è stato quello di “creare una rete di comunicazione tra le aziende e gli operatori del settore congressuale, per permettere anche a Ferrara di sfruttare le enormi potenzialità di questo tipo di turismo”, a cui va ricondotto circa il 30% del fatturato totale del turismo italiano e un quarto della clientela delle strutture ricettive del nostro Paese.
Per la costituzione del Centro congressuale diffuso, gli operatori dell’Unità Promozione e sviluppo, supportati anche dalla tirocinante Ilaria Capisani, hanno contattato le strutture pubbliche e private dotate di sale congressuali, redigendo per ognuna di esse una scheda contenente caratteristiche, attrezzature presenti e recapiti dei referenti. All’interno della sezione internet anche un elenco di riferimenti utili per servizi di supporto, tra cui agenzie di organizzazione d’eventi, interpreti, guide turistiche, hotel, trasporti. “La pagina web - ha ricordato la responsabile dell’Unità Promozione e sviluppo Adelaide Vicentini - è disponibile anche in lingua inglese ed è stata pensata per essere aperta a tutte le strutture che abbiano le caratteristiche e intendano inserirsi in questo circuito, in costante aggiornamento”.
“Come già stiamo tentando di fare in altri ambiti della cultura e del turismo, - ha aggiunto il vice sindaco Massimo Maisto - anche per il settore congressuale ci siamo impegnati a creare legami con i privati, occupandoci della selezione e della promozione delle strutture ferraresi. Siamo convinti che già in questo modo il sistema congressuale cittadino possa crescere. Tuttavia sappiamo anche che la creazione di un centro congressuale unico rappresenterebbe un salto di qualità, ma si tratta di un impegno che lasciamo ai privati, poiché al momento il Comune non è finanziariamente in grado di sostenerlo”.


Consulta le pagine web del Centro congressuale diffuso
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl