VISITE GUIDATE Sabato 16 aprile alle 16,30 itinerari nel verde nel complesso di Renata di Francia

Soddisfazione per lo spirito di collaborazione che ha condotto i vari partner all'organizzazione dell'evento è stata espressa anche dal vice sindaco Massimo Maisto, e dal direttore del Ctu e delegato per le politiche culturali dell'Università Daniele Seragnoli.

13/apr/2011 16.25.58 Comune di Ferrara Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
CronacaComune

Ufficio Stampa
0532.419.243/244/338/452 (fax 0532.419.263)
http://www.comune.fe.it/stampa
ufficiostampa@comune.fe.it
VISITE GUIDATE - Sabato 16 aprile alle 16,30 itinerari storici nel verde
A passeggio tra architetture e giardini rievocando i fasti del complesso di Renata di Francia


13-04-2011

Avrebbe sicuramente conquistato anche le attenzioni delle dame di casa d’Este il programma del pomeriggio culturale previsto per sabato 16 aprile in uno dei più suggestivi complessi monumentali lasciati in eredità dalla nobile casata. Il palazzo di Renata di Francia e il suo giardino, oggi parco Pareschi, faranno da cornice a un evento che unisce storia, teatro, canto e botanica, ed è frutto della collaborazione fra Comune, Università e Garden club, con il sostegno di Amsefc ed Hera, per la Giornata nazionale del giardino 2011.
Sulla scia delle visite guidate organizzate negli anni passati in altre dimore e giardini di pregio della città, il responsabile dell’Ufficio ricerche storiche del Comune Francesco Scafuri accompagnerà ferraresi e turisti, a partire dalle 16,30, tra le sale del palazzo di via Savonarola 9, oggi sede di rappresentanza dell’ateneo cittadino. “Ripercorreremo - ha anticipato stamani in conferenza stampa Scafuri - le vicende storiche e architettoniche dell’edificio, che coprono un arco temporale di cinque secoli e coinvolgono grandi personaggi della corte estense e di altre nobili famiglie vissute tra i meravigliosi spazi della residenza e dei suoi giardini”. Il percorso proseguirà quindi tra le aiuole del parco dove i due esperti botanici Filippo Piccoli e Giovanni Morelli illustreranno al pubblico le caratteristiche delle piante e degli alberi presenti, mentre ad arricchire il programma del pomeriggio contribuiranno alcuni intermezzi teatrali curati degli attori del Centro Teatr o universitario (Ctu), che attraverso l’arte della recitazione rievocheranno episodi legati al passato del complesso. Gli interludi musicali saranno invece affidati al Coro dell’Università, che eseguirà alcuni fra i più celebri brani delle ‘Villotte del fiore’ composte da Filippo Azzaiolo.
Soddisfazione per lo spirito di collaborazione che ha condotto i vari partner all’organizzazione dell’evento è stata espressa anche dal vice sindaco Massimo Maisto, e dal direttore del Ctu e delegato per le politiche culturali dell’Università Daniele Seragnoli. “L’iniziativa di sabato - ha dichiarato quest’ultimo - rappresenta una straordinaria occasione di divulgazione culturale che coniuga racconto, musica e teatro e che per di più offre all’ateneo la possibilità di mettere in pratica due dei suoi principali obiettivi ossia quello di ampliare al massimo i rapporti con la città e quello di aprire il più possibile al pubblico le porte delle proprie sedi”.
Un ringraziamento ai partner è giunto poi dalla presidente del Garden club Giulia Vullo che ha ribadito come anche quest’anno la sua associazione abbia voluto “far coincidere con la celebrazione della Giornata del giardino uno dei percorsi nella storia cittadina condotti sempre con grande successo da Francesco Scafuri”. Con il suo Gruppo d’arte floreale il club contribuirà a impreziosire ulteriormente gli spazi della visita, curando una serie di allestimenti floreali nel cortile d’Onore e nel salone del piano nobile del palazzo. Mentre Amsefc, come ricordato dal responsabile della sua Divisione Verde Bracciano Lodi, si è occupata di una serie di interventi di manutenzione del parco, dove il Garden club ha posizionato alcune piante di peonie arboree. Grazie al contributo di Hera, lo stesso club ha infine curato la pubblicazione di un fascicolo sul quale il pubblico potrà trovare una tavola sinottica del parco e le schede dettagliate delle specie arboree presenti. “Nel sostener e questa iniziativa - ha dichiarato il presidente del Comitato Hera per Ferrara Paolo Pastorello - Hera ha voluto ancora una volta confermare la propria vicinanza alle istituzioni, all’Università e alle associazioni del territorio nella valorizzazione del nostro patrimonio, secondo i principi etici della responsabilità sociale d’impresa”.
L'appuntamento per tutti gli appassionati di arte, storia e giardini è per sabato 16 aprile alle 16,30 all'ingresso del palazzo di Renata di Francia, in via Savonarola 9. L'iniziativa è a partecipazione gratuita.


Consulta il pieghevole sugli itinerari_palazzo_renata_di_francia.pdf
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl