UFFA CHE AFA - Bilancio 2007

UFFA CHE AFA - Bilancio 2007 Ufficio Stampa 0532.419.243/244/338/452 (fax 0532.419.263) http://www.comune.fe.it/stampa ufficiostampa@comune.fe.it PROGETTO "UFFA CHE AFA" BILANCIO 2007 Estate tranquilla, utenti soddisfatti 27-09-2007 Il 24 settembre scorso, con l'incontro in assessorato alla Sanità sul bilancio finale tra gli enti e i soggetti coinvolti, si è chiusa ufficialmente l'edizione 2007 del progetto "Uffa Che Afa" finalizzato alla gestione dell'emergenza caldo.

27/set/2007 15.16.00 Comune di Ferrara Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
CronacaComune

Ufficio Stampa
0532.419.243/244/338/452 (fax 0532.419.263)
http://www.comune.fe.it/stampa
ufficiostampa@comune.fe.it
PROGETTO "UFFA CHE AFA" BILANCIO 2007
Estate tranquilla, utenti soddisfatti


27-09-2007

Il 24 settembre scorso, con l’incontro in assessorato alla Sanità sul bilancio finale tra gli enti e i soggetti coinvolti, si è chiusa ufficialmente l’edizione 2007 del progetto "Uffa Che Afa" finalizzato alla gestione dell’emergenza caldo. Il progetto è promosso dall’Assessorato alla Salute e Servizi alla Persona - Servizio Interventi Sociali con la positiva collaborazione di: Azienda U.S.L, Azienda Ospedaliero Universitaria S.Anna, , Prefettura, Questura, Carabinieri, Vigili del Fuoco, Protezione Civile, Arci, Acli, Auser, Anteas, Ada, Ancescao, Croce Rossa Italiana. Quest’anno, per la prima volta, l’attività si è protratta fino al 15 settembre secondo le indicazioni concordate a livello regionale.
Dai dati si rileva che, quale conseguenza di un clima non particolarmente afoso per tutto il periodo estivo, il ricorso alle strutture predisposte per l’emergenza caldo sia a livello sanitario (posti letto al Sant’Anna) che sociale è stato basso. In questa rete di protezione sociale spicca il lavoro di contatto del numero verde di Cup 2000 Ferrara E-care che, come forma di prevenzione e di teleassistenza, dall’inizio di giugno ha effettuato 5405 telefonate concretizzate in 4151 contatti con utenti, in gran parte segnalati dai medici di base. Fra le persone contattate, 431 (oltre il doppio di quelle del 2006) sono state inserite nel progetto di teleassistenza con telefonate settimanali che hanno permesso di tenere sotto controllo il loro stato di benessere.
La maggior parte delle richieste degli utenti erano rivolte al trasporto: a questo si è provveduto nell’ambito del Progetto “Giuseppina” che si propone come sostegno ai problemi degli anziani per tutto l’anno. L’attenzione ai rischi legati alle ondate di calore del progetto “Uffa che Afa” ha rappresentato, quindi, un momento specifico in una visione più complessiva che cerca di favorire la permanenza degli anziani nella propria abitazione e contesto sociale.
Il call center di Cup 2000 - Ferrara E Care ha anche svolto una indagine sulla qualità percepita, coinvolgendo i 431 utenti in carico. Di questi, 381 hanno risposto e 365 (pari al 95,8%) hanno espresso un parere favorevole sul servizio. Inoltre 325 hanno dichiarato di essere interessati a proseguire i contatti settimanali di Telecompagnia

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl