Corso di avviamento al suono delle campane

04/ott/2007 14.49.00 Comune di Ferrara Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
CronacaComune

Ufficio Stampa
0532.419.243/244/338/452 (fax 0532.419.263)
http://www.comune.fe.it/stampa
ufficiostampa@comune.fe.it
Apre la "palestra di doppio" un corso di avviamento al suono delle campane
Insieme ai maestri Campanari Ferraresi per imparare un'arte antica


04-10-2007

Passione, spirito di squadra, prestanza fisica e un po’ di talento, sono solo alcune delle caratteristiche necessarie per fare un buon maestro campanaro. Chi le possiede e ha un vero desiderio di avvicinarsi al mondo della “campaneria” e di approfondirne la tecnica, potrà mettersi alla prova alla “Palestra di doppio - corso di avviamento al suono delle campane” organizzato dal gruppo Campanari Ferraresi nel campanile del Duomo. L’iniziativa, che ha il patrocinio della Curia arcivescovile, del Comune e della Provincia di Ferrara, avrà inizio sabato 20 ottobre e terminerà all’inizio della quaresima. Il corso verrà presentato in occasione delle celebrazioni per la Madonna delle grazie, da sabato 6 ottobre a domenica 14 ottobre. In quell’occasione, per mostrare agli aspiranti campanari la bella e tradizionale tecnica di esecuzione, sul campanile del Duomo gli esperti Campanari Ferraresi suoneranno a doppio tutte le sere feriali della settimana a partire dalle 18.40 e nel ! pomeriggio di apertura dalle 16 alle 18.
“Il corso - ha ricordato oggi il maestro campanaro Giovanni Vecchi illustrando l’iniziativa nella sede del gruppo ricavata all’interno del campanile del Duomo - vuole offrire l’opportunità a giovani e meno giovani di conoscere dal vivo e sperimentare in prima persona la tecnica del suono a doppio, accedendo a un’arte antica e complessa sviluppata in modo autonomo nei singoli luoghi."
Generalmente un allievo impiega diversi anni per diventare un buon esecutore. Lo scopo di questo corso è di mettere i partecipanti nella condizione di proseguire poi l’attività, aggregandosi sia ai campanari ferraresi sia ad altre squadre che operano in provincia di Ferrara o a Bologna.
E’ stato proprio il capoluogo in questi anni il riferimento degli appassionati campanari ferraresi, costretti a settimanali trasferte per poter sperimentare la loro arte insieme alle formazioni bolognesi che hanno accesso a diversi campanili del territorio. Fortunatamente il recente restauro del campanile del Duomo ha consentito di individuare anche a Ferrara un luogo adatto. Dopo le prime “scampanate” in occasione della festa del patrono in aprile, accolte da grande entusiasmo, è arrivata la costituzione del gruppo Campanari Ferraresi (per ora soltanto sette membri, ma sicuramente destinati a crescere) e quindi la possibilità sia di praticare la tecnica campanaria in città sia di farla conoscere ai più giovani.
Il 2007 è poi un anno importante per la campaneria estense: proprio quest’anno il “giorgione”, la campana maggiore del Duomo, compie i 400 anni dalla sua fusione (ad opera del Censori). I campanari vogliono celebrare questi quattro secoli facendo risuonare 400 “botti a distesa” del “giorgione” proprio sabato 6 ottobre a partire dalle 16.
LA SCHEDA - Il corso prevede una lezione settimanale (da ottobre a Natale) il sabato dalle 16 alle 18 sul campanile del Duomo. Dopo Natale è prevista una seconda lezione settimanale facoltativa sui campanili dell’area ferrarese. La campaneria è materia in genere sconosciuta; pertanto durante le lezioni i campanari ferraresi oltre all’insegnamento pratico dei movimenti necessari per suonare illustreranno le origini storiche di questa tecnica e il ruolo che i campanari vanno a ricoprire nel mondo moderno.
Per le iscrizioni al corso gli interessati potranno rivolgersi, entro il 13 ottobre, a Giovanni Vecchi tel. 3483032930, e-mail: campanari_ferraresi@yahoo.it. La quota di iscrizione al corso è di 15 euro.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl