POLIZIA MUNICIPALE Presentata la relazione relativa la periodo giugno agosto 2008

16/ott/2008 15.12.05 Comune di Ferrara Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
CronacaComune

Ufficio Stampa
0532.419.243/244/338/452 (fax 0532.419.263)
http://www.comune.fe.it/stampa
ufficiostampa@comune.fe.it
POLIZIA MUNICIPALE – Presentata la relazione relativa la periodo giugno – agosto 2008
I numeri dell'attività di prevenzione e repressione per la sicurezza dei cittadini


16-10-2008

Come accade ormai da diversi anni, archiviata l'estate, il corpo di Polizia Municipale fa un bilancio delle attività svolte nel periodo giugno – agosto (oltre a quello annuale in occasione del patrono S.Sebastiano) individuando gli elementi utili e le criticità da sottoporre all'attenzione degli amministratori e dei cittadini. I dati dell'estate 2008 sono stati illustrati questa mattina (16 ottobre) ai giornalisti nel corso di una conferenza stampa dall'assessore alla sicurezza Urbana Raffaele Atti, dal comandante Carlo di Palma e dall'ispettore capo Graziano Maragno. Del trimestre preso in esame sono stati evidenziati i maggiori servizi di polizia stradale effettuati sul territorio rispetto al 2007, così come è aumentata l'attività dei trentuno vigili di quartiere a fronte di un incremento di segnalazioni. Nell'ambito dell'attività sanzionatoria il comandante Di Palma ha sottolineato come siano aumentate le infrazioni relative all'uso di telefonini mentre si guida, al! mancato utilizzo delle cinture di sicurezza o alla più grave omissione di soccorso. “Sono segnali – ha detto Di Palma - che ci danno la dimensione di un atteggiamento diverso di una parte di cittadini sul tema della legalità e del rispetto delle regole, un tema che da tempo affrontiamo impegnando anche risorse umane consistenti nell'organizzare corsi di educazione stradale nelle scuole”. Sul tema della educazione al rispetto delle regole e della sicurezza sulle strade è intervenuto anche l'assessore Atti: “solo con il giusto rigore nell'azione di controllo e repressione è possibile ottenere risultati. L'impegno della Polizia Municipale va in questa direzione, in un contesto non facile che vede sulle strade un sensibile aumento di atteggiamenti maleducati e aggressivi”. Dal comandante Di Palma e dall'ispettore Maragno è giunta la conferma che in città viene utilizzato il Telelaser per il controllo della velocità e non è intenzione dell'Amministrazione utilizzare in futuro s! trumenti come autovelox fissi o sistemi T-Red “perchè differendo nel t empo la sanzione non si ha la possibilità di fare un'azione educativa più incisiva nel sensibilizzare sui pericoli della velocità oltre i limiti”, mentre entro l'anno il corpo sarà dotato della strumentazione di autodifesa deliberata dal Comune come guanti, occhiali protettivi, spray al peperoncino, manette, comunque solo dopo adeguati corsi di formazione del personale.

Questa la scheda dettagliata degli interventi nel trimestre giugno – agosto 2008 (a cura del Corpo di Polizia Municipale)
Il Corpo di Polizia Municipale di Ferrara programma annualmente diversi servizi di controllo sul territorio, finalizzati alla prevenzione e repressione delle norme di comportamento del Codice della strada, con particolare attenzione al superamento dei limiti di velocità che, come è ben noto, costituisce una delle cause principali dei sinistri stradali.
Tale attività di controllo è stata particolarmente intensificata nel periodo estivo, Giugno/Luglio/Agosto 2008, con l’impiego quotidiano di pattuglie sulle principali arterie del Comune e nei punti più pericolosi del centro cittadino.

I servizi di polizia stradale sul territorio, pari a 363 postazioni di controllo (318 nel 2007), hanno evidenziato la necessità di incentivare ulteriormente la visibilità esterna per poter modificare, attraverso un’intensa attività di prevenzione e repressione, quei comportamenti che sono tra le cause principali dei sinistri.

Va precisato che il Sistema Operativo Vigile di Quartiere (che nel solo trimestre evidenziato ha lavorato a 1162 (891) segnalazioni provenienti da tutte le 8 circoscrizioni) comporta il costante impiego operativo di 30 agenti di P.M. (organico ulteriormente potenziato di 1 unità rispetto al 2007), che svolgono mansioni dove l’attività di polizia stradale è solo un aspetto secondario; per questo il restante personale viabilistico è stato formato ed utilizzato in modo da garantire una presenza costante e qualificata sul territorio, secondo le finalità e gli obiettivi già posti dall’Amministrazione Comunale nell’ambito del Progetto di Mandato n. 5 sulla Sicurezza Stradale.
Si evidenzia il numero delle violazioni accertate riguardanti il mancato rispetto delle segnalazioni semaforiche, dei limiti di velocità, della guida in stato di ebbrezza ed il notevole aumento delle sanzioni per il mancato uso delle cinture di sicurezza, a conferma che le recenti norme sulla patente a punti hanno parzialmente esaurito il loro effetto deterrente; ben vengano pertanto le modifiche al Codice della Strada introdotte con le Leggi 2.10.2007 n. 160 e 24.07.2008 n. 125 che hanno interessato queste ed altre violazioni, inasprendone le sanzioni amministrative e penali.

L’attività di controllo, svolta da diversi anni nei tre Reparti Territoriali con l’utilizzo quotidiano dei due misuratori di velocità TELELASER sulle strade più pericolose del Comune e la sistematica presenza e continuità in materia di controllo e repressione può contribuire in modo significativo alla più vasta tematica della sicurezza stradale.

I posti di controllo hanno prioritariamente interessato le seguenti vie:

via Bologna;
via Padova;
via Ravenna;
via Cento;
via Eridano;
via Comacchio;
via Pomposa;
via Copparo.
Via Modena

I servizi diurni sono stati effettuati con l’impiego di singole pattuglie che hanno operato nei territori dei tre Comandi di Zona territoriali del Corpo, utilizzando il misuratore di velocità telelaser (strumento che consente la contestazione immediata delle violazioni), mentre i servizi serali e notturni programmati direttamente dal Comando hanno interessato tutto il personale operativo viabilistico (servizi con 2 pattuglie e 2 Ispettori) e sono stati organizzati disponendo orari e vie da presidiare, con controlli mirati anche in ore notturne (stragi del sabato sera).
Va peraltro sottolineato che l’intensificazione dell’attività operativa è avvenuta in un periodo in cui l’organico del Corpo risente inevitabilmente delle assenze di personale, dovute al necessario periodo di ferie estive.


INFORTUNISTICA STRADALE
Nel periodo GIUGNO/LUGLIO/AGOSTO 2008 sono stati rilevati 245 (253 nel 2007) incidenti stradali, dei quali 150 (140) con lesioni, 4 (4) con Prognosi Riservata e 1 (0) con esito mortale .
I veicoli coinvolti sono stati 337 (486) ed i pedoni 13 (3).

ATTIVITA’ SANZIONATORIA
Vengono di seguito elencate le violazioni al Codice della Strada, accertate nel trimestre considerato da tutto il personale operativo (tra parentesi i dati del 2007), relative al mancato rispetto delle segnalazioni semaforiche (art: 41), alla velocità generica/pericolosa (art 141), al superamento dei limiti di velocità (art.li142/8 e 142/9), all’inosservanza dell’uso del casco (art. 171), al mancato uso delle cinture di sicurezza (art. 172), all’uso improprio del telefonino (art. 173), alla guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti (art.li 186 e 187), all’omissione di soccorso (art.189) ed alla precedenza ai pedoni (art.191) violazioni che hanno, tra l’altro, particolare incidenza sulle cause dei sinistri:

2008 - 2007
art 41 n. 176 - 182 segnalazioni semaforiche
art. 141 n. 439 - 364 velocità generica/pericolosa
art. 142/8 n. 358 - 449 limiti di velocità entro 40 Km/h dal limite
art. 142/9 n. 26 - 31 limiti di velocità oltre 40 Km/h dal limite
art. 171 n. 5 - 11 casco
art. 172 n. 714 - 519 cinture di sicurezza
art 173 n. 322 - 313 telefonini
art. 186 n. 15 - 17 guida in stato di ebbrezza
art. 187 n. 1 - 0 guida sotto effetto sostanze stupefacenti
art.189 n. 7 - 2 omissione di soccorso
art. 191 n. 9 - 10 precedenza ai pedoni sulle strisce
Sono stati effettuati 22 (33) fermi amministrativi e 18 (21) sequestri amministrativi di veicoli per le violazioni al CdS accertate che prevedono tali sanzioni accessorie.

ATTIVITA’ SVOLTA DALLA CENTRALE RADIO OPERATIVA
Nell’ambito della strategica attività svolta dalla C.R.O. del Corpo Polizia Municipale, attività che comprende tra l’altro il monitoraggio in video dei punti nevralgici della viabilità e la gestione delle pattuglie esterne per interventi di infortunistica e di ripristino della scorrevolezza del traffico, segnaliamo l’imponente traffico telefonico smistato:

contatti telefonici gestiti

2008 2007
Giugno: 5279 (4852)
Luglio: 4406 (3756)
Agosto: 4902 (4589)
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl