Delibere approvate nella riunione di Giunta di marted 3 febbraio

A chiarirlo in tutti i dettagli è il Piano comunale di Protezione civile approvato stamani dalla Giunta ed elaborato secondo gli indirizzi forniti dalla Regione.

03/feb/2009 14.06.38 Comune di Ferrara Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
CronacaComune

Ufficio Stampa
0532.419.243/244/338/452 (fax 0532.419.263)
http://www.comune.fe.it/stampa
ufficiostampa@comune.fe.it
Ok della Giunta al programma d’azione della Protezione civile
Un Piano per affrontare ogni possibile rischio


03-02-2009

Delibere approvate nella riunione di Giunta di martedì 3 febbraio

Assessorato Lavori pubblici, Edilizia monumentale, Relazioni con i cittadini, assessore Mariella Michelini:
Approvato il Piano comunale di Protezione civile. Rischio idraulico, industriale o sismico. Con quali mezzi e procedure è opportuno affrontare le situazioni di pericolo che con più probabilità possono interessare il territorio ferrarese? A chiarirlo in tutti i dettagli è il Piano comunale di Protezione civile approvato stamani dalla Giunta ed elaborato secondo gli indirizzi forniti dalla Regione.
Per ciascuno dei possibili scenari di rischio, il Piano indica gli interventi necessari, individuando i soggetti coinvolti e assegnando compiti e responsabilità ai vari gradi di direzione e controllo. Il testo predispone inoltre le modalità di raccordo e coordinamento tra i centri operativi di diverso livello presenti sul territorio e indica le procedure per informare la popolazione sui comportamenti da tenere di fronte ai vari tipi di pericolo.
Accanto ai rischi legati alla vicinanza del Po, alla presenza di insediamenti industriali e alla configurazione come territorio sismico, l’area ferrarese può, secondo il Piano redatto dall’ufficio comunale di Protezione civile, essere soggetta ad altre situazioni di emergenza come gli allagamenti dovuti a piogge eccezionali, il ritrovamento di ordigni bellici, gli incendi, il blocco del traffico stradale o autostradale o i gravi incidenti ferroviari. Per ognuno dei diversi scenari il Piano prevede modelli di intervento mirati a garantire una risposta rapida ed efficace.
Manutenzione di immobili comunali: rimborsi per l’Usl. E’ di 117mila euro la somma da rimborsare all’azienda Usl per le spese relative agli interventi di manutenzione straordinaria eseguiti su immobili comunali concessi in comodato e in locazione alla stessa azienda. La spesa sarà finanziata con proventi da concessioni edilizie riscossi nel 2008.

Assessorato Cultura, Pubblica istruzione, Politiche per la pace, assessore Massimo Maisto:
Ferrara ricorda i profughi istriani e dalmati. Sarà apposta sulla facciata del palazzo che ospita l’istituto alberghiero Vergani, in via De’ Romei, la lapide con cui Ferrara ricorderà il dramma dei profughi istriani e dalmati. Nel testo proposto dalla Commissione per la Toponomastica e le pubbliche onoranze si legge “Dal 1945 al 1949 in questo edificio, allora sede dell’Istituto Magistrale, vennero accolti alcuni dei 350.000 italiani che furono costretti ad abbandonare le loro case in Istria, Fiume e Dalmazia, territori che l’Italia dovette cedere alla Jugoslavia alla fine della seconda Guerra mondiale”.

Assessorato Ambiente, Politiche giovanili, assessore Mascia Morsucci:
Una “Corriera Imaginaction” per i giovani video-maker. Si muoverà sul territorio ferrarese per aiutare gli aspiranti video-maker a realizzare le loro produzioni. E’ la “Corriera imaginaction”, il pulmino di proprietà comunale attrezzato con strumentazioni per la regia mobile e destinato alla messa in opera di un progetto di cittadinanza attiva per i giovani ferraresi. A gestirne l’utilizzo, attraverso l’impiego di due operatori, sarà l’associazione Arci Ucca Louise Brooks che, sulla base di una convenzione con l’Amministrazione comunale, curerà la realizzazione del progetto in accordo anche con gli sportelli Informagiovani e i centri di aggregazione giovanile di Ferrara e provincia. La corriera avrà il compito di raggiungere i giovani nei loro luoghi di ritrovo abituali, rendendoli partecipi di iniziative di produzione di video, con l’intento di prevenire i fenomeni legati al disagio giovanile.
Per la conduzione delle attività, l’associazione riceverà una somma di 23.900 euro, parte del finanziamento destinato al progetto dalla Regione Emilia Romagna.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl