Adesione della Giunta allappello di Libert e giustizia

10/feb/2009 15.28.13 Comune di Ferrara Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
CronacaComune

Ufficio Stampa
0532.419.243/244/338/452 (fax 0532.419.263)
http://www.comune.fe.it/stampa
ufficiostampa@comune.fe.it
Adesione all’appello dell’associazione Libertà e giustizia
La Giunta sceglie di “rompere il silenzio”


10-02-2009

Ci sono anche il sindaco e la Giunta comunale di Ferrara tra i sottoscrittori dell’appello “Rompiamo il silenzio” lanciato dall’associazione Libertà e giustizia, per la difesa della democrazia. Nel testo dell’appello pubblicato su Repubblica, i promotori denunciano "il decadimento etico e istituzionale" del Paese. "Assistiamo - si legge - a segni inequivocabili di disfacimento sociale: perdita di senso civico, corruzione pubblica e privata, disprezzo della legalità e dell'uguaglianza, impunità per i forti e costrizione per i deboli, libertà come privilegi e non come diritti".
Per questo sostengono la necessità di unire le “intelligenze, le culture e le energie di coloro che rendono vivo il nostro Paese” per "contrastare le proposte di stravolgimento della Costituzione, come il presidenzialismo e l'attrazione della giurisdizione nella sfera d'influenza dell'esecutivo", e per "difendere la legalità contro il lassismo e la corruzione, chiedendo ai partiti che aspirano a rappresentarci di non tollerare al proprio interno faccendieri e corrotti, ancorché portatori di voti”. E, inoltre, per “promuovere la cultura politica, il pensiero critico, una rete di relazioni tra persone ugualmente interessate alla convivenza civile e all’attività politica, nel segno dei valori costituzionali”.
L’intero testo dell’appello è presente sul sito www.repubblica.it, dal quale è inoltre possibile effettuare la sottoscrizione.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl