Art Fall 09: sabato 14 novembre inaugura lesposizione di ZapruderFilmmakersgroup

11/nov/2009 13.25.33 Comune di Ferrara Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
CronacaComune

Ufficio Stampa
0532.419.243/244/338/452 (fax 0532.419.263)
http://www.comune.fe.it/stampa
ufficiostampa@comune.fe.it
Art Fall 09: sabato 14 novembre inaugura l’esposizione di ZapruderFilmmakersgroup
Fault, sguardo stereoscopico sull’abisso della quotidianità


11-11-2009

Un'installazione stereoscopica su due piani, per permettere allo spettatore di “scrutare l’abisso che si cela nella quotidianità”. ‘Fault’, la prima personale di ZapruderFilmmakersgroup, apre al pubblico sabato 14 novembre, con inaugurazione alle 18, al Padiglione d’Arte Contemporanea di Palazzo Massari.
L’esposizione, visitabile fino al 6 dicembre, rappresenta il terzo capitolo di “Art Fall 09”, rassegna di mostre, eventi performativi, live visivi e sonori in programma fino al gennaio prossimo. Organizzata dalle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea in collaborazione con Xing, la rassegna, alla sua seconda edizione, presenterà a Ferrara le creazioni di alcuni dei più giovani protagonisti dell’arte italiana.

LA SCHEDA a cura dell’Ufficio stampa di Art Fall
Fault
ZAPRUDERfilmmakersgroup
Padiglione d’Arte Contemporanea, Ferrara
15 novembre – 6 dicembre 2009
inaugurazione 14 novembre ore 18

Le Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara, in collaborazione con Xing, presentano ART FALL 09 Ferrara contemporanea, mostre, eventi performativi, live visivi e sonori con alcuni dei protagonisti della giovane generazione di artisti italiani che operano nel campo delle arti visive e performative.

Sabato 14 novembre inaugura Fault, la prima personale di ZAPRUDERfilmmakersgroup a cura di Maria Luisa Pacelli. Per l’occasione ZAPRUDER ha creato una installazione stereoscopica su due piani, un apparato di visione multi-stations affacciato sulle segrete cose di un luogo chiuso, sulla vertigine dello scivolamento dall’alto al basso. Attraverso una tecnica che conferisce alle immagini la qualità del bassorilievo, lo spettatore scruterà l’abisso che si cela nella quotidianità, un panorama che si apre sul baratro in cui il reiterarsi di crollo e caduta produce uno smottamento del significato dei termini “su” e “giù”, “alto” e “basso”, “misero” ed “eroico”.

Fault è una faglia, è catastrofe, eccesso, ma anche colpa, un difetto fortuito che provoca un malfunzionamento, l’impossibilità di eseguire la propria funzione. La duplicità prospettica del cinema a due piani inesorabilmente rinnova la circolarità narrativa, l’inevitabilità dell’azione, e al contempo frammenta la visione estendendone i punti di vista.

Il lavoro di ZAPRUDER è di difficile collocazione all’interno delle usuali definizioni disciplinari e si pone piuttosto nella zona interstiziale fra arti visive, performative e cinematografiche. La sua produzione si caratterizza per un approccio interamente artigianale da cui scaturiscono una forma inedita ed un linguaggio personale di cui il mezzo è parte fondante ed imprescindibile. Dal 2005 il gruppo esplora le possibilità dell’anaglifia e della stereoscopia attraverso una serie di cortometraggi e installazioni che recuperano le tecniche del cinema 3D, progettando e costruendo sia i dispositivi di ripresa stereoscopica sia quelli di visione.
La mostra è stata realizzata grazie al contributo della Regione Emilia-Romagna.

David Zamagni (Rimini, 1971) e Nadia Ranocchi (Rimini, 1973), registi e filmmakers, vivono e lavorano a Roncofreddo (FC). Insieme sono gli autori dei progetti di ZAPRUDERfilmmakersgroup (David Zamagni, Nadia Ranocchi e Monaldo Moretti). Una parte considerevole del lavoro di Zapruder è svolta nell’ambito del teatro di ricerca italiano attraverso numerose collaborazioni (Motus, Fanny & Alexander e Romeo Castellucci / Socìetas Raffaello Sanzio). I lavori di ZAPRUDERfilmmakersgroup sono stati presentati e premiati in autorevoli festival, tra cui la Biennale del Cinema di Venezia, Oberhausen Kurzfilmtage, Biennale de l’image en mouvement (Ginevra), Graz Biennial on Media and Architecture, Transmediale (Berlino), TTV Performing Arts on screen (Riccione), Netmage (Bologna), Rencontres Internationales. Paris / Madrid / Berlin, Milanesiana, Santarcangelo Festival, Contemporanea Festival (Prato), Kunsten Festival des Arts (Bruxelles), Uovo Festival (Milano), Festival d’Avignon.

Art Fall 09 è a cura di Maria Luisa Pacelli, curatrice delle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea di Ferrara, e di Silvia Fanti, Daniele Gasparinetti e Andrea Lissoni di Xing.

Art Fall è realizzato nell’ambito dell’iniziativa L’arte contemporanea va in città che rientra nel progetto Italia Creativa – sostegno e promozione della giovane creatività italiana della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù in collaborazione con l’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani e il GAI – Associazione per il Circuito dei Giovani Artisti Italiani, organizzato dalle Gallerie d’Arte Moderna e Contemporanea e dall’Ufficio Giovani Artisti del Comune di Ferrara e da Xing, con il contributo dell’Assessorato Cultura, Sport e Progetto Giovani della Regione Emilia-Romagna e il sostegno di AMACI – Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiani e Fondazione Teatro Comunale di Ferrara.

SEDE
Padiglione d’Arte Contemporanea
Palazzo Massari, Corso Porta Mare 5, 44100 Ferrara
Orari d’apertura: da martedì a domenica 9.00-13.00 e 15.00-18.00
Ingresso: Intero € 3.00, ridotto € 2.00, scuole ingresso gratuito
Gruppi (almeno 10 persone): € 2.00 (gratuito un accompagnatore)

INFO E PRENOTAZIONI
Call Center Ferrara Mostre e Musei Tel. 0532 244949 Fax 0532 203064 diamanti@comune.fe.it
www.artecultura.fe.it

UFFICIO STAMPA
Irene Guzman
Tel. 349 1250956 artfallpress@gmail.com

Clicca qui per consultare l’intero programma di Art fall 09
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl