NONANTOLA I BAMBINI SAHARAWI VENGONO RICEVUTI DALLAMMINISTRAZIONE COMUNALE

NONANTOLA I BAMBINI SAHARAWI VENGONO RICEVUTI DALLAMMINISTRAZIONE COMUNALEGiovedì 17 agosto, presso la sede del Municipio, l'Assessore allacultura Francesco Guerra, riceverà una delegazione dei bambiniSaharawi che in questo periodo sono ospiti di comitati di accoglienzae famiglie in diversi comuni del territorio modenese fra cui ancheNonantola, nell'ambito delle iniziative di solidarietà promossedagli Enti locali in favore del Popolo Saharawi.

10/ago/2006 02.13.00 Ufficio Stampa Del Comune di Nonantola (MO) Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Giovedì 17 agosto, presso la sede del Municipio, l’Assessore alla
cultura Francesco Guerra, riceverà una delegazione dei bambini
Saharawi che in questo periodo sono ospiti di comitati di accoglienza
e famiglie in diversi comuni del territorio modenese fra cui anche
Nonantola , nell’ambito delle iniziative di solidarietà promosse
dagli Enti locali in favore del Popolo Saharawi.
Come di consueto il soggiorno dei bimbi Saharawi in Emilia Romagna ,
è finalizzato a far trascorrere loro un periodo all’insegna della
serenità e ad offrire anche quelle cure sanitarie specialistiche di
cui non possono usufruire nei campi profughi, dove vivono in
condizioni ambientali estremamente difficili.
A Nonantola i bimbi Saharawi sono ospitati presso la struttura
parrocchiale di Redù e possono beneficiare della generosa attività
prestata dal volontariato, dalle associazioni, da cittadini nonchè
dalle istituzioni locali.
L’assessore Guerra coglie l’occasione di questa visita, per
richiamare l’attenzione della comunità locale nei confronti del
popolo Saharawi che da oltre tre decenni è costretto a vivere in
esilio e in condizioni drammatiche in tendopoli allestite nel deserto
tra l’Algeria e la Mauritania, e che negli ultimi mesi è stato vittima
di un inasprimento delle repressioni, violenze e incarcerazioni
ingiustificate , attuate da parte dell’esercito del Marocco.
L’Amministrazione Comunale, da anni solidale con la causa del popolo
Saharawi, ribadisce la necessità di un rinnovato forte impegno,
plaudendo alla costituzione di un intergruppo parlamentare
Italia-Saharawi che si propone di intraprendere, in sede
parlamentare, tutte le iniziative utili al sostegno della causa del
popolo Saharawi per il perseguimento dell'autodeterminazione del
Sahara Occidentale.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl