[EVENTI]DOMENICA 5 NOVEMBRE IL QUARTO APPUNTAMENTO DELLA RASSEGNA NOTE DI PASSAGGIO

02/nov/2006 12.00.00 Ufficio Stampa Del Comune di Nonantola (MO) Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

TETRAKTIS PERCUSSIONI: EFFETTI VIRTUOSI CHE SORPRENDERA’ E
COINVOLGERA’ IL PUBBLICO

Saranno gli strumenti a percussione i protagonisti del quarto
concerto della rassegna musicale Note di passaggio, curata dagli
Amici della Musica di Modena e realizzata col contributo della
Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e dei Comuni di Castelnuovo
Rangone, Nonantola, San Cesario sul Panaro e Spilamberto.
Il Tetraktis Ensemble, formazione italiana molto apprezzata da
numerosi addetti ai lavori e dal pubblico che ha già avuto occasione
di ascoltarla, darà vita a una performance di grande effetto in cui
il virtuosismo degli interpreti e la varietà degli strumenti
impiegati sorprenderà e coinvolgerà il pubblico. Tutti i brani in
programma, anche se da prospettive diverse, sono lontani dalla musica
considerata d’avanguardia e utilizzano procedimenti e materiali
musicali familiari al grande pubblico.
Fra gli autori delle musiche che verranno eseguite spicca il nome di
John Cage (con Third Construction del 1941), compositore americano
morto nel 1992, noto per l’approccio espressivo assolutamente
anticonformista e di rottura con la tradizione occidentale. Gli altri
compositori in programma - Sollima (Millennium Bug), Galante (Luna
nuova buio pesto), Crivelli (Astor), Battista (L’ultima danza del
guerriero) e Gomez (Rainbows) - sono tutti dei nostri giorni e i loro
brani contengono numerosi riferimenti anche descrittivi a luoghi,
persone e situazioni contemporanee.
Il Tetraktis Ensemble nasce nel 1993 su iniziativa degli attuali
componenti, i percussionisti Fabrizio D'Antonio, Gianni Maestrucci,
Leonardo Ramadori e Gianluca Saveri, tutti musicisti affermati, con
alle spalle un intenso curriculum formativo e che si dedicano anche
singolarmente a numerosi progetti e ad un’intensa attività
concertistica. Importanti compositori (Sollima, Boccadoro, Galante,
Zannoni, Giannetta, ecc.) hanno scritto in questi anni per la
formazione, che è costantemente impegnata in tournées in Italia e
all’estero. L’ensemble collabora abitualmente in progetti originali
che spaziano in molteplici campi espressivi, anche al di fuori della
musica “colta”. Ha all’attivo due CD (Millennium Bug e Drama).
Sponsor della rassegna Note di Passaggio sono UnicreditBanca e Banca
Popolare dell’Emilia Romagna. Tutti i concerti sono ad ingresso
libero. Per info: www.amicidellamusica.info, tel 059372467.


Nonantola 5 novembre ore 17
Teatro Massimo Troisi

TETRAKTIS ENSEMBLE

Fabrizio D'Antonio - percussioni
Gianni Maestrucci - percussioni
Leonardo Ramadori - percussioni
Gianluca Saveri - percussioni

Musiche di Cage, Sollima, Galante, Crivelli, Battista, Gomez

Programma

Alice Gomez
(1960)

“Rainbows”
Raindrops (Gocce di Pioggia)
The Flood (Diluvio)
Rainbows (Arcobaleni)

Tonino Battista
(1960)

“L’Ultima Danza del Guerriero”
dedicato a Tetraktis Percussioni

Carlo Crivelli
(1953)
“Astor”
dedicato a Tetraktis Percussioni

Intervallo


Carlo Galante
(1959)
Canto Notturno
da “ Luna Nuova Buio Pesto”
dedicato a Tetraktis Percussioni


John Cage
(1912 - 1992)
“Third Construction”

Giovanni Sollima
(1962)

“ Millennium Bug” dedicato a Tetraktis Percussioni

I mov
II mov
II Imov
IV mov “Virus”
V mov


Tetraktis ensemble www.tetraktis.org

Fabrizio D'antonio
Si diploma in strumenti a percussione nel 1996. Segue corsi e
masterclasses tenuti da David Friedman, Michael Rosen, David Searcy,
Mike Quinn, Gert Mortensen, Maurizio Ben Omar, Danilo Grassi, Andrea
Dulbecco, Gabriele Bianchi, LorisLenti, AntonioCatone collaborando,
fra le altre, con numerose orchestre, fra le quali Giovanile
Italiana, Sinfonica dell'Emilia Romagna Toscanini, Haydn di Bolzano e
Trento, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro Carlo Felice di Genova,
Sinfonica nazionale della Rai, Teatro dell' Opera di Roma, Teatro La
Fenice di Venezia, Filarmonica Arturo Toscanini di Parma, Accademia
di S.Cecilia di Roma. Partecipa a tournées in Francia, Svizzera,
Slovenia, Austria, Spagna, Turchia, U.S.A. e Cina, lavorando, tra gli
altri, con i direttori Muti, Sinopoli, Giulini, Maazel, Pretre,
Ahronovich, Bertini, Rostropovich, Frühbeck de Burgos, Inbal.
E' membro fondatore dell'ensemble Tetraktis-Percussioni di Perugia
con il quale vanta una intensa attività concertistica in Italia e
all'estero, con tournée in Germania, Stati Uniti, Nigeria, Turchia e
Svezia.
Con Tetraktis-Percussioni ha inciso il CD Millennium bug, mentre un
nuovo cd è in uscita tra breve.
E' collaboratore stabile del Gruppo HYPERPRISM-PERCUSSIONI fondato e
diretto da Fernando Sulpizi.
Partecipa a molti altri concerti in formazioni cameristiche
contemporanee tra le quali Progetto-Musica, Nextime Ensemble,
Divertimento Ensemble, Mistfits Percussion, CamerOperEnsemble,
Tacitevoci Ensemble.

Gianni Maestrucci
Inizia lo studio della batteria con Renato Peppoloni e sotto la guida
dei maestri Antonio Caggiano e Riccardo Balbinutti si diploma con il
massimo dei voti in strumenti a percussione al conservatorio di
Perugia, sua città natale.
Si perfeziona seguendo master classes e lezioni di David Friedman,
Andrea Dulbecco, Mike Rosen, Mike Mainieri, Gert Mortenzen, Mike
Quinn, Evelyn Glennie. Fin da subito s'interessa, oltre che al
linguaggio "classico" anche ad altri universi linguistici (jazz,
pop), frequentando corsi e gruppi-studio guidati da Gabriele
Mirabassi, Francesco Ciarfuglia e Mario Raja.
Da circa dieci anni collabora intensamente con l'orchestra del Teatro
Regio di Torino e fa parte del sestetto di percussioni dell'ente,
Catubam, per il quale ha composto brani originali e arrangiamenti.
Nel 93 fonda con i compagni di studi Fabrizio D'Antonio, Leonardo
Ramadori, Gianluca Saveri l'ensemble Tetraktis Percussioni.
L'ensemble ha svolto concerti nelle più importanti stagioni
concertistiche italiane e tournèe in Europa, Africa, Nord America e
Asia.
In questi anni per Tetraktis hanno scritto Giovanni Sollima, Thomas
Briccetti, Carlo Boccadoro, Paolo Ugoletti, Tonino Battista
(contenuti nel primo CD Millunnium Bug), Gianluca Cangemi, Christian
Meyer, Carlo Galante, Davide Zannoni, Domenico Giannetta, Fernando
Sulpizzi, Daniele Mencarelli, Maurizio Curcio e Gianni Maestrucci
stesso.
Tetraktis ha collaborato a progetti originali con Stefano "Cocco"
Cantini, Christian Meyer, Daniele Mencarelli, Roberto Laneri, Davide
Brutti, Goffredo Degliesposti, Gabriele Miracle, Nico Gori, Kroumata
percussion (Svezia), Ramberto Ciammarughi, Domenico Castaldo e
Jovanotti.
Con il timpanista del Teatro Regio di Torino Ranieri Paluselli e con
Fiorenzo Sordini forma Yatosh, il cui repertorio comprende
trascrizioni e pezzi originali di propria ideazione, musica di
repertorio e nuove composizioni appositamente scritte per il trio.
Dal 1998 collabora con il cantautore perugino Andrea Volpini (cd e
tour "La camicia della grandi occasioni");
in duo con Rossano Emili (sax baritono e clarinetti) affronta diversi
ambiti linguistici, jazz, "classico contemporaneo",
etnico-mediterraneo, improvvisazione e brani propri. Dal 1999 ricopre
il ruolo di vibrafonista nella Perugia Jazz Orchestra diretta da Mario
Raja. Nel 2004 collabora a spettacoli di teatro musicale composti e
diretti da Ramberto Ciammarughi partecipando anche alla Biennale di
Venezia 2004.
Ama suonare in situazioni più o meno estemporanee con musicisti
operanti nella sua regione come Angelo Lazzeri (chitarra), Sergio
Casale (sassofoni e flauto traverso), Alessandro Ricci (batteria e
percussioni), Antonio Ballarano (canto e voce recitante).


Leonardo Ramadori

Nato a Foligno (Perugia) nel 1968, vive e studia a Perugia,
conseguendo prima la maturità classica e poi il diploma in strumenti
a percussione presso il Conservatorio Francesco Morlacchi, sotto la
guida del maestro Alessandro Tomassetti col massimo dei voti. Inizia
a suonare la batteria all'età di 8 anni come autodidatta, prendendo
contemporaneamente privatamente lezioni di teoria musicale e
pianoforte .
Durante e dopo il corso di studi al conservatorio ha seguito corsi di
perfezionamento con vari maestri tra i quali Mortensen, Friedmann,
Humair, Schulkowsky, Van Sice e Faber.
Dopo sporadiche esperienze nel mondo della musica classica inizia nel
1992 a collaborare costantemente con varie orchestre italiane nel
ruolo di percussionista tra cui l'Orchestra dell'E.A.R. Teatro
Massimo Vincenzo Bellini di Catania , l'Orchestra del Teatro San
Carlo di Napoli, l'Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI (con
tournèe in Sud America nel 1999), l'Orchestra del Teatro La Fenice di
Venezia, l'Orchestra del Teatro alla Scala di Milano, l'Orchestra
Filarmonica della Scala (con tournèe in Giappone 1997, Festival
Mozartiano di Salisburgo, Musicverein di Vienna, Lugano) e
l'Orchestra della Svizzera Italiana.
Ha lavorato, tra gli altri, sotto la direzione dei maestri Riccardo
Muti, Riccardo Chailly, Daniel Oren, Giuseppe Sinopoli, Mitislav
Rostropovic ed Elihau Inbal.
Ha collaborato con diverse formazioni di musica da camera tra le
quali Artisanat Furieux Ensemble, Hyperprism percussioni, Musica
Novecento Ensemble, ma è con Tetraktis Percussioni, di cui è
fondatore insieme ad altri percussionisti umbri, che ha svolto la
maggior parte dell'attività cameristica, esibendosi in Italia,
Germania, Turchia, Nigeria e Stati Uniti d'America, ottenendo buon
riscontro di pubblico e di critica. Dal 2001 collabora come
percussionista con il chitarrista e compositore Battista Lena in
varie formazioni.
Svolge un'assidua collaborazione con diverse compagnie di teatro di
prosa come percussionista di scena o come autore di musiche di scena
o sonorizzazioni ( Chartago Teatro, Fontemaggiore, Teatro Stabile
dell'Umbria).
In formazioni orchestrali o cameristiche ha frequentato vari festival
e rassegne tra le quali il Musikfestspiele di Potsdam (Germania),
Musica Verticale di Roma, Demiourgos di Torino, Rencontres Musicales
d'Evian (Francia), Ravenna Festival, Musicverein di Vienna e Mozart
Festival di Salisburgo.
Svolge attività didattica presso varie scuole di musica nella sua
regione. Nell'anno accademico 2001/2002 ha insegnato Strumenti a
percussione presso il Conservatorio Tartini di Trieste.
Ha registrato per RAI, Mediaset, PH Musicworks, Fonit Cetra, Label
Bleu.

Gianluca Saveri
Diplomatosi in strumenti a percussione con il massimo dei voti,
dedica gran parte della sua carriera alla musica da camera come
fondatore del quartetto Tetraktis Percussioni di Perugia.
Il gruppo si esibisce dal 1993 in campo nazionale ed internazionale
ed ha all'attivo due CD, Millennium Bug e Drama, con brani originali
composti e dedicati a Tetraktis da autori italiani come Sollima,
Boccadoro, Battista, Ugoletti, Zannoni e Galante.
E' primo percussionista della Mahler Chamber Orchestra ed è
componente della prestigiosa Lucern Festival Orchestra, entrambe sono
dirette da Abbado ed Harding ed incidono per la Virgin Classic e per
la Deutsche Grammophon., per la TV Arte ed altre emittenti
internazionali.
E' invitato nei maggiori enti sinfonico-teatrali italiani, tra i
quali l’Opera di Roma, la Filarmonica Toscanini, l’Accademia
Nazionale di Santa Cecilia in Roma, il Teatro San Carlo di Napoli ed
altri. E' stato diretto da Maazel, Rostropovich, Prétre, Sinopoli,
Muti, Hogwood, Inbal e De Burgos
Si esibisce come solista con brani di autori contemporanei tra i
quali Globokar, Battistelli, Staub.
Insegna nella classe di strumenti a percussione dell'Istituto
Musicale Briccialdi di Terni.



--
Mailing list "Eventi" della rete civica del comune di Nonantola. Per
rimuovere la propria adesione:
http://web.comune.nonantola.mo.it/default.php?t=mail
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl