NONANTOLA UN NUOVO CINEMA-TEATRO PER LA CITTA APRE LA SALA MASSIMO TROISI

da tempo con la Campania e Napoli in particolare, e per quello che

13/dic/2003 11.48.36 Ufficio Stampa Del Comune di Nonantola (MO) Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Dopo l’inaugurazione del Centro Polifunzionale avvenuta nel settembre
del 2002, presso il quale sono racchiusi tutti i servizi sociali e
sanitari oltre che le sedi di Croce Blu, Avis e Centro Sociale
Anziani, l’Amministrazione Comunale ha provveduto all’allestimento
della sala in esso ricavata investendo risorse proprie e grazie anche
ad un contributo ottenuto dall’Assessorato alla cultura della Regione
Emilia Romagna.
La nuova sala Cinema Teatro troverà quindi la sua funzione più
specifica di spazio adibito a proiezioni cinematografiche,
rappresentazioni teatrali, spettacoli musicali, conferenze, per un
cartellone che l’Assessorato alla Cultura del Comune promuoverà a
partire da gennaio ’04, e sarà a disposizione della città e di tutti
quei soggetti che un apposito regolamento di accesso indicherà.
La capienza di 212 posti a sedere, l’allestimento di un palco
teatrale di 5x10mt, la presenza di attrezzature audio e video
all’avanguardia,di spazi per camerini, sono le giuste premesse per
una nuova stagione culturale di tutto rispetto.
La scelta del nome da dare alla sala è caduta su un grande artista
scomparso come Massimo Troisi per i legami che Nonantola ha costruito
da tempo con la Campania e Napoli in particolare, e per quello che
Trosi ha rappresentato per il teatro e il cinema italiano. Un
artista che ha rappresentato una svolta nel modo di concepire la
comicità, nel cinema e nel teatro, espressione della più viva e
fertile creatività mediterranea, dotato di una dolcezza ed umanità
infinita da farsi amare in tutto il mondo attraverso i suoi film.
All’avvio del programma della sala non vi sarà un particolare evento
a lui dedicato, per il fatto che tutto è rimandato al prossimo 19
febbraio ‘04, giorno nel quale Trosi avrebbe compiuto 51 anni. Per
questo giorno si sta preparando un evento particolarmente
significativo alla presenza dei familiari dell’artista, del Sindaco
di Napoli, e nel quale avverrà altresì la consegna delle attrezzature
acquistate con il ricavato di Pizza Fest ’03 all’orfanotrofio
Famiglia di Maria di Napoli.
L’occasione per presentarsi al pubblico nella nuova e attesa veste, è
invece offerta da due spettacoli, il primo organizzato nell’ambito
della rassegna Autunno Musicale nonantolano, che avrà luogo DOMENICA
14 DICEMBRE con inizio alle 16.30 e vedrà come autrici due giovani
pianiste modenesi che suoneranno capolavori di Brahms e Ravel, a
questo seguirà un successivo momento con inizio alle 17.30, che vedrà
all’opera un quartetto con le percussioni per la sonata di Bartòk




Quella di domenica 14 sarà una sorta di collaudo “partecipato” in
attesa dell’inaugurazione ufficiale della Sala fissata per SABATO 20
DICEMBRE quando alle 16.30 ci sarà il taglio del nastro alla presenza
del Sindaco Stefano Vaccari, e di un rappresentante dell’Assessorato
alla Cultura della Regione, e durante la quale si avrà la possibilità
di visitare la sala e ricevere informazioni e il programma del
cartellone ’04.
Per celebrare in bellezza l’avvenimento la sera di sabato alle 21.15
ci si potrà godere lo spettacolo a ingresso gratuito di STEFANO BENNI
, affermato scrittore, ed artista di fama internazionale che renderà
omaggio al pianista più rivoluzionario della storia del jazz
incrociando la sua voce con il sax di Achille Succi (from Nonantola!)
e il pianoforte di Umberto Petrin. Sarà uno spettacolo davvero
imperdibile ed emozionante che farà da apripista ad un semestre di
eventi che andranno ad arricchire l’offerta culturale a Nonantola.
Si partirà infatti la sera del 6 gennaio 2004 con il cinema
nell’ambito di una rassegna di venti film che tutti i martedì
proporrà pellicole per lo più straniere, che non sono inserite nel
normale circuito cinematografico. Cinque le piece teatrali per
ragazzi la domenica pomeriggio, mentre quattro saranno gli
appuntamenti di ‘teatro impegnato’ sui temi della memoria, di cui si
avrà un primo assaggio in occasione degli eventi celebrativi legati
al giorno della memoria del 27 gennaio e alla Festa della Liberazione
del 25 aprile. Completano il cartellone gli appuntamenti musicali
orami collaudati e apprezzati come le rassegne Musica Ridens e
Amarcord per complessive otto serate.
Si tratta di una programmazione impegnativa che l’Amministrazione ha
deciso di sostenere in prima persona, con il supporto di sponsor
esterni, convinta com’è dell’importanza e della valenza culturale di
queste forme di espressione artistica, ritenendo che possa essere uno
sforzo da condividere con altri soggetti, economici e no, perché
contribuisce ad elevare la qualità della vita della nostra comunità.



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl