NONANTOLA - LA STORIA DI VILLA EMMA RIVIVE A MILANO CON IL MONOLOGO DEL TEATRO DEL BATTITO

08/gen/2004 13.45.30 Ufficio Stampa Del Comune di Nonantola (MO) Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dopo il successo dello spettacolo presentato nella Sala delle Colonne
a Nonantola nel gennaio 2003, sabato 17 gennaio ’04 , presso il
Teatro Guanella di Milano, in occasione della giornata della memoria
per non dimenticare la Shoah , verrà riproposta al pubblico la
rappresentazione “I Ragazzi di Villa Emma” messa in scena dal Teatro
del Battito.

L’autore della piece è Claudio Tomati ,un noto drammaturgo milanese
che pochi anni fa vinse un Premio Scenario vale a dire uno dei più
importanti riconoscimenti teatrali italiani, con un testo che narrava
la storia di Alma Mahler rinchiusa in un campo di sterminio nazista.

Gli ideatori della rappresentazione nell’autunno del 2001 lessero su
un settimanale la storia dei ragazzi di Villa Emma di Nonantola e
rimasero subito colpiti dalla vicenda e dal coraggio e umanità
dimostrati dai protagonisti .

Dopo aver assunto informazioni e ricevuto documentazione dal
Amministrazione Comunale si recarono a Nonantola per intervistare
due signori ormai, anziani ma che all’epoca dei fatti, avevano
stretto amicizia con i ragazzi ebrei che rifugiati a Villa Emma. Ne
ricavarono una tenera e commovente video-intervista che assieme a
tutto il materiale documentare raccolto fu trasmesso all’autore del
testo della rappresentazione, che la mise in scena in occasione della
Giornata della Memoria del 2003.

Protagonista de “I ragazzi di Villa Emma” è Gioacchino Giacchetta
che dopo aver preso coscienza delle menzogne su cui era edificato il
regime nazista, aiuterà il padre a nascondere un piccolo gruppo degli
ebrei giunti a Nonantola nel 1942. Sarà con sollievo ma anche con
nostalgia che li vedrà partire verso il rifugio svizzero, fiero di
averli aiutati a salvarsi e più adulto e consapevole. Gioacchino l’ex
ragazzo di nonantola immaginato dall’autore, ricorda e racconta una
tragica e commovente storia a lieto fine , simbolo di quei valori
umani come la solidarietà e il senso di giustizia che non dovrebbero
mai andar smarriti .
La regia è di Toni Caroppi, l’attore protagonista è Marco Filatori.



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl