Anguillara Istituite due borse di studio per la ricerca storica

23/apr/2005 04.02.49 Comune di Anguillara Sabazia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA
Istituite due borse di studio per la ricerca storica

“Si tratta di indagare - ha precisato il sindaco Emiliano Minnucci - come la Grande
Storia del periodo a cavallo tra le due guerre si cali nella microstoria di Anguillara”

Illustrata ieri alla biblioteca comunale Angela Zucconi dal sindaco Emiliano Minnucci
l’istituzione di due borse di studio per ricerche storiche. Si chiede in particolare di
effettuare studi su due argomenti: “Anguillara Sabazia negli anni del fascismo 1925-1940”
(1.500 euro) e “Anguillara negli anni della Seconda Guerra Mondiale 1940-1945” (1.000
euro). L’iniziativa peraltro ha fatto il suo debutto nei locali della biblioteca
intitolati oggi alla scomparsa Angela Zucconi che, tra le altre cose, fu l’autrice di
Autobiografia di un paese, un testo frutto di lavoro d’archivio e di indagini sul campo
che traccia un affresco rigoroso e dettagliato su quanto accade ad Anguillara nel periodo
compreso tra l’Unità d’Italia (1870) e l’avvento del Fascismo.
“Manca un tassello per il periodo a cavallo delle due guerre - ha detto il sindaco
Minnucci - che a livello nazionale ed internazionale segna lo spartiacque anche con
tutta la fase precedente con l’avvento degli ‘ismi’ contrapposti e una modificazione
della democrazia parlamentare per come si era andata sviluppando nel periodo precedente.
Si tratta di indagare - ha aggiunto - come la Grande Storia di quel periodo si cali nella
microstoria di Anguillara. La speranza è che tra i partecipanti ci sia un degno
prosecutore o una degna prosecutrice dell’opera di Angela Zucconi e che appunto a
Autobiografia di un paese si possano aggiungere altre pagine che siano all’altezza di
quello che ci aspettiamo. Sessant’anni di tempo da quei fatti - ha sottolineato ancora
Minnucci - ci sembrano inoltre un periodo sufficiente perché si possa indagare col dovuto
distacco rispetto a persone protagoniste delle vicende sulle quali si indaga e delle loro
famiglie. L’auspicio - ha aggiunto - è che la risposta sia ampia. Come amministrazione
saremo piacevolmente costretti ad ampliare le risorse, anche attingendo a contributi
provinciali e regionali, proprio per articolare il discorso su settori diversi
d’intervento e su distinti canali storiografici”. L’assessore alla Pubblica Istruzione
Mario Dolci ha integrato il discorso facendo presente come vada verso la riscoperta e la
trasmissione della memoria storica del paese anche il progetto in corso de “I Nonni
Raccontano”. “Si tratta - ha detto Mario Dolci - di una iniziativa che coinvolge
direttamente i ragazzi delle classe quinte e delle medie e che si svolge attraverso
incontri tra anziani e studenti sub temi specifici”. Il bando ufficiale per prendere
parte alla selezione delle due borse di studio verrà pubblicato nei prossimi giorni sul
sito del Comune di Anguillara. L’iniziativa è inserita nell’ambito degli appuntamenti
organizzati per celebrare i 60 anni della Liberazione. Iniziati con l’incontro con il
presidente di Amnesty International e proseguiti con l’intitolazione di una piazza al
martire nazifascista Bruno Buozzi, gli appuntamenti proseguono oggi 23 aprile alle 21 con
la proiezione del film “ L’Agnese va a morire” di Giuliano Montaldo al teatro della
scuola media. Domani domenica 24 aprile è in programma alle 21 alla Chiesa Regina Pacis
il Concerto per la libertà, la democrazia e la pace con il gruppo Pi Acca Band a cura
dell’Associazione Archè - Brani di Bob Dylan, Joan Baez, Fabrizio De Andrè e altri.
L’appuntamento clou è per il 25 aprile con la Celebrazione commemorativa al Monumento dei
Caduti (ore 11 in piazza del Comune di Anguillara Sabazia Concerto del Gruppo
Folkloristico ed esibizione delle Majorettes - Corteo da piazza del Comune al Monumento
dei Caduti - ore 11.30 Deposizione della corona di alloro, lettura di lettere di
condannati a morte della Resistenza italiana, interventi del presidente della locale
sezione dei Combattenti e Reduci e del sindaco). Il 30 aprile alle 21, infine, la breve
rassegna cinematografica si conclude con la proiezione del film “La tregua” di Francesco
Rosi al teatro della scuola media. Anguillara 23
aprile 2005

Ufficio Stampa - Dottoressa Graziarosa Villani
uff.stampa@comune.anguillara-sabazia.roma.it
Cell. 360/805841 - 348/6916159 Tel. 06/99600023 - Fax 06/99607086
comunicato n. 0129
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl