Anguillara al cantiere cine-teatro In viaggio a Don Chisciotte

21/giu/2005 20.56.36 Comune di Anguillara Sabazia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA
Al cantiere cine-teatro performance “In viaggio a Don Chischiotte” Festival
Internazionale di Arti Sceniche

Progetto europeo ideato da Carla Tatò e Carlo Quartucci fa tappa ad Anguillara il 25 e il
26 giugno

Non è un semplice spettacolo ma un vero e proprio progetto teatrale europeo che si
snoderà nell’arco di un anno toccando città come Parigi, Barcellona, Copenhagen,
Amsterdam, Berlino, Kassel, quello che farà tappa ad Anguillara il 25 e il 26 giugno
prossimi. Un progetto innovativo anche dal luogo dell’azione scenica. La pièce, infatti,
si terrà presso il cantiere cine-teatro dell’ex Consorzio Agrario in via Anguillarese. La
trasformazione, l’idea di un teatro che come “l’antico canovaccio aperto” della
tradizione del Teatro dell’Arte si costruisce via via, sono alla base dell’individuazione
della insolita location che gli organizzatori hanno scelto per La Favola dell’Usignolo,
Festival Internazionale di Arti Sceniche “In viaggio a Don Chisciotte” dove Don
Chisciotte è una sorta di città che racchiude, nella ricorrenza dei 400 anni dalla prima
edizione, tutto l’immaginario che evoca il personaggio protagonista del capolavoro di
Miguel de Cervantes.
L’idea è frutto di una collaborazione che vede coinvolto in primo luogo l’Assessorato
alle Politiche Culturali della Provincia di Roma e municipalità grandi e piccole
nell’ottica della Provincia Capitale auspicata da Gasbarra ed in questo senso proiettata
verso le metropoli europee.
Un progetto che muove i primi passi in questi giorni e che dopo l’esordio a Genazzano il
18 e 19 giugno, si materializza ad Anguillara nel cantiere di quello che sarà il futuro
cine-teatro di Anguillara.
“Immagini di partenza/ouverture” diventa così l’ambito entro il quale verrà realizzata
la “performance in canzone teatrale, scene di conversazione, racconti, epopee,
elettronica e suoni” con due serate, in divenire, dove il pubblico sarà quasi in scena e
diverrà protagonista in una sorta di interazione con l’azione teatrale. Le figure
sceniche saranno quelle dell’attrice Carla Tatò, dei registi Carlo Quartucci e Carlo
Emilio Lerici, dello scrittore Massimo Vincenti e dello storico Marco Maria Gazzano.
“Con il Progetto ‘In viaggio a Don Chisciotte’ - spiegano Tatò e Quartucci, ideatori del
Festival - siamo dentro una “Scena elettronica cangiante”. Da essa partono - precisano -
in metamorfosi/mediamorfosi le “Schegge sceniche” di “Figure” e “Presenze” che gli
Artisti evocano facendo apparire dal vivo quei “Giganti” (Mulini al vento?)
dell’immaginario archetipo poetico, letterario, teatrale, pittorico, musicale e del
territorio: Macbeth, Tamerlano, Pentesilea, Achille, Ilse, Charlie Parker, Don
Chisciotte, Sancho Panza, Ronzinante, così come Raffaello, Pollock, Mondrian Kounellis e
ancora Beckett, Pirandello, Borges, Lerici, Muller, Shakespeare, Marlowe, Kleist…in
un ‘gioco scenico delle arti’ che arriva a toccare il mito universale del Cavaliere della
Triste Figura, oggi in viaggio in una Mancha/Europa/Provincia Capitale”.


nguillara 21 giugno 2005

Ufficio Stampa - Dottoressa Graziarosa Villani
uff.stampa@comune.anguillara-sabazia.roma.it
Cell. 360/805841 - 348/6916159 - Tel. 06/99600023 - Fax
06/99607086 comunicato n. 0163
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl