Anguillara Finalisti Premio Letterario Internazionale

Vincenzo Ruggero Manca con "La verità non voluta su eversione terrorismo e stragismo in

Allegati

14/set/2005 03.38.54 Comune di Anguillara Sabazia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA
Premio Letterario Internazionale “Anguillara Sabazia Città d’Arte”

Cerimonia di premiazione della IV edizione il 17 settembre ai Giardini del Torrione. Tra
i finalisti anche l’ex magistrato Ferdinando Imposimato con “Vaticano un affare di stato”

Vincenzo Ruggero Manca con “La verità non voluta su eversione terrorismo e stragismo in
Italia” (Koinè Nuove Edizioni), Ferdinando Imposimato con “Vaticano un affare di stato -
Le infiltrazioni - L’attentato - Emanuela Orlandi” (Koinè Nuove Edizioni), Mario Aldo
Toscano con “L’ovvio quotidiano - Memorie del senso compiuto” (Guida Editore), questi
alcuni tra i finalisti della IV Edizione del Premio Letterario Internazionale Anguillara
Sabazia Città d’Arte che si conclude il 17 settembre 2005 con la cerimonia di premiazione
in programma alle 16.30 ai giardini del Torrione del Palazzo Baronale Orsini. Il Premio è
organizzato dall’Associazione Arché con il contributo dell’ amministrazione comunale di
Anguillara Sabazia, allo scopo d’incentivare la diffusione di opere che vanno dalla
narrativa alla saggistica, dalla poesia al racconto inedito e valorizza inoltre un
giornalismo culturale dando a tre giovani l’opportunità di svolgere un periodo di stage
presso la redazione di AdnKronos Cultura che nella persona del suo presidente Giuseppe
Marra, cittadino onorario di Anguillara Sabazia, è stata sempre vicino al Premio.
La premiazione si terrà alla presenza del sindaco Emiliano Minnucci e sarà intervallata
da letture di poesie e brani dei volumi finalisti. La cerimonia decreterà i vincitori
delle varie sezioni, a cui verranno assegnati gli “anguillarini” d’oro, d’argento e di
bronzo e medaglie dal delicato profilo della città. La manifestazione letteraria sarà
presentata dall’attore Angelo Blasetti in un emozionante incontro tra voce e parola
poetica mentre il cantante George Mustang proporrà attraverso uno stile personale un
ritratto della canzone d’autore francese capace di dare energia contemporanea ai testi
profondi di contenuti. “Il segreto di questa manifestazione- sottolinea Miriam
Sebastianelli, presidente dell’associazione Arché - è dare una patria, un senso, una
legittimazione a tutti gli autori in una nuova artistica unità. Si vuole far conoscere il
lavoro di una nuova generazione letteraria europea, proponendo i migliori talenti e
valorizzando la qualità della letteratura. Dimostrando - aggiunge - quanto è forte il
segno del linguaggio delle voci affermate e di quelle meno note che si propongono come
crescita in un confronto, attraverso i confini dell’espressione, con una scrittura e uno
sguardo sulle cose e sulla vita che non finiscono mai di affascinare i lettori”.
Finalisti al Premio Letterario Internazionale Anguillara Sabazia Città d’Arte gli autori:
Vincenzo Ruggero Manca già senatore e generale di Squadra Aerea con il saggio “La verità
non voluta su eversione terrorismo e stragismo in Italia” della Koinè Nuove Edizioni. Il
libro prende in considerazione il periodo che va dagli anni Sessanta fino alla ricomparsa
delle ultime fiammate del terrorismo che hanno raggiunto il culmine della violenza con
gli omicidi D’Antona, Biagi.
Ferdinando Imposimato già senatore e magistrato con il saggio “Vaticano un affare di
stato. Le infiltrazioni - L’attentato - Emanuela Orlandi” della Koinè Nuove Edizioni.
Venti anni di indagini e ricerche portate avanti, nonostante ostacoli di ogni genere,
anche dopo la caduta del muro di Berlino. Una storia vera, affascinante più di un giallo:
dall’uccisione di Moro all’attentato al Papa Giovanni Paolo II, dalle infiltrazioni delle
spie dell’Est in Vaticano al sequestro di Emanuela Orlandi e di Mirella Gregori.
Mario Aldo Toscano ordinario di sociologia e direttore del Dipartimento di Scienze
Sociali nell’Università di Pisa con il saggio “L’ovvio quotidiano. Memorie del senso
compiuto” della Guida Editore. Ventuno piccole storie raccontano la transizione all’ovvio
di una serie di eventi del nostro paesaggio materiale e mentale su cui normalmente non
indaga più lo sguardo, né si impegna più l’intelligenza.
Zhai Ran laureata in lettere e giornalista con il volume “Il segno dal cielo” della
Ali&no Editrice..
Alessio Grosso esperto di meteorologia con il volume “Apocalisse bianca” della Mursia
Editore. Tra nubifragi, tornado e improvvise nevicate estive si srotola un avvincente
scontro tra scienziati e avide multinazionali. Chi vuole nascondere le vere cause delle
variazioni del tempo? E se fosse vero che l’effetto serra è un falso problema? E se il
nostro futuro fosse una nuova era glaciale?
Annalisa Comes con la silloge “Ouvrage de dame” della Edizioni Gazebo. Studiosa di poesia
medievale e contemporanea è stata allieva di Amelia Rosselli. Ha pubblicato poesie su
riviste italiane e straniere e ha vinto, con inediti, il premio Internazionale “Eugenio
Montale” (1999), il premio “Dario Bellezza” (2000) e il premio Giuseppe Piccoli (2002).
Alessandro Ramberti laureato in Lingue orientali a Venezia, master presso l’Università
Fudan in Shanghai e in Linguistica teorica presso l’Università di Los Angeles con la
silloge “In cerca” della Fara Editore.
Premio Comune di Anguillara per la poesia a Pietro Aloise.
Finalisti della sezione Poesia Italiana: Maria Vittoria Catapano di Roma; Annamaria
Ferramosca di Roma; Nicola Ferrara di Milazzo (Messina); Laura Malinverni di Novara;
Clelia Palombo di Trevozzo di Nibbiano (Piacenza); Anna Quadracci di Vasanello (Viterbo);
Rossella Seller di Roma; Iolanda Serra di San Mauro Forte (Matera); Roberto Veracini di
Volterra (Pisa); Umberto Vicaretti di Luco dei Marsi (Aquila).
Finalisti della sezione Narrativa Inedita: Agnese Bruna di Macherio (Milano); Angela
Catalini di Ladispoli (Roma); Annamaria Cavicchi di Bologna; Teresa Di Gaetano di
Trapani; Maddalena Fioretti di Pavone del Mella (Brescia); Federico Frigeri di Foligno
(Perugia); Marcello Lega di Grosseto; Eleonora Liburdi di Roma; Renato Lonza di Roma;
Monica Osnato di Roma; Carla Pelli di Roma; Cecilia Teghini di Sinalunga (Siena).
Finalisti della sezione Giornalismo: Antonio Caperna di Colleferro (Roma); Giuseppe
Gaetano di Roma; Vincenzo Grienti di Modica (Ragusa).
Riconoscimento speciale dell’Associazione Culturale Archè al cittadino onorario di
Anguillara cavaliere Primo Galeoni, presidente del Centro Anziani e della sezione locale
dei Combattenti e Reduci.
Premio Speciale alla Carriera Letteraria all’onorevole Giorgio Benvenuto, presidente
della Fondazione Bruno Buozzi che ha inaugurato tra l’altro nell’aprile 2005 ad
Anguillara una piazza dedicata al martire nazifascista trucidato dai tedeschi nel marzo
del 1944 a La Storta.
Interverranno alla manifestazione personalità del mondo politico, letterario e militare.

La Giuria
Comitato Onorario: Antonio Spinosa, Francesco Sisinni, Giorgio Benvenuto, Anita
Garibaldi.
Presidente Commissione Giudicatrice: Giovanni Francesco Piano (giornalista, poeta,
critico letterario). Giuria: Nestore Di Meola (filosofo, saggista, Direttore relazioni
internazionali Archè-Forum), Miranda Haxhia (scrittrice, poetessa), Patrizia Perilli
(Responsabile Redazione Cultura Adnkronos), Alessio Piano (giornalista, direttore
artistico del premio), Myriam Vittoria Sebastianelli (poetessa, fondatrice del premio),
Maria Jesus Martinez Silvente (saggista, docente università di Malaga), Helena Ramalho
Dos Santos Rosado (progetti culturali europei).

Anguillara 14 settembre 2005

Ufficio Stampa - Dottoressa Graziarosa Villani
uff.stampa@comune.anguillara-sabazia.roma.it
Cell. 360/805841 - 348/6916159 Tel. 06/99600023 - Fax 06/99607086
comunicato n. 0203


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl