Anguillara Verso un Parco Letterario e delle Arti del Lago

Verso un Parco Letterario e delle Arti del Lago

29/nov/2005 07.37.05 Comune di Anguillara Sabazia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA
Verso un Parco Letterario e delle Arti del Lago

Primo passo l’avvio di un corso universitario per formare le figure professionali
di “animatore di parco letterario e delle arti”. Tra i partner il Comune di Anguillara e
L’università La Sapienza - Museo Laboratorio di Arte Contemporanea

Ancora una sinergia tra enti ed istituzioni per la valorizzazione del territorio del lago
di Bracciano. Si sta lavorando infatti alla creazione di un Parco Letterario e delle
Arti. Un’idea nuova per creare “ a casa propria” occasioni di sviluppo, occupazione,
ricchezza facendo leva sulle grandi miniere dell’arte, dell’archeologia, della natura,
della storica che caratterizzano, come avviene in tutta Italia, il territorio Sabatino.
Diventando parco letterario, un luogo, un paese, un centro storico diventano singoli
pezzi di un processo di valorizzazione territoriale che mira ad un turismo qualificato
per un’economia di sviluppo che molti definiscono “sostenibile”. L’obiettivo non è
cambiare la fisionomia del luogo stesso ma, al contrario, rafforzarne la propria identità
traendo da essa i motivi, la materia, lo spirito per rinnovarsi, gestirsi, inventarsi,
riprodursi.
Sono interessati al progetto di Parco Letterario e delle Arti vari enti, tra cui
l’Università di Roma “La Sapienza, il Museo Laboratorio di Arte contemporanea, la
Soprintendenza al Museo Nazionale Preistorico-Etnografico Luigi Pigorini, la
Soprintendenza della Galleria Nazionale di Arte Moderna, il Comune di Anguillara Sabazia,
il Parco Bracciano-Martignano, l’Associazione per l’Arte Contemporanea LHOOK,
l’Associazione Musicale CEMI.
Una delle prime iniziative concrete del Parco Letterario e delle Arti in nuce è un corso
di alta formazione nei campi oggetto del Parco Letterario e delle Arti stesso, cioè
letteratura, poesia, musica, lingue, arte contemporanea, sistema territoriale-mussale
in “Animatore del Parco Letterario e delle Arti”.
Il corso riguarda la Progettazione e Realizzazione di un ”Parco Letterario e Artistico”
nell’ambito di un territorio anche vincolato naturalisticamente, da valorizzare
attraverso processi integrati e innovativi di formazione e culturali
Parole chiave del corso sono: formazione, educazione permanente, tolleranza,
integrazione, identità, territorio, arte figurativa, musica, teatro, letteratura,
videoarte, restauro, fotografia, parco naturalistico, parco letterario.

Cosa fa l’animatore del Parco Letterario e delle Arti
La figura professionale di animatore di Parco Letterario e delle Arti:
avvicina il pubblico di ogni diverso ordine all’arte contemporanea attraverso spettacoli,
lezioni (in sedi locali e direttamente nelle scuole), incontri, eventi e stage
(letteratura, arte figurativa, videoarte, teatro, musica, fotografia)
promuove la integrazione tra le attività culturali e la attività formativa e didattica
adulta e scolastica, con attenzione alla innovazione tecnologica
promuove e sollecita la creatività di individui e gruppi attraverso Premi o Borse
internazionali ( Borse, ad esempio, che consentano di partecipare al Festival del teatro
di Avignone, al Festival della musica di Salisburgo, alla Biennale di arte di
Venezia ,etc...)
promuove la integrazione sociale e la costruzione delle identità ( anche con la
considerazione delle attuali emergenze connesse all’ immigrazione e delle esigenze
derivanti dalla Unità europea)
Valorizza l’ambiente e il territorio attraverso iniziative a carattere periodico (
Festival, Premi dedicati a esordienti e opere prime, Teatro del territorio)
mira a recuperare e valorizzare l’identità locale o meglio l’orgoglio della propria
cultura e delle tradizioni attraverso un coinvolgimento diretto nelle attività svolgere
programmi rivolti al mondo della scuola e finalizzati alla diffusione ed alla conoscenza
dell’arte, della musica, della poesia e dello spettacolo, e più in generale della
concezione diacronica territoriale del museo (dalla preistoria al contemporaneo);
valorizza le nuove culture e le nuove tecnologie attraverso il rapporto con la storia
diventa un punto di riferimento nel mondo culturale e in quelli “vicini”.
Lavora per conquistare una leadership nel mondo della fruizione culturale e pertanto
diventare il punto di riferimento dei settori affini, in primis il turismo.
favorisce l’innalzamento del livello artistico dell’offerta attraverso iniziative
innovative, rivolte ai giovani e alle categorie meno favorite, utilizzando anche le arti
visive, la danza, la musica popolare di qualità;
Commercializza in modo efficace servizi e prodotti turistici ( Catalogo turistico;
Congresso Impresa di cultura, cultura d’Impresa)

Formatori: Docenti Universitari, Artisti ed Esperti di chiara fama nei vari settori delle
Arti , Tecnologie e dei Nuovi Lavori.

Moduli
I moduli che compongono l’attività formativa saranno i seguenti: Storia dell’arte, Storia
dell’arte contemporanea, Storia della letteratura, Storia della letteratura
contemporanea, Storia diacronica del territorio e dei suoi beni archeologici, artistici e
culturali dalla preistoria ad oggi, Storia della musica, Storia della musica
contemporanea, Incontri con storici, artisti, compositori, esecutori, cantautori, attori,
drammaturghi e registi, Laboratorio del Teatro, Laboratorio di Drammaturgia , Laboratorio
di Videoarte, Laboratorio di Fotografia, Laboratorio di allestimento e merchandising,
Laboratorio di lingua e mediazione linguistico-culturale, Teoria del Museo attivo,
Concetto di sistema territoriale museale, Ricerca e valorizzazione, Elementi di gestione
del territorio e del turismo culturale, Teoria dell’evento e del turismo culturale,
Incontri seminariali con esperti, Elementi e pratica di network telematici, turistici,
culturali, creativi Verranno inoltre erogate 100 ore di UFC trasversali seguenti: UFC:
informatica di base rif. isfol cb.03 (50 ore) UFC: inglese tecnico rif. isfol cb.01.05
(38 ore) UFC: prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro rif d.lgs. 626/94 (12 ore)

Per informazioni sulle iscrizioni Museo Laboratorio di Arte Contemporanea dell’Università
La Sapienza
Palazzo del Rettorato
Ingresso Aula Magna - Primo Piano
Piazza Aldo Moro, 5
Informazioni: 06.49910365 (Daniele Recchione email: shm.daniele@virgilio.it )


Anguillara 29 Novembre 2005

Ufficio Stampa - Dottoressa Graziarosa Villani
uff.stampa@comune.anguillara-sabazia.roma.it
Cell. 360/805841 - 348/6916159 Tel. 06/99600023 - Fax 06/99607086 comunicato
n. 0244


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl