[SPAM]Ordigni bellici nel lago il sindaco Minnucci chiede la bonifica radicale

04/feb/2008 08.10.00 Comune di Anguillara Sabazia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA
Ordigni bellici nel lago: il sindaco Minnucci chiede la bonifica radicale

Nota alla Prefettura per un intervento complessivo di rimozione degli armamenti risalenti
alla Seconda Guerra Mondiale

Un incontro urgente al fine di concordare un intervento di radicale bonifica dei fondali
del lago e non solo da ordigni bellici risalenti alla Seconda Guerra Mondiale. È quanto ha
richiesto il sindaco Emiliano Minnucci alla Prefettura di Roma con una nota inviata nei
giorni scorsi.
“Sempre più frequentemente – scrive il sindaco – vengono segnalati ritrovamenti di
residuati bellici in particolar modo nel lago, probabilmente a causa dell’abbassamento del
livello dell’acqua e delle correnti sotterranee che portano alla luce gli ordigni inesplosi”.
Ricordando che in passato numerosi rinvenimenti hanno richiesto l’intervento di personale
specializzato dell’esercito e dei carabinieri per la messa in sicurezza dei luoghi, il
sindaco ha anche fatto presente che “anche alla luce del servizio trasmesso recentemente
in tal proposito dalla trasmissione Rai Mi manda Rai Tre, la vicenda sta creando
preoccupazioni ed allarmismi tra la popolazione”.
Nella relazione allegata alla richiesta di incontro si riportano, tra le altre cose,
dettagli di carattere storico. Si ricorda in particolare che nel tratto di lago antistante
il lungolago Belloni finirono gli armamenti già custoditi in un grande deposito delle
truppe tedesche. Deposito che le truppe stesse in ritirata nella primavera del ’44 vollero
che venisse gettato nel lago per non farlo cadere in mani alleate. Al trasporto
parteciparono gran parte della popolazione maschile e in particolare i pescatori che
allestirono un ponte di barche con passerelle per consentire l’affondamento degli armamenti.
“Fino ad oggi – si precisa nella relazione a cura del Comando della Polizia Municipale –
ogni qual volta che qualcuno di questi ordigni è venuto alla luce, questo ufficio, come
pure la locale stazione dei carabinieri ha provveduto alla messa in sicurezza e alla
tempestiva richiesta di intervento degli artificieri per la distruzione. Negli ultimi anni
– si sottolinea – si contano una quindicina di interventi”.


Anguillara 4 Febbraio 2008

comunicato n. 0604

Ufficio Stampa – Dottoressa Graziarosa Villani uff.stampa@comune.anguillara-sabazia.roma.it
Cell. 360/805841 – 348/6916159 Tel. 06/99600023 – Fax 06/99607086
www.anguillarainforma.it www.comune.anguillara-sabazia.roma.it


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl