MURATELLA, CONTI (L.Civica): NOMADI, PROMESSE DI ALEMANNO...IN FUMO

08/lug/2010 18.35.48 Alessio Conti (L.Civica) Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

"Duole assistere e commentare quanto accaduto in questi giorni a Muratella; il dispiacere è ancora più grande perchè l'esito era tanto prevedibile quanto nefasto, ma avere ragione in questi casi, non è mai bello dal momento che significa sofferenza e disagi per i cittadini" - lo afferma in una nota Alessio Conti, Capogruppo della Lista Civica del Municipio XV.

"Avevo già sottolineato  in diverse occasioni - prosegue Conti - come la politica degli sgombri non sia risolutiva ma contribuisca esclusivamente ad accendere gli animi. La sera scorsa è avvenuto purtroppo questo alla collina Alitalia, teatro di scontri, ai quali sono seguiti i roghi al Campo della Martora infatti, appena ultimato lo sgombro, appena le autorità hanno abbandonato il luogo, sono avvenuti gli incidenti".
"Le passerelle di questi giorni del Sindaco Alemanno, dell'Assessore Belviso e dei consiglieri del PDL sono l'ennesimo bluff di una Amministrazione ormai alle corde incapace di gestire problemi complessi com'è quello dell'integrazione.
Questa Amministrazione - rincalza il consigliere - sulla sicurezza ha vinto la campagna elettorale ma in due anni il castello di carte è caduto, niente di concreto se non trasferire nomadi da un campo Rom all'altro spostando i problemi ai limiti dei confini comunali o, come con il campo nomadi autorizzato di via Candoni, aggiungendone a questo 300 "sgombrati" del Casilino 900. Il Piano Nomadi è l'ennesima beffa, ormai figura mitica che dopo due anni di annunci ancora non prende forma mentre i presidi di sicurezza promessi dal Sindaco sono stati smentiti dai fatti di questi giorni; nessuno ha visto pattuglie e, seppur qualcuno è arrivata sono andate via appena le telecamere si sono allontanate".
"Ai cittadini esasperati - conclude il consigliere - va tutta la mia solidarietà e la mia comprensione per lo stato di tensione quotidiana che sono costretti a subire.
Il Municipio XV e soprattutto il quartiere Muratella, non possono sopportare stanziamenti diversi da quello di via Candoni, dove la passata Amministrazione Comunale ed il Municipio XV hanno dimostrato che con politiche di scolarizzazione ed integrazione è possibile convivere in maniera pacifica. 
Tutti i nuovi stanziamenti abusivi devono essere allontanati dal territorio municipale ed integrati e coordinati da una politica per i Nomadi che sia veramente efficacie e giusta sul tutto il territorio romano. Al momento non ci sembra che l'Amministrazione Comunale sia in grado di porre in essere segni concreti che vadano in tale direzione, l'incapacità è ormai manifesta, rimane il fumo...per l'arrosto i cittadini di Muratella stanno ancora aspettando".
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl