POLO PER L'INFANZIA MURATELLA, BANDITA LA GARA, IL 25 NOVEMBRE IL VINCITORE

29/ott/2010 12.54.47 Consigliere del Municipio XV Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Salve a tutti,

 

poche righe molto veloci per sottolineare che la gara per l’affidamento dei lavori di conclusione del Polo per l’Infanzia di Muratella è stata bandita e che per il 25 novembre sarà noto il vincitore e quindi l’impresa, speriamo all’altezza, che provvederà alla ultimazione del Polo per l’Infanzia che, ricordo, ospiterà sia un asilo nido che una scuola per l’infanzia (materna). Si tratta di un primo risultato concreto di questa Amministrazione rispetto alla vergogna della passata Giunta su come è stata gestita la vicenda SCUOLA DI MURATELLA (che ha fatto piangere Muratella ma purtroppo ridere l’Italia intera…). Avrò modo con successive mail di informarvi sugli sviluppi della questione, anche perché, in linea con il comitato dei cittadini (che sa farlo anche con maggior rigore..), conto di monitorare lo stato di avanzamento dei lavori.

 

Per quel che concerne le altre due questioni preminenti, nomadi e rottamatore, scriverò soltanto quando avrò modo di portare alla vostra attenzione risultati concreti, seppure ad oggi permanga un moderato ottimismo sulle prospettive in seno all’Amministrazione. Evidentemente non basta però…

 

La vicenda dell’occupazione del canile di Muratella, risulta questione che va giudicata con oggettività e alla luce dei fatti: la struttura spende milioni di euro ogni anno, con risultati inefficienti, gestiti da un’Associazione, quella dei volontari del canile di Porta Portese, che gode del suo status per via di un affidamento diretto (senza alcuna gara…). Tutte le assunzioni fatte dall’Associazione sono a carico della stessa, considerato che il canile resta una struttura comunale semplicemente affidata alla stessa. Inoltre, sono in fase di sviluppo processi giudiziari che dovranno accertare se ci sono responsabilità dei vertici dell’associazione nel maltrattamento di alcuni animali. Ciò per esprimere con trasparenza la mia posizione (per quanto possa interessare) sulla vicenda.

 

Cordialmente saluto,

 

Augusto SANTORI

 

ECCO IL BANDO DI GARA CON OGGETTO Oggetto dell’appalto: procedura aperta per l’affidamento dei lavori di “Lavori di completamento del Plesso Scolastico (composto da un Asilo Nido per n.60 bambini e una scuola materna da n.3 sezioni e una sezione ponte sito in Via G. Pensuti,angolo via Generale G. Valle nel P.d.Z. B 38 �“ Muratella �“ Municipio Roma XV.

 

1

BANDO DI GARA D'APPALTO

SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE.

I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: Comune di Roma �“

Dipartimento S.I.M.U. �“ III U.O. �“ Via Luigi Petroselli, n. 45 �“ 00186 �“

Tel. 06.67102063 �“ 06.67102507 �“ 06.67103731 �“ Fax 06.67103515. Il

nominativo del Responsabile del Procedimento è il Dott. Arch. Annamaria

Cimini. Ulteriori informazioni sono disponibili presso: i punti di contatto

sopra indicati. Il capitolato d’oneri, e la documentazione complementare

sono disponibili presso: i punti di contatto sopra indicati. Le

offerte vanno inviate a: Comune di Roma, Segretariato Generale �“ Ufficio

Protocollo - Via delle Vergini n. 18 �“ 00187 Roma. Le offerte dovranno

essere redatte, collazionate e recapitate secondo le modalità tassativamente

previste, a pena di esclusione, alle Sezioni 4 e 6 del Disciplinare di

gara.

SEZIONE II) OGGETTO DELL'APPALTO:

II.1.5) Oggetto dell’appalto: procedura aperta per l’affidamento dei lavori

di “Lavori di completamento del Plesso Scolastico (composto da un

Asilo Nido per n.60 bambini e una scuola materna da n.3 sezioni e una

sezione ponte sito in Via G. Pensuti,angolo via Generale G. Valle nel

P.d.Z. B 38 �“ Muratella �“ Municipio Roma XV.

II.1.6) CPV 45214100-1.

II.1.9.) Ammissibilità di varianti: NO.

II.2.1.) Quantitativo o entità totale: Importo complessivo dell’appalto:

€ 2.411.000,00, di cui: importo lavori soggetto a ribasso d’asta €

2.363.000,00; importo degli oneri della sicurezza non soggetti a ribas2

so d’asta: € 48.000,00. L’importo dei lavori è stato individuato sulla

base dei prezzi e con le modalità di cui alla Tariffa approvata con Deliberazione

della G.C. n° 250 del 13/06/2007.

Categoria prevalente: OG 1 Importo € 1.841.047,44 - Classifica IV,

Categoria: OG 11 scorporabile Importo €.569.952,56 ;Classifica

III.

Il corrispettivo dell’appalto è dato a corpo, ai sensi di quanto previsto

all’art. 82 comma 2 lettera b) del D. Lgs. 163/2006 e s.m.i.. Qualora il

concorrente non sia in possesso della qualificazione nella Categoria

scorporabile OG 11, potrà associarsi verticalmente ovvero partecipare

con la qualificazione nella sola Categoria OG 1 Classifica IV per un

importo lavori di € 2.411.000,00. In tale ultimo caso il concorrente dovrà

dichiarare, a pena di esclusione, che intende subappaltare la categoria

scorporabile, per la quale non risulta qualificata, ad impresa in

possesso di idonea qualificazione.

I concorrenti possono beneficiare dell’incremento nei limiti ed alle

condizioni indicate all’art. 3, comma 2 del D.P.R. n. 34/2000.

II.3) Durata dell'appalto o termine di esecuzione: il termine di esecuzione

è fissato in 400 giorni naturali e consecutivi, a partire dalla data di

consegna dei lavori e, comunque, secondo le prescrizioni contenute nel

Capitolato speciale.

SEZIONE III) INFORMAZIONI DI CARATTERE GIURIDICO,

ECONOMICO, FINANZIARIO E TECNICO:

III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste: le Imprese concorrenti dovranno

produrre - a pena di esclusione - un deposito cauzionale provvisorio pari

al 2% dell’importo lavori di cui al precedente punto II.2.1), pari ad

3

€ 48.220,00 da costituirsi secondo le modalità e condizioni tassativamente

previste, a pena di esclusione, alla Sezione 3 del Disciplinare di gara

pubblicato all’Albo Pretorio di Roma, sito in Roma, Via L. Petroselli,

50. L’importo della suddetta garanzia potrà essere ridotto del 50%, ai sensi

di quanto disposto dall’art. 75, comma 7 del D. Lgs. n. 163/2006 secondo

le modalità e condizioni previste alla Sezione 3, punto 3.4. del citato Disciplinare

di gara. L’aggiudicatario dovrà stipulare le polizze assicurative

di cui all’art. 103 del D.P.R. n. 554/99 e s.m.i.: la somma assicurata è pari

a € 2.411.000,00 , mentre il massimale per l’assicurazione RCT è pari a

€ 500.000,00.

III.1.2) Principali modalità di finanziamento e di pagamento e/o riferimenti

alle disposizioni applicabili in materia: l'appalto è finanziato

quota parte con avanzi stratificati di mutui contratti nelle annualità precedenti,

quota parte con proventi derivanti dalla emissione obbligazionaria e

quota parte con apertura di linea di credito. Le modalità di pagamento sono

indicate all'art. 20 del Capitolato speciale.

III.1.3) Forma giuridica che dovrà assumere il raggruppamento di operatori

economici aggiudicatario dell'appalto: possono concorrere alla

gara i soggetti di cui all’art. 34 del D. Lgs. n. 163/2006, costituiti da imprese

singole o imprese riunite o consorziate, ovvero da imprese che intendano

riunirsi o consorziarsi ai sensi degli artt. 35, 36 e 37 del D. Lgs. n.

163/2006, in possesso dei requisiti specificati al successivo punto III.2.

del presente bando da comprovare secondo le modalità indicate nel Disciplinare

di gara. Per le imprese stabilite negli Stati aderenti all’Unione Europea

e per quelle stabilite in altri Stati di cui all’art. 47 del D. Lgs. n.

4

163/2006, troverà applicazione quanto specificato nel medesimo art. 47

commi 1 e 2. I concorrenti riuniti in raggruppamento temporaneo devono

indicare, ai sensi dell’art. 37, comma 13 del D. Lgs. n. 163/2006

le quote di partecipazione al raggruppamento medesimo secondo le

modalità indicate alla SEZIONE 2, punti 2.1.5. e 2.1.6. del Disciplinare

di gara.

III.2.) CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE

III.2.1) Situazione personale degli operatori inclusi i requisiti relativi

all’iscrizione nell’albo professionale o nel registro commerciale:

A) Insussistenza delle condizioni di esclusione di cui all’art. 38 del D. Lgs.

n. 163/2006;

B) Requisito della regolarità contributiva che dovrà essere dimostrato utilizzando

esclusivamente il fac-simile allegato al Disciplinare di gara;

C) Insussistenza di rapporti di controllo di cui all’articolo 2359 del codice

civile ovvero di qualsiasi relazione, anche di fatto, rispetto ad altro partecipante

alla gara, laddove il controllo oppure la relazione comporti che le

offerte siano imputabili ad un unico centro decisionale;

D) Qualificazione relativa al possesso delle categorie e classifiche richieste

al precedente punto II.2.1., rilasciata da Società Organismo di Attestazione

(S.O.A.);

E) Certificazione del sistema di qualità conforme alle norme europee della

serie ISO 9001:2008 ed alla vigente normativa nazionale, ai sensi dell’art.

40, comma 3, lett. a) del D. Lgs. n. 163/2006. Sino alla data del 15 novembre

2010 possono partecipare alle gare anche i soggetti in possesso di

certificazione di qualità ISO 9001/2000. In caso di R.T.I. orizzontale, e

5

verticale o mista tale requisito dovrà essere posseduto e dimostrato, a pena

di esclusione, da ciascun soggetto facente parte del raggruppamento;

F) Iscrizione - ai sensi dell’art. 7 del D.P.R. 7.12.95 n. 581 e s.m.i. - alla

C.C.I.A.A. - Ufficio Registro delle Imprese - Sezione Ordinaria/Sezione

Speciale della Provincia ove ha sede legale l’Impresa, comprensivo delle

informazioni indicate nella Sezione 5, punto 5.10. del Disciplinare di

gara;

G) Possesso delle altre condizioni di partecipazione richieste alla Sezione

5 del Disciplinare di gara.

Al fine di consentire all’Amministrazione di effettuare le comunicazioni

previste dall’art.79 del D.Lgs. n. 163/2006, come novellato

dall’art. 2 del D. Lgs. n. 53/2010, i concorrenti dovranno, a pena di

esclusione, compilare la dichiarazione prevista al punto 5.1.bis del disciplinare

di gara.

E’ condizione di partecipazione �“ a pena di esclusione �“ l’avvenuto versamento

del contributo a favore dell’Autorità per la Vigilanza sui contratti

pubblici di lavori, servizi e forniture per un importo pari a € 70,00 , da dimostrare

secondo le modalità indicate alla Sezione 5, punto 9 del Disciplinare

di gara. Codice identificativo gara (CIG) 0522483E98

Codice identificativo progetto (CUP):J86E05000020004

SEZIONE IV) PROCEDURA:

IV.1.1) Tipo di procedura: aperta.

IV.2.1) Criteri di aggiudicazione: l'aggiudicazione sarà effettuata con il

criterio del prezzo più basso, espresso con il massimo ribasso percentuale

sull’importo dei lavori posto a base di gara, al netto degli oneri della sicu6

rezza, ai sensi dell’art. 82, comma 2, lett. b) del D. Lgs. n. 163/2006 secondo

le modalità indicate nella Sezione 1 del Disciplinare di gara. Si

procederà all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida,

ai sensi dell’art.55, comma 4 del D.Lgs. n.163/2006 e s.m.i.

IV.3.3) Condizioni per ottenere il capitolato d’oneri e la documentazione

complementare: Il presente bando, il disciplinare di gara, lo schema

di contratto, il Capitolato Speciale d’Appalto, sono visibili, oltre che

all’Albo Pretorio del Comune, anche presso l’Ufficio indicato all’indirizzo

di cui al punto 1 (ove è possibile visionare anche gli ulteriori elaborati tecnici),

ogni martedi e giovedì (dalle ore 9,30 alle ore 12,00) di ogni settimana

compresa tra la data di pubblicazione del presente bando e la data di

termine per la presentazione delle offerte. Il capitolato d’oneri, lo schema

del contratto, la documentazione complementare e gli elaborati possono

essere acquisiti gratuitamente sul sito Internet del Comune di Roma

www.comune.roma.it alla sezione Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e

Manutenzione Urbana.

IV.3.4) Termine per il ricevimento delle offerte: entro le ore 10,30 del

giorno 22/11/2010.

IV.3.6) Lingua utilizzabile per la presentazione dell’offerta: l'offerta

economica e la documentazione richiesta per la partecipazione alla gara

devono essere redatte in lingua italiana.

IV.3.7) Periodo minimo durante il quale l'offerente è vincolato alla

propria offerta: 180 giorni dalla scadenza fissata per la ricezione delle

offerte. L’Amministrazione si riserva comunque la facoltà di richiedere

agli offerenti la protrazione della validità dell’offerta fino ad un massimo

7

di 210 giorni qualora, per giustificati motivi, la procedura di selezione,

compresa la stipula del contratto, non possa concludersi entro il termine di

validità dell’offerta medesima.

IV.3.8) Modalità di apertura delle offerte.

Data ora e luogo: l’apertura dei plichi avrà luogo presso la Sala Commissioni

della Direzione Contratti e Appalti del Segretariato Generale �“ Via

delle Vergini, 18 - Roma, il giorno 23/11/2010, alle ore 9.00 .

Persone ammesse ad assistere all’apertura della gara: senza alcuna limitazione.

SEZIONE VI: ALTRE INFORMAZIONI.

VI.3) Informazioni complementari: E’ previsto il rilascio

dell’attestazione dell’avvenuto sopralluogo da effettuarsi ogni martedì

(dalle ore 9,00 alle ore 13,00) di ogni settimana compresa tra la data di

pubblicazione del presente bando e la data di termine per la presentazione

delle offerte, previo appuntamento telefonico ai seguenti nn.:

06.67102507 �“ 06.67103731, da comprovare secondo le modalità specificate

al punto 5.11. del Disciplinare di gara. La determinazione dirigenziale

di indizione gara è la n.1196 del1’8 giugno 2010 integrata dalla

determinazione n.1764 del 27 settembre 2010 dell’ufficio indicato al

punto I.1). Qualora il concorrente intenda partecipare ricorrendo

all’istituto dell’avvalimento previsto dall’art. 49 del D. Lgs. n.

163/2006, dovrà, a pena di esclusione, presentare le dichiarazioni nonché

la documentazione ivi previste. L’Amministrazione procederà contemporaneamente

alla verifica di anomalia delle migliori offerte, non oltre

la quinta, ai sensi dell’art. 88, comma 7 del D. Lgs. n. 163/2006, così come

8

modificato dalla Legge 3 agosto 2009 n. 102. In caso di fallimento

dell’esecutore o risoluzione del contratto per grave inadempimento, si procederà

ai sensi dell’art. 140 del D. Lgs. n. 163/2006. In caso di subappalto

è fatto obbligo agli affidatari di trasmettere, entro 20 giorni dalla data di

ciascun pagamento effettuato nei loro confronti, copia delle fatture quietanzate

relative ai pagamenti da essi affidatari corrisposti al subappaltatore

o cottimista, con l’indicazione delle ritenute di garanzia effettuate. Ai sensi

dell’art. 13 del D. Lgs. n. 196/2003, i dati forniti dai concorrenti sono

raccolti e trattati esclusivamente per lo svolgimento della procedura

di gara e dell’eventuale successiva stipula e gestione del contratto.

Ai sensi e per gli effetti dell’art. 241 del D. Lgs. n. 163/2006, come novellato

dall’art. 5 del D. Lgs. n. 53/2010, il contratto non conterrà la

clausola compromissoria. L’accesso agli atti è consentito secondo le

modalità indicate nella Sezione 8 del Disciplinare di Gara. Il Capitolato

speciale d’appalto, nonché gli atti e le normative di riferimento ivi

richiamate, il Capitolato generale dei lavori pubblici, approvato con

D.M. n. 145/2000, costituiscono, ai sensi degli artt. 5, commi 7 e 9 e

253, comma 3 del D. Lgs. n. 163/2006, parte integrante del contratto.

LA DIRIGENTE DELLA III U.O.

del DIPARTIMENTO S.I.M.U.

(Arch. Chiara Cecilia Cuccaro)

9

(Comune di Roma - Dipartimento S.I.M.U. �“ III U.O.)

DISCIPLINARE DI GARA

PROCEDURA APERTA

IMPORTO LAVORI INFERIORE A € 4.845.000,00

AGGIUDICAZIONE: MASSIMO RIBASSO

Procedura aperta per l'appalto dei lavori costruzione del Plesso per l’infanzia (Scuola

Materna, Asilo Nido e Sezione Ponte) sito in Via Generale G. Valle �“ ang. Via Pensuti,

nel P.d.Z. B 38 �“ Muratella �“ Municipio Roma XV.

IL PRESENTE DISCIPLINARE CONCERNENTE I LAVORI INDICATI

IN EPIGRAFE REGOLA IL FUNZIONAMENTO DEI SOTTOINDICATI

ISTITUTI PREVISTI NEL RELATIVO BANDO.

SEZIONE 1 INFORMAZIONI RELATIVE ALL’APPALTO ED ALLA PROCEDURA

DI GARA

1.1 IMPORTO COMPLESSIVO DELL’APPALTO : € 2.411.000,00, di

cui: € 2.363.000,00 soggetti a ribasso ed € 48.000,00 non soggetti a

ribasso d’asta in quanto oneri della sicurezza.

1.2. PRINCIPI DI AGGIUDICAZIONE: l'aggiudicazione sarà effettuata

con il criterio del prezzo più basso, espresso con il massimo ribasso percentuale

sull’importo dei lavori posto a base di gara, al netto degli oneri

della sicurezza, ai sensi dell’art. 82, comma 2, lett. b) del D. Lgs. n.

163/2006. Il predetto ribasso percentuale non dovrà riportare più di tre

cifre decimali. In caso di discordanza tra i valori espressi in cifre e i valori

espressi in lettere sarà preso in considerazione il valore espresso in

lettere. Si procederà alla determinazione della soglia di presunta anomalia

delle offerte, individuata secondo le modalità indicate dall’art. 86 del

D. Lgs. n. 163/2006. Nel caso di offerte uguali, si procederà

all’aggiudicazione ai sensi dell’art. 77 del R.D. n. 827 del 23 maggio

1924. Si procederà all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta

valida, ai sensi dell’art. 55, comma 4 del D.Lgs. n. 163/2006 e

s.m.i..

1.3. ESPERIMENTO DI GARA: Nel giorno, nell’ora e nel luogo indicati al

punto IV.3.8) del bando di gara, la Commissione di gara procederà

all’apertura dei plichi che risulteranno pervenuti dai concorrenti entro i

termini di cui al punto IV.3.4) del bando medesimo. Si darà precedenza

all’esame dei documenti. I concorrenti i cui documenti risultino irregola10

ri o incompleti non saranno ammessi a concorrere. Successivamente si

darà lettura delle offerte escludendo quelle non conformi al bando ed al

presente Disciplinare di gara e si procederà all’aggiudicazione secondo

la procedura indicata dagli artt. 87 e 88 del D .Lgs. n. 163/2006. Restano

comunque salve le superiori determinazioni dell’Amministrazione

SEZIONE 2 CONDIZIONI PER LA PARTECIPAZIONE IN FORMA ASSOCIATA E

CONSORTILE

2.1. REQUISITI DI PARTECIPAZIONE

A pena di esclusione dalla gara, in caso di raggruppamenti in forma

associata o consortile, di cui all’art. 34 del D. Lgs. n. 163/2006, costituiti

ai sensi degli artt. 36 e 37 del D. Lgs. n. 163/2006, i requisiti

di partecipazione devono essere posseduti e dichiarati come segue:

2.1.1. I requisiti di cui al punto III.2.1. lett. A) del bando di gara devono

essere posseduti e dichiarati dai soggetti, indicati alla successiva

Sezione 5 punto 5.2. del presente disciplinare di gara, di ciascuna

delle imprese costituenti il raggruppamento o il Consorzio. La dichiarazione

di che trattasi dovrà, inoltre, essere resa anche

dall’impresa consorziata per la quale il Consorzio concorre;

2.1.2. Il requisito di cui al punto III.2.1. lett. D) del bando di gara deve

essere posseduto, in caso di associazione di tipo orizzontale, in conformità

all’art. 95 del D.P.R. n. 554/99;

2.1.3. I requisiti di cui ai punti III.2.1. lettere B), C), E), F) e G) del bando

di gara devono essere posseduti e dichiarati da ciascun soggetto

facente parte del raggruppamento. Il requisito di cui al punto

III.2.1. lettera B) dovrà essere posseduto e dichiarato anche

dall’impresa consorziata per la quale il Consorzio concorre. In caso

di R.T.I. orizzontale, verticale o mista il requisito di cui al punto

III.2.1. lett. E) dovrà essere posseduto e dimostrato, a pena di

esclusione, da ciascun soggetto facente parte del raggruppamento;

2.1.4. I Consorzi di cui all’art. 34, comma 1, lett. b) e c) del D. Lgs. n.

163/2006 e s.m. sono tenuti ad indicare, in sede di offerta, per

quali consorziati il consorzio concorre; a questi ultimi è fatto

divieto di partecipare, in qualsiasi altra forma alla medesima

gara;

2.1.5. I raggruppamenti temporanei di imprese e i consorzi devono presentare

l’atto rogato od autenticato dal notaio, in originale o copia autenticata,

di mandato collettivo speciale con conferimento della rappresentanza

irrevocabile in favore del soggetto mandatario qualificato

Capogruppo. L’atto dovrà indicare il tipo di raggruppamento

(orizzontale, verticale o misto), l’eventuale presenza di impresa cooptata

- che dovrà espressamente impegnarsi ad effettuare lavori

nella misura massima consentita dall’art. 95, comma 4 del D.P.R. n.

554/99 - le quote di partecipazione al raggruppamento medesimo,

le quali devono corrispondere alle qualificazioni possedute

ed attestate dalla S.O.A.;

2.1.6. I raggruppamenti temporanei di imprese, non formalmente costituiti,

devono presentare una dichiarazione, sottoscritta dai legali rappresentanti

di tutte le Società che costituiscono il raggruppamento, con

la quale si impegnano irrevocabilmente, in caso di aggiudicazione, a

conferire mandato collettivo con rappresentanza ad una di esse già

11

individuata nella dichiarazione e qualificata come Capogruppo, la

quale stipulerà il contratto in nome e per conto delle mandanti. La

dichiarazione dovrà indicare il tipo di raggruppamento (orizzontale,

verticale o misto), l’eventuale presenza di impresa cooptata - che

dovrà espressamente impegnarsi ad effettuare lavori nella misura

massima consentita dall’art. 95, comma 4 del D.P.R. n. 554/99 - le

quote di partecipazione al raggruppamento medesimo, le quali

devono corrispondere alle qualificazioni possedute ed attestate

dalla S.O.A.;

2.1.7. I raggruppamenti temporanei di imprese e i Consorzi, dovranno altresì

presentare tutte le dichiarazioni di cui al successivo punto 5.3.

del presente “Disciplinare di gara”, nonché la documentazione indicata

ai successivi punti.

2.2. SOTTOSCRIZIONE DEI DOCUMENTI DI GARA E

DELL’OFFERTA:

A pena di esclusione dalla gara, in caso di soggetti di cui

all’articolo 37, comma 8 del D. Lgs. n. 163/2006, non ancora costituiti,

la domanda di partecipazione e l’offerta economica, presentate

rispettivamente secondo le modalità indicate alle successive Sezioni

5 e 6, dovranno essere sottoscritte dai legali rappresentanti dei soggetti

che costituiranno il raggruppamento o il consorzio.

In caso di soggetti già formalmente costituiti detta documentazione

potrà essere sottoscritta anche solo dal legale rappresentante

dell’impresa mandataria.

SEZIONE 3 MODALITA' E CONDIZIONI PER LA COSTITUZIONE DEL

DEPOSITO CAUZIONALE PROVVISORIO.

A pena di esclusione dalla gara, il deposito cauzionale di cui al punto III.1.1

del bando di gara dovrà rispettare quanto segue:

3.1. - dovrà essere prestato esclusivamente in uno dei seguenti modi:

a) in contanti, previo versamento presso la Tesoreria Comunale,

o in titoli del debito pubblico garantiti dallo stato al corso

del giorno del deposito presso la Tesoreria Provinciale o

presso le aziende autorizzate; di detto deposito dovrà essere

inserita nella documentazione di gara, in originale, la relativa

quietanza;

b) mediante fideiussione bancaria di pari importo;

c) mediante polizza assicurativa di pari importo;

d) mediante garanzia fidejussoria di pari importo rilasciata dagli

Intermediari finanziari iscritti nell’elenco speciale di cui

all’art. 107 del Decreto Legislativo n. 385/1993, che svolgono

in via esclusiva o prevalente attività di rilascio di garanzie,

a ciò autorizzati dal Ministero dell’Economia e delle

Finanze;

3.2. - se il deposito cauzionale viene prestato nelle forme di cui alle lettere

b), c) e d):

dovrà espressamente prevedere, ai sensi dell’art. 75, comma 4 del D.

Lgs. n. 163/2006, la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del

debitore principale di cui all’art. 1944, comma 2 del codice civile, la rinuncia

all’eccezione di cui all’art. 1957, comma 2, del codice civile,

12

nonché l’operatività della garanzia medesima entro quindici giorni a

semplice richiesta scritta della stazione appaltante. Nel caso di riunione

di concorrenti ai sensi dell’art. 37 del D. Lgs. 163/2006, il deposito

cauzionale provvisorio, prestato nelle forme sopraindicate, dovrà essere

presentato in conformità al disposto dell’art. 108 del D.P.R.

554/99 e s.m.i..

Nel caso di raggruppamenti di cui all’art. 37, comma 8 del D. Lgs.

163/2006, il suddetto deposito cauzionale provvisorio dovrà espressamente

essere intestato a tutte le imprese facenti parte del raggruppamento

medesimo.

La sottoscrizione del garante dovrà essere autenticata da Notaio, il

quale dovrà parimenti attestare i poteri di firma del garante medesimo.

3.3. La garanzia, ai sensi dell’art. 75, comma 5 del D. Lgs. n. 163/2006, deve

avere validità per almeno 180 giorni dalla data di presentazione

dell’offerta.

Il garante si impegna a rinnovare la garanzia medesima ai sensi della

suddetta normativa, per l’ulteriore termine di validità dell’offerta indicata

al punto IV.3.7. del bando di gara.

Il deposito cauzionale provvisorio dovrà essere corredato dall’impegno

di un fidejussore a rilasciare il deposito cauzionale definitivo per

l’esecuzione del contratto qualora l’offerente risultasse aggiudicatario.

3.4. Ai sensi di quanto disposto dall’art. 75, comma 7 del D. Lgs. n.

163/2006, nel caso in cui l’importo della garanzia sia ridotto, il concorrente

dovrà presentare la certificazione di qualità conforme alle norme

europee, in originale ovvero in copia fotostatica, riportante l’attestazione

“conforme all’originale” sottoscritta dal legale rappresentante e corredata

da copia fotostatica del documento di identità del medesimo in corso

di validità.

In caso di costituendo Raggruppamento Temporaneo di Imprese ovvero

di Raggruppamento Temporaneo di Imprese già formalmente

costituito, la suddetta certificazione dovrà essere posseduta e presentata

da ciascun soggetto costituente il raggruppamento.

Qualora il documento di cui al successivo punto 5.4. attesti il possesso

del requisito della qualità non è necessario allegare la predetta

certificazione.

SEZIONE 4 MODALITA' DI COLLAZIONE, SIGILLATURA E SPEDIZIONE DEL

PLICO GENERALE E DELLE BUSTE IN ESSO CONTENUTE

A pena di esclusione dalla gara, il plico generale dovrà:

4.1. - contenere una busta, sigillata con le modalità previste al successivo

punto 4.4., riportante all’esterno la dicitura “BUSTA A �“

DOCUMENTAZIONE” contenente i documenti e le dichiarazioni

richieste alla successiva Sezione 5;

4.2. - contenere una busta, sigillata con le modalità previste al successivo

punto 4.4., riportante all’esterno la dicitura “BUSTA B �“

OFFERTA ECONOMICA”, contenente l’offerta, redatta con

le modalità indicate alla successiva Sezione 6;

4.3. - contenere una busta, sigillata con le modalità previste al successivo

punto 4.4., riportante all’esterno la dicitura “BUSTA C �“

DOCUMENTI ARTICOLO 2359 c.c.”. La busta C) dovrà essere

inserita nel plico generale esclusivamente nel caso in cui

13

il concorrente presenti la dichiarazione di cui al punto 5.3. lettera

a bis) del presente disciplinare di gara;

4.4. - risultare debitamente sigillato con ceralacca sui lembi di chiusura,

ovvero con nastro adesivo applicato e controfirmato sui

lembi di chiusura, e dovrà riportare al suo esterno la denominazione

del concorrente, oltre all’oggetto della gara, la data e l’ora

del relativo esperimento, quale indicata al punto IV.3.8. del bando

di gara;

4.5. - pervenire mediante servizio postale, a mezzo di agenzia di recapito

o a mano, al Comune di Roma, Segretariato Generale �“

Ufficio Protocollo �“ Via delle Vergini, 18 �“ 00187 �“ Roma, secondo

il seguente orario: dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle

ore 13.30 (sabato escluso); il martedì e il giovedì sarà possibile

anche dalle ore 15.00 alle ore 17.00;

4.6. - pervenire entro il termine indicato al punto IV.3.4. del bando

di gara.

L’invio del plico avverrà ad esclusivo rischio del mittente.

* * *

N.B. Per le modalità di presentazione del plico generale si rinvia alle

informazioni, da seguire scrupolosamente, contenute nella guida alla

compilazione del modulo “MOD-SG-01” allegato al presente disciplinare di

gara.

SEZIONE 5 MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLE DICHIARAZIONI E

DELLE CERTIFICAZIONI RICHIESTE DAL BANDO DI GARA

A pena di esclusione dalla gara, nella “ BUSTA A �“

DOCUMENTAZIONE” il concorrente dovrà racchiudere le dichiarazioni e

la documentazione di seguito indicata attestanti il possesso dei requisiti e

delle condizioni di partecipazione alla gara indicati alla Sezione III del bando

di gara:

5.1. Domanda di partecipazione alla gara, redatta dal titolare o dal legale

rappresentante su carta intestata della società, riportante

l’indicazione del codice fiscale e della partita I.V.A. della medesima,

nonché un elenco riepilogativo della documentazione presentata;

5.1.bis Dichiarazione per le comunicazioni di cui all’art. 79 del

D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163 come modificato dal D. Lgs. 20

marzo 2010, n. 53 da effettuare utilizzando esclusivamente il

fac-simile allegato al presente disciplinare di gara. In caso di

R.T.I. la dichiarazione di cui sopra dovrà essere rilasciata

dalla sola impresa mandataria;

5.2. Dichiarazione del titolare o del/i legale/i rappresentante/i

dell’impresa di non trovarsi in alcuna delle cause di esclusione

previste dall’art. 38, comma 1, lettere a), b), c), d), e), f) g), h),

i), l), m), m-bis), m-ter), m-quater) del D. Lgs. n. 163/2006, nonché

l’indicazione di eventuali condanne per le quali il dichiarante

abbia beneficiato della non menzione; gli altri soggetti �“

socio/i e direttore/i tecnico/i - indicati nel suddetto art. 38, dovranno

parimenti dichiarare l’insussistenza delle cause di esclusione

di cui al citato articolo - potendo limitare tale dichiarazione

alle sole ipotesi di cui al comma 1, lett. b) e c) di detto articolo -

14

nonché l’indicazione di eventuali condanne per le quali il dichiarante

abbia beneficiato della non menzione;

5.3. Dichiarazione del legale rappresentante e/o titolare dell’impresa

- redatta in lingua italiana, e

accompagnata da una fotocopia leggibile del documento di identità

del sottoscrittore, in corso di validità, che ne consenta

l’identificazione - attestante quanto segue:

a) che alla gara non concorrono, singolarmente o in raggruppamento,

Società o Imprese nei confronti delle quali esistono situazioni

di controllo di cui all’articolo 2359 del codice civile ovvero una

qualsiasi relazione, anche di fatto, che comporti che le offerte

siano imputabili ad un unico centro decisionale;

oppure

a bis) che alla gara concorre/ono la/e seguente/i impresa/e

………………(specificare la denominazione della/e impresa/e)

con la/e quale/i si trova in una situazione di controllo di cui

all’articolo 2359 del codice civile e di aver formulato autonomamente

l’offerta.

In tale caso il concorrente dovrà �“ a pena di esclusione- presentare

la “Busta C” con le modalità indicate al precedente punto 4.3.

nella quale dovranno essere inseriti i documenti utili a dimostrare

che la situazione di controllo non ha influito sulla formulazione

dell’offerta;

b) l’accettazione di tutti gli obblighi, le soggezioni e gli oneri indicati

nei documenti di gara, dei quali dichiara di aver preso esatta

e completa conoscenza;

c) che in caso di aggiudicazione si impegna a stipulare le polizze di

assicurazione previste dall’art. 103 del D.P.R. n. 554/99 e s.m.i.

per le somme e per i massimali stabiliti al punto III.1.1. del bando

di gara;

d) di aver preso conoscenza e di aver tenuto conto, nella formulazione

dell’offerta, delle condizioni contrattuali e degli oneri,

compresi quelli eventuali relativi alla raccolta, trasporto e smaltimento

dei rifiuti e/o residui di lavorazione, nonché degli obblighi

e degli oneri relativi alle disposizioni in materia di sicurezza,

di assicurazione, di condizioni di lavoro e di previdenza e assistenza

in vigore nel luogo dove devono essere eseguiti i lavori;

e) che si è recato sul luogo in cui dovranno eseguirsi i lavori, che

ha preso visione delle condizioni locali, nonché di tutte le circostanze

generali e particolari che possono aver influito nella determinazione

dei prezzi e dei patti contrattuali e condizionare

l’esecuzione delle opere e che, inoltre, ha preso visione dei progetti

predisposti dall’Amministrazione e che li ritiene esaurienti

e tali da consentire una ponderata formulazione della propria offerta;

f) di aver tenuto conto, nel formulare la propria offerta, di eventuali

maggiorazioni per lievitazione dei prezzi che dovessero intervenire

durante l’esecuzione dei lavori, rinunciando fin d’ora a

qualsiasi azione o eccezione in merito;

g) di aver accertato l’esistenza e la reperibilità sul mercato dei materiali

e della manodopera da impiegare nei lavori, in relazione ai

tempi previsti per l’esecuzione degli stessi;

h) l’indicazione delle lavorazioni e delle relative categorie indicate

nel bando di gara che, in quanto non in possesso della relativa

qualificazione, deve subappaltare ad impresa in possesso della

15

suddetta idonea qualificazione, nonché di quelle lavorazioni e

delle relative categorie che si intendono subappaltare;

i) di essere in regola all’interno della propria azienda �“ ove dovuto

�“ con il disposto della legge n. 68/99 che disciplina il diritto dei

lavori dei disabili;

j) l’indicazione, nel caso di Consorzi di cui all’art. 34, comma 1,

lett. b) e c) del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m., dei Consorziati per

i quali il Consorzio concorre;

k) che nei propri confronti non sussistono misure cautelari interdittive

ovvero di divieto temporaneo di stipulare contratti con la

Pubblica Amministrazione ai sensi del Decreto Legislativo n.

231/2001.

N.B. Ai soli fini informativi l’impresa dichiarerà di essere in regola con il

disposto di cui all’articolo 46 del D. Lgs. n. 198/2006 relativo alla situazione

del personale maschile e femminile in organico.

Tutte le dichiarazioni devono essere rese ai sensi degli articoli 46 e 47

del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445 ed indicare espressamente �“ a pena

di esclusione - che il soggetto sottoscrittore è consapevole delle sanzioni

penali richiamate dall’articolo 76 di detto D.P.R. n. 445/2000, per le ipotesi

di falsità e di dichiarazioni mendaci.

Le suddette dichiarazioni, ad eccezione di quella indicata al precedente punto

5.2., possono essere rese anche da un Procuratore del Legale Rappresentante

ed in tal caso deve essere allegata �“ a pena di esclusione �“ la relativa

procura.

5.4. Originale dell’attestazione di qualificazione - in corso di validità

�“ rilasciata da Società Organismo di Attestazione (S.O.A.), regolarmente

autorizzata, ai sensi del D.P.R. n. 34/2000;

5.5. Deposito cauzionale provvisorio per l’importo indicato al punto

III.1.1 del bando di gara e secondo le modalità indicate alla precedente

Sezione 3;

5.6. Autocertificazione attestante il possesso del requisito della regolarità

contributiva da rendere in conformità al modello allegato

al presente disciplinare di gara;

5.7. Certificazione - in corso di validità �“ attestante il possesso del

Sistema di qualità conforme alle norme europee della serie ISO

9001/2008, ovvero ISO 9001/2000 ed alla vigente normativa nazionale.

Tale certificazione dovrà essere rilasciata da soggetti

accreditati ai sensi delle norme europee. Qualora il documento di

cui al precedente punto 5.4. attesti il possesso del requisito della

qualità non è necessario allegare la predetta certificazione. In caso

di R.T.I. orizzontale, verticale o mista tale requisito dovrà essere

posseduto e dimostrato, a pena di esclusione, da ciascun

soggetto facente parte del raggruppamento;

5.8. I Consorzi dovranno altresì presentare l’atto costitutivo del Consorzio

medesimo.

5.9. Dimostrazione dell’assolvimento degli obblighi di contribuzione

a favore dell’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici

di lavori, servizi e forniture.

Per eseguire il pagamento, si rinvia alle nuove indicazioni fornite

dall’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e

16

forniture nella deliberazione del 15 febbraio 2010 e nel relativo

Avviso del 31 marzo 2010.

Il versamento del contributo deve essere effettuato secondo

una delle seguenti modalità:

1) versamento online mediante carta di credito dei circuiti Visa,

MasterCard, Diners, American Express. Per eseguire il pagamento

sarà necessario collegarsi al “Servizio riscossione” e seguire

le istruzioni a video oppure l’emanando manuale del servizio. A

riprova dell'avvenuto pagamento, il partecipante dovrà allegare

la relativa ricevuta;

2) in contanti, muniti del modello di pagamento rilasciato dal

Servizio di riscossione, presso tutti i punti vendita della rete dei

tabaccai lottisti abilitati al pagamento di bollette e bollettini.

All’indirizzo http://www.lottomaticaservizi.it è disponibile la

funzione “Cerca il punto vendita più vicino a te”; a partire dal 1°

maggio 2010 sarà attivata la voce “contributo AVCP” tra le categorie

di servizio previste dalla ricerca. A riprova dell’avvenuto

pagamento dovrà essere allegato ai documenti di gara lo scontrino

in originale rilasciato dal punto vendita.

3) Per i soli operatori economici esteri, sarà possibile effettuare

il pagamento anche tramite bonifico bancario internazionale..

A riprova dell’avvenuto pagamento dovrà essere

allegato ai documenti di gara la ricevuta in originale

dell’avvenuto bonifico.

5.10. certificato di iscrizione alla C.C.I.A.A. - Registro delle imprese,

rilasciato ai sensi dell’art. 7 del D.P.R. n. 581/1995 Sezione

Ordinaria/Sezione Speciale della Provincia ove ha sede legale

l’impresa dal quale risulti:

1) l'iscrizione presso l’Ufficio del Registro medesimo;

2) la denominazione dell’Impresa;

3) l’indicazione del titolare e/o legale/i rappresentante/i, del/dei

Direttore/i Tecnico/i e in caso di società di persone l’indicazione

degli eventuali soci dell’Impresa;

4) che l’impresa si trovi nel pieno e libero esercizio di tutti i suoi

diritti e non si trovi pertanto in stato di liquidazione, fallimento,

concordato preventivo o cessazione di attività;

5) l’inesistenza di una delle cause di decadenza, di divieto, e di

sospensione di cui all’art. 10 della legge 31 maggio 1965 n. 575

e successive modificazioni.

Il suddetto certificato, in originale, deve essere di data non anteriore

a 6 mesi rispetto a quella indicata al punto IV.3.4. del bando

e può essere sostituito da apposita corrispondente dichiarazione,

riportante il relativo contenuto indicato ai suindicati sottopunti

1), 2), 3), 4) e 5), anch’essa di data non anteriore a 6 mesi

rispetto a quella indicata al punto IV.3.4 del bando, sottoscritta

dal titolare o dal legale rappresentante dell'impresa concorrente

ed accompagnata da copia fotostatica del documento di identità

del dichiarante in corso di validità.

5.11. attestazione di avvenuto sopralluogo, rilasciato da un tecnico

della stazione appaltante da effettuarsi ogni martedì (dalle ore

17

9,00 alle ore 13,00) di ogni settimana compresa tra la data di

pubblicazione del bando e la data di termine per la presentazione

delle offerte, previo appuntamento telefonico ai seguenti nn.:

06.67102507 �“ 06.67103731. In caso di Associazione Temporanea

di imprese detta attestazione dovrà essere presentata dalla

sola impresa Capogruppo. La sottoscrizione dell’attestazione

dovrà essere effettuata o dal Legale Rappresentante o dal

Direttore Tecnico o da Rappresentante delegato con atto notarile.

I documenti richiesti ai precedenti punti sub 5.4., 5.7. e 5.10. possono essere presentati

in originale o in copia fotostatica riportante l’attestazione “conforme

all’originale” sottoscritta dal legale rappresentante e corredata da copia del documento

di identità del medesimo in corso di validità.

Ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. n. 196/2003, i dati forniti dai concorrenti sono

raccolti e trattati esclusivamente per lo svolgimento della procedura di

gara e dell’eventuale successiva stipula e gestione del contratto.

Il conferimento di tali dati, compresi quelli “giudiziari”, ai sensi dell’art. 4,

comma 1, lettera e) del D. Lgs. n. 196/2003, ha natura obbligatoria, connessa

all’adempimento di obblighi di legge, regolamenti e normative comunitarie

in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

Il trattamento dei dati avverrà con l’ausilio di supporti cartacei, informatici

e telematici, secondo i principi indicati all’art. 11, comma 1, del citato Decreto

Legislativo.

I dati forniti potranno/saranno comunicati ad altre strutture interne

all’Amministrazione Comunale, per le attività di verifica e controllo previste

dalle normative vigenti.

Il Titolare del trattamento dei dati personali è il Sindaco del Comune di

Roma.

Responsabile del trattamento dei dati personali è il Direttore della Direzione

Appalti e Contratti del Segretariato Generale nonché i Dirigenti apicali delle

strutture comunali che partecipano alle diverse fasi del procedimento di

gara.

In relazione al trattamento dei dati raccolti, il soggetto interessato potrà esercitare

i diritti previsti dagli artt. 7, 8, 9 e 10 del suddetto D. Lgs. n.

196/2003.

SEZIONE 6 MODALITA' DI REDAZIONE DELL'OFFERTA ECONOMICA

A pena di esclusione dalla gara, nella busta “B �“ OFFERTA

ECONOMICA” di cui al precedente punto 4.2. il concorrente dovrà racchiudere

la propria offerta da formulare rispettando quanto segue:

6.1. dovrà essere redatta in lingua italiana su carta da bollo di € 14,62;

6.2. dovrà essere firmata in modo chiaro e leggibile dal titolare dell’impresa

concorrente, se trattasi di Impresa individuale, o dal rappresentante legale

se trattasi di Enti o Società.

6.3. dovrà comprendere:

a) l’oggetto, la data e l’ora della gara;

b) l’esatta denominazione del concorrente offerente (cognome, nome

ovvero denominazione e ragione sociale) completa

dell’indicazione del domicilio e/o della sede legale e dei relativi

recapiti (telefono, fax, ecc.);

18

c) l’accettazione di tutti gli obblighi, le soggezioni e gli oneri indicati

nei documenti di gara, dei quali deve indicare di aver preso

esatta e completa conoscenza;

d) l’indicazione del ribasso percentuale sull’importo dei lavori posto

a base di gara, al netto degli oneri per la sicurezza.

Nella formulazione della propria offerta il concorrente dovrà rispettare le

condizioni sottoindicate:

6.4. Il ribasso percentuale offerto non dovrà riportare più di tre cifre

decimali. In caso di cifre decimali superiori, il ribasso sarà automaticamente

arrotondato alla terza cifra decimale;

6.5. Non sono ammesse correzioni che non siano accettate e controfirmate

dal soggetto che sottoscrive l’offerta;

6.6. L’offerta presentata secondo le modalità precisate nel bando e

nel presente Disciplinare di gara, deve essere sempre inferiore

all’importo a base d’asta al netto degli oneri della sicurezza; non

saranno prese in considerazione offerte in aumento;

6.7. Le offerte non in regola con la legge sul bollo saranno accettate e

ritenute valide agli effetti giuridici, ma i concorrenti saranno segnalati

agli Organi competenti alla regolarizzazione fiscale.

SEZIONE 7 SUBAPPALTO

E’ consentito il subappalto o l’affidamento in cottimo alle condizioni e con le

modalità di cui agli art. 37, comma 11 e 118 del D. Lgs. n. 163/2006.

* * *

SEZIONE 8 ACCESSO AGLI ATTI

Ferme restando le disposizioni contenute nella Legge n. 241/1990 e s.m. e negli

artt. 13 e 79 del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m., il diritto di accesso agli atti può essere

esercitato, nei modi e nelle forme indicate nella predetta normativa, nei giorni

e negli orari specificati presso gli Uffici di seguito riportati.

Per l’accesso alla documentazione e alle offerte economiche presentate dai concorrenti

e per i verbali di gara delle relative sedute pubbliche:

Segretariato Generale �“ Direzione Appalti e Contratti, con sede in Roma, Via

delle Vergini, n.18 c.a.p. 00187, telefono +39.06.6710 6029-2305-2122-2956;

fax +39.06.67108083; nei seguenti giorni: dal lunedì al venerdì nei seguenti orari:

dalle ore 9.00 alle ore 12.00; il lunedì e il mercoledì anche dalle ore 15.00 alle

ore 17.00.

Per l’accesso relativo alla restante documentazione:

Dipartimento S.I.M.U. �“ III U.O., con sede in Roma, Via Luigi Petroselli, n. 45

c.a.p. 00186, telefono 06.67102063 �“ 06.67102507 �“ 06.67103731; fax

06.67103515; nei seguenti giorni: martedì e giovedì nei seguenti orari: dalle ore

9.00 alle ore 12.00.

Per quanto non previsto nel presente Disciplinare si fa espresso riferimento al

bando di gara, al Capitolato Speciale, nonché agli atti ed alle normative di riferimento

ivi richiamati, al Capitolato generale dei lavori pubblici approvato con

D.M. n. 145/2000 e al Regolamento per l’Amministrazione del patrimonio e per

la contabilità generale dello Stato, ove vigente. Per ogni eventuale controversia o

contestazione legale è competente il Foro di Roma.

19

La Dirigente della III U.O.

del Dipartimento S.I.M.U.

(Arch. Chiara Cecilia Cuccaro)

F A C �“ S I M I L E

(da compilare su carta intestata dell’Azienda)

A U T O C E R T I F I C A Z I O N E Spettabile Committente

___________________________

Il sottoscritto____________________________________

C.F.________________________in qualità

di legale Rappresentante

dell’impresa____________________________________________________sede legale______________________________________________________________________

_________

c.a.p.________P.I.___________________C.F.___________________con specifico riferimento

alla gara di appalto per lavori di1

_________________________________________________________________

_______________________________________________________________________

_cod.____________________

indetta da (indicare il Committente)_______________________________________________________

autocertifica quanto segue

POSIZIONE I.N.P.S

�- Imprese con lavoratori dipendenti

Matricola___________________ Sede________________________Lav. Dip. N°. ______(media degli ultimi sei mesi)

Dichiara di essere in regola, ancorchè autorizzato alla dilazione, con il versamento della contribuzione dovuta a tutto

il___________

�- Imprese individuali

P.I._______________________________________ Coll. Fam.______________________

Dichiara di essere in regola con il versamento della contribuzione dovuta a tutto il _________________

�- Imprese artigiane in forma societaria

P.A. ______________________________ P.A.________________________

Dichiara di essere in regola con il versamento della contribuzione dovuta a tutto il _________________

POSIZIONE I.N.A.I.L.

Cod. Cliente_________________________________ Pat.__________________________

Den. retribuz. anno prec. (mod. 10 SM) Euro___________________Retrib. Presunte anno in corso Euro___________

Pagamento rateale:  SI  NO Mod. F24: importo a debito versato il ______________per la posizione di cui sopra.

Dichiara di essere in regola con il versamento della contribuzione dovuta a tutto il __________________

POSIZIONE CASSA EDILE/EDILCASSA

N. di iscrizione___________________________presso la cassa edile/edilcassa di2 _______________________

N. lavoratori iscritti _______________

Dichiara di essere in regola con il versamento della contribuzione dovuta a tutto il ____________________

Dichiara, altresì, che nell’ultimo biennio non è stata oggetto di verbali di accertamento da

parte delle Autorità preposte

(INAIL �“ INPS �“ DPL �“ ASL �“ G.d.F.) e che non ha in corso verifiche da parte delle

Autorità prima descritte3.

__________________________li________________ Timbro e firma del dichiarante4

____________________

1 Indicare l’oggetto della gara

2 Indicare tutte le casse edili presso le quali è iscritta

3 In caso affermativo specificare l’esito o l’Autorità che ha in corso accertamenti

4 Allegare la fotocopia del documento di identità

20

fac-simile

Dichiarazione ai sensi dell'art. 79 del D. Lgs. 12 aprile 2006, n.163

Anagrafica Impresa Partecipante

Denominazione

Codice Fiscale

Partita Iva

Sede Legale

Cap Città

Nazione

Telefono

Fax

Posta elettronica

PEC*

*Posta Elettronica Certificata

Domicilio eletto laddove diverso dalla sede legale

Indirizzo

Cap Città

Nazione

Telefono

Fax

Posta elettronica

PEC*

*Posta Elettronica Certificata

Indicare con una X ove si intende ricevere le comunicazioni ufficiali ex 79 del

D.Lgs. 163/2006 così come novellato dall'art. 2 del D.Lgs. 20 marzo, n. 53.

Sede legale

Domicilio eletto

Fax (barrare la casella fax comporta l'automatica autorizzazione, da parte del concorrente,

all'utilizzo di tale mezzo per l'inoltro di tutte le comunicazioni ai sensi dell'articolo

79 del D.Lgs. 163/2006 così come novellato dall'art. 2 del D.Lgs. 20 marzo,

n. 53).

PEC (Posta Elettronica Certificata)

N.B. Nel caso in cui non venga fornita alcuna indicazione diversa, tutte le comunicazioni verranno

inviate alla sede legale dell'impresa.

Timbro e Firma

21

 

 

Dott. Augusto SANTORI

Consigliere del Municipio Roma XV

Alleanza Nazionale - Il Popolo della Libertà

 

Vice Presidente della Commissione Trasparenza, Controllo e Garanzia

Vice Presidente della Commissione Sport e Cultura

membro della Commissione Lavori Pubblici e Manutenzione Urbana

 

Sede Istituzionale �“ Consiglio del Municipio Roma XV

Via Mazzacurati, 73/75 �“ Roma

 

Ufficio (Circolo di Alleanza Nazionale �“ Popolo della Libertà Arvalia Portuense)

Via Dante De Blasi, 57 �“ Roma 00151

Tel./Fax 06.6534609

 

Cell. 347.8020091

augustosantori@virgilio.it

www.augustosantori.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl