SCONCERTATI PER PROVVEDIMENTO DI VIA BAGNERA

COMUNICATO STAMPA MARCONI - SANTORI (PDL): SCONCERTATI PER PROVVEDIMENTO DI VIA BAGNERA Il fantasma Paris aiuti i residenti di Marconi "La questione del condominio di via Bagnera ci lascia sconcertati e riteniamo che già nelle prossime ore occorrerà attivare tutte le procedure necessarie per la riattivazione del servizio di riscaldamento degli edifici interessati da questa gravissimo provvedimento.

Persone Simona De Santis, Augusto Santori, Augusto Santori
Luoghi Marconi, Roma, Parigi
Organizzazioni XV, Popolo delle Libertà
Argomenti edilizia

Allegati

27/gen/2012 09.34.58 Consigliere del Municipio XV Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

MARCONI - SANTORI (PDL): SCONCERTATI PER PROVVEDIMENTO DI VIA BAGNERA

Il fantasma Paris aiuti i residenti di Marconi

 

“La questione del condominio di via Bagnera ci lascia sconcertati e riteniamo che già nelle prossime ore occorrerà attivare tutte le procedure necessarie per la riattivazione del servizio di riscaldamento degli edifici interessati da questa gravissimo provvedimento. Rimaniamo esterrefatti dall’ennesimo atteggiamento di negligenza e disinteresse dimostrato dal presidente del Municipio Paris. Il municipio, in quanto istituzione di prossimità, dovrebbe monitorare questo genere di situazioni e, seppur questione squisitamente privata, invitare immediatamente l’amministrazione del condominio a far sì che l’erogazione del servizio avvenga quanto prima. Risulta di grave e preoccupante assurdità che i residenti di un condominio così importante del quartiere Marconi siano costretti ad appellarsi ad una denuncia mediatica, quale quella avvenuta in data odierna, a causa delle mancanze del municipio e della giunta fantasma che lo governa”. Lo dichiara in una nota Augusto Santori, consigliere del XV Municipio di Roma Capitale del Popolo della Libertà.

 

Per informazioni:

Augusto Santori

3478020091

augustosantori@virgilio.it

www.augustosantori.com

 

 

Il condominio non paga il riscaldamento:
al gelo 240 famiglie a viale Marconi

Un cartello dell'amministrazione del complesso di 5 palazzi avverte: «Interruzione volontaria della fornitura». Centinaia di persone rimangono con i termosifoni spenti

VIA GIUSEPPE BAGNERA

Il condominio non paga il riscaldamento:
al gelo 240 famiglie a viale Marconi

Un cartello dell'amministrazione del complesso di 5 palazzi avverte: «Interruzione volontaria della fornitura». Centinaia di persone rimangono con i termosifoni spenti

ROMA - Si prepara una delle notti più fredde dell’inverno 2011-2012 e in via Giuseppe Bagnera, zona Marconi, un intero complesso di 5 palazzi con circa 240 appartamenti è rimasto senza riscaldamento. La causa non è un guasto, o temporanei disservizi legati a qualche cantiere. No. Il gas, spiegano alcuni condomini, è una «volontaria interruzione della fornitura del gas».

Il cartello appeso all'ingresso del palazzoIl cartello appeso all'ingresso del palazzo

BOLLETTE NON PAGATE E CASE AL GELO– L’improvvisa interruzione della fornitura di riscaldamento si è verificata giovedì sera. Tornando a casa i residenti hanno trovato i propri appartamenti al gelo. Spiega una residente: «A causa della morosità di alcuni condomini si è verificata questa mostruosità ed è stato tolto il gas per il riscaldamento a tutto il palazzo». Nel complesso residenziale, sito a due passa da viale Marconi, vivono famiglie con bambini e anziani. «Si tratta di un indegno episodio di crisi e crudeltà – sbotta un’altra residente – l’amministrazione condominiale doveva avvertirci in anticipo, se la morosità stava per superare il limite e le persone coinvolte non potevano sanarla si sarebbe potuto discutere se dividere le spese tra gli altri condomini».

«AVVISATI IN RITARDO» – Su uno dei portoni è apparso un messaggio scritto dell’amministratore del condominio di via Bagnara: «Si avvisano i signori condomini che è stato distaccato il gas e quindi i termosifoni saranno spenti. Stiamo prendendo contatti…per comprendere i motivi del distacco e porre rimedio allo stesso quanto prima». Per tutta la giornata, aggiunge una coppia di anziani, «l’amministrazione del condominio è stata irraggiungibile». Altri, invece, spiegano di «aver ricevuto rassicurazioni». L’appello, però, è unico: «Porre rimedio quanto prima alla situazione, intervenga il Municipio XV».

Simona De Santis corriere.it

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl