GIOCHI, BENEFATTORE NON IO, MA I 35 MILIONI DI ITALIANI CHE GIOCANO

01/apr/2012 17.13.32 Consigliere del Municipio XV Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

COMUNICATO STAMPA

 

GIOCHI, BENEFATTORE NON IO, MA I 35 MILIONI DI ITALIANI CHE GIOCANO

 

Augusto Santori (PDL): “Più di 50mila le slot machine solo a Roma"

 

"Diciamo che si vuol far passare erroneamente il sottoscritto come un benefattore quando i benefattori di queste grandi vincite sono le migliaia di ludopatici che si trovano in tutta Italia compresi tra i 35 milioni di italiani che giocano", così dichiara in una nota Augusto Santori, consigliere del PDL del Municipio XV.

“Più di 50mila sono le slot machine, le rapinatrici con un solo braccio, che si trovano nella città di Roma – prosegue Santori – e che contribuiscono, con altri giochi in cui sono coinvolti migliaia di gamblers, a far spendere buona parte del patrimonio nel gioco d’azzardo legalizzato. Loro sono le vere vittime del debito pubblico. Nell’immobilismo della politica, mi appello a tutti coloro che hanno vinto più di 500mila euro in questi giochi a destinarne una parte congrua alle associazioni che lavorano a sostegno delle vittime della ludopatia, perché sono queste le reali finanziatrici di queste fortune. Si parla poi di enormi introiti per lo Stato centrale, ma nessuno parla delle esternalità negative con cui si trovano a combattere quotidianamente gli Enti Locali: sussidi economici, drammi familiari, spesa sanitaria per il sostegno psicologico contro una malattia che solo in Italia non è ancora riconosciuta ufficialmente”.

Eccolo il mio pesce d’aprile – conclude Santori – l’aver vinto dei soldi al Gratta&Vinci, nel silenzio dei media verso le famiglie di Paolo, Marisa, Arnaldo e di tanti altri concittadini che nello stesso giorno perdono soldi, salute fisica e psichica, serenità familiare. Se per me questa vittoria è stato uno scherzo di aprile, per queste famiglie le perdite al gioco purtroppo non lo saranno mai”.

“Avrei voluto smentire più tardi questa notizia di 1 aprile – conclude Santori – ma, a un certo punto, per una distorsione mediatica di cui mi scuso con tutti i giornalisti, si è creato il contesto in cui il sottoscritto era divenuto un benefattore, quando invece l’obiettivo era portare l’attenzione sulla decadenza sociale e culturale che sta subendo la nostra Nazione. Il gioco, il divieto più antico del mondo, oggi è diventata la speranza, il sogno, il modo per trovare chissà quale fortuna”.

 

Roma, 1 Aprile 2012

 

Dott. Augusto SANTORI

Consigliere del Municipio Roma XV

Alleanza Nazionale - Il Popolo della Libertà

 

Vice Presidente della Commissione Trasparenza, Controllo e Garanzia

Vice Presidente della Commissione Sport e Cultura

membro della Commissione Lavori Pubblici e Manutenzione Urbana

 

Sede Istituzionale – Consiglio del Municipio Roma XV

Via Mazzacurati, 73/75 – Roma

 

Ufficio (Circolo di Alleanza Nazionale – Popolo della Libertà Arvalia Portuense)

Via Dante De Blasi, 57 – Roma 00151

Tel./Fax 06.6534609

 

Cell. 347.8020091

augustosantori@virgilio.it

www.augustosantori.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl