LINEA 128, NON PAGATE PIU TITOLO DI VIAGGIO IN QUESTE CONDIZIONI

LINEA 128, NON PAGATE PIU TITOLO DI VIAGGIO IN QUESTE CONDIZIONI.

Persone Aurigemma, Augusto Santori, Augusto SANTORI Consigliere
Luoghi Roma
Organizzazioni Roma Ufficio, Lavori Pubblici, Commissione Sport, Alleanza Nazionale, Popolo delle Libertà
Argomenti politica, economia, diritto, istituzioni

29/apr/2012 17.57.44 Consigliere del Municipio XV Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

LINEA 128, NON PAGATE PIU TITOLO DI VIAGGIO IN QUESTE CONDIZIONI

 

Augusto Santori (PDL): “Servizio alla mercé di nomadi e portoghesi"

 

"Oggi si discute sull’innalzamento del biglietto ATAC e su di un costo dell’abbonamento annuale, in particolare per studenti ed anziani, arrivato a cifre non più sopportabili, dal mio canto voglio però denunciare le condizioni indecorose offerte dalla linea ATAC 128, che quotidianamente attraversa buona parte del Municipio XV per arrivare a Muratella“, così dichiara in una nota Augusto Santori, consigliere del PDL del Municipio XV.

“La linea in oggetto, al di là dello sforzo profuso dagli autisti, – prosegue la nota – non può definirsi un servizio dignitoso prestato ai suoi utenti e non merita il pagamento di alcun titolo di viaggio, questo è quanto mi sento oggi di dire dopo aver avuto testimonianza diretta dello stato vergognoso in cui si trovano a viaggiare i cittadini della zona ogni giorno. Poi, non mi sento così originale in questa proposta, che nel suo spirito provocatorio è di fatto da tempo adottata dal comportamento incivile di decine e decine di nomadi che usufruiscono della linea bus che si caratterizzerebbe nell’attraversamento di aree ove risultano presenti diversi campi rom, siano questi regolari che abusivi, con particolare riferimento alle arterie site nei pressi del campo nomadi di Via Candoni. Nei bus, infatti, da parte dei nomadi in particolare, non si pagherebbe alcun biglietto, si registrerebbero ripetuti atti contro il patrimonio ATAC e gesti in barba a qualsiasi codice di tutela igienico-sanitaria, si sarebbero poi registrate aggressioni verbali e fisiche nei confronti di donne, anziani ed adolescenti, con tentativi ripetuti di rapina”.

“Ho scritto una missiva all’Assessore Aurigemma e all’Amministratore delegato dell’ATAC – conclude Santori – per denunciare l’effettivo stato delle cose. Oggi, nella proposta di innalzamento del pagamento dei servizi erogati da ATAC, voglio tutelare gli utenti delle periferie di Roma che da tempo, e a dire il vero non soltanto per la linea 128, si appellano al sottoscritto per vedere rispettati i loro diritti di regolari utenti di un servizio di trasporto pubblico”.

 

Roma, 29 Aprile 2012

 

 

LETTERA NEL SEGUITO

 

Roma, 10 Aprile 2012

All’Assessore alla Mobilità

Roma Capitale

 

All’Amministratore delegato dell’ATAC

 

 
OGGETTO: Richiesta URGENTISSIMA controlli di sicurezza linea 128

 

Con la presente si richiede URGENTEMENTE intervento di verifica e controllo dei mezzi della linea 128, in particolare nel tratto che percorre i quadranti di Magliana, Magliana Vecchia e Muratella.

Tale richiesta nasce dall’esigenza manifestata da numerosissimi cittadini residenti nel Municipio XV - e in generale di utenti della linea in oggetto – che da diverse settimane e in ripetute occasioni hanno manifestato il loro disagio nell’usufruire del servizio erogato da ATAC.

In particolare si riscontra la presenza diffusa e invasiva di individui di etnia rom che utilizzerebbero il mezzo in maniera impropria e tale da non garantire un servizio decoroso alla cittadinanza. Si sono riscontrati inoltre episodi di violenza e rapina ai danni di persone, nonché di teppismo e sfregio alle vetture della linea 128. In tal senso, mi preme ricordare che il percorso del bus 128 si caratterizzerebbe nell’attraversamento di aree ove risultano presenti diversi campi rom, siano questi regolari che abusivi, con particolare riferimento alle arterie site nei pressi del campo nomadi di Via Candoni.

Considerato quanto riportato nelle righe precedenti e verificato personalmente il grave stato delle cose, si richiede un intervento di controllo teso alle verifiche del possesso dei titoli di viaggio da parte degli utenti la linea, nonché sistematico monitoraggio dello stato di sicurezza e decoro del servizio erogato.

Ringraziando per la disponibilità e certo di concreti quanto urgentissimi riscontri in merito alla presente denuncia, saluto cordialmente.

 
In fede
    Augusto Santori

 

 

Dott. Augusto SANTORI

Consigliere del Municipio Roma XV

Alleanza Nazionale - Il Popolo della Libertà

 

Vice Presidente della Commissione Trasparenza, Controllo e Garanzia

Vice Presidente della Commissione Sport e Cultura

membro della Commissione Lavori Pubblici e Manutenzione Urbana

 

Sede Istituzionale – Consiglio del Municipio Roma XV

Via Mazzacurati, 73/75 – Roma

 

Ufficio (Circolo di Alleanza Nazionale – Popolo della Libertà Arvalia Portuense)

Via Dante De Blasi, 57 – Roma 00151

Tel./Fax 06.6534609

 

Cell. 347.8020091

augustosantori@virgilio.it

www.augustosantori.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl