AGGIORNAMENTI ODIERNI DISCARICA

08/mag/2012 00.05.14 Consigliere del Municipio XV Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Gentile amica e caro amico,

 

invio di seguito aggiornamenti sulla questione discarica. E’ un’attesa snervante ma è giusto continuare a comprendere la cronaca di questi giorni.

 

Un saluto cordiale a tutti

 

Augusto SANTORI

 

RIFIUTI, CLINI: DOPO VERIFICHE PRONTI A NUOVO CONFRONTO CON ISTITUZIONI (OMNIROMA) Roma, 07 MAG - «Su richiesta del Prefetto di Roma, e come concordato con Regione, Provincia e Comune il 12 marzo scorso, abbiamo avviato una verifica tecnica sulle iniziative in corso per 'allinearè Roma agli obiettivi stabiliti dalle leggi nazionali per la gestione del ciclo integrato dei rifiuti; sui vincoli ambientali dei 7 siti individuati dalla Regione per la discarica in sostituzione di Malagrotta, dopo che l'8 marzo scorso il Ministero dei Beni Culturali, e l'Autorità di Bacino del Tevere avevano bocciato la proposta del sito di Corcolle avanzata dal Prefetto. A conclusione di una accurata istruttoria abbiamo proposto al Comune, Provincia ed alla Regione un 'Piano per Romà finalizzato a raggiungere entro la fine del 2014 gli obiettivi stabiliti dalle leggi nazionali e dalle direttive europee per la raccolta differenziata, il recupero di materia ed energia, e l'uso delle discariche come soluzione residuale per la quota di rifiuti non recuperabili». Così in una nota il ministro per l'Ambiente Corrado Clini. «Il documento è stato presentato alle parti il 26 aprile - aggiunge - con un positivo riscontro delle aziende e delle imprese (tra le quali ACEA e AMA), che hanno condiviso gli obiettivi sia per la raccolta differenziata e il riciclo, sia per la valorizzazione energetica. Le imprese hanno presentato tra l'altro progetti già decisi e finanziati, in attesa di autorizzazione da parte della Regione. Nel corso dell'istruttoria è inoltre emerso un interessante progetto presentato da AMA nel giugno del 2011 per la realizzazione, in collaborazione con importanti gruppi industriali e con ALITALIA, di un impianto per la produzione di jet fuel (biocarburante per gli aerei) attraverso l'impiego di tecnologie avanzate e pulite per il recupero di oltre 800 tonnellate di rifiuti al giorno. Diversamente dalla reazione positiva e propositiva delle imprese, la Regione, le Istituzioni Locali e la Prefettura sono rimaste prevalentemente concentrate sui risultati delle verifiche effettuate sui 7 siti di discarica. A questo proposito restano confermate le rilevanti controindicazioni su: Corcolle, che insiste su un'area vulnerabile del sistema acquifero regionale caratterizzata da una presenza significativa di pozzi di uso prevalentemente agricolo, igienico e domestico, oltreché dalle sorgenti Acquoria e Pantano Borghese, con una portata complessiva di 1100 litri al secondo, captate da ACEA per la rete idropotabile di Roma; Quadro Alto, che insiste pure su 'un'area a regime idraulico alteratò con un 'livello di falda molto prossimo al piano di campagnà. La discarica accentuerebbe l'elevata vulnerabilità dell'acquifero soggiacente, anche per l'assenza di una barriera geologica naturale impermeabile La barriera geologica naturale di entrambi i siti, necessaria alla localizzazione di un'eventuale discarica, è estremamente ridotta e caratterizzata da una permeabilità non conforme ai requisiti di legge. Abbiamo anche presentato le valutazioni sul sito di Monte Carnevale, segnalato dall'Autorità di Bacino per le positive caratteristiche idrogeologiche ( base di argilla impermeabilizzante di oltre 80 metri e consistente barriera naturale). Su questo sito abbiamo ricevuto dal Ministero della Difesa osservazioni, alle quali abbiamo risposto chiarendo il contesto delle normative tecniche e delle garanzie per l'ambiente nel quale si collocano le valutazioni del Ministero dell'Ambiente. E non per 'insistere ostinatamente sul sito di Monte Carnevalè, come ci è stato ripetutamente contestato, ma per mettere a disposizione in modo oggettivo e documentato tutte le informazioni utili ad una scelta responsabile. In ogni caso il Ministero della Difesa si è reso disponibile a considerare congiuntamente gli impatti ambientali della eventuale localizzazione di una discarica di rifiuti urbani trattati, e sarà effettuato un sopralluogo sul sito. In conclusione, abbiamo risposto alla richiesta del Prefetto, della Regione e delle Istituzioni Locali, offrendo un percorso razionale, rigoroso dal punto di vista tecnico e incardinato nel rispetto delle leggi, per la gestione dei rifiuti di Roma. Nel rispetto delle diverse competenze e delle responsabilità. Aspettiamo ancora un confronto di merito, e restiamo disponibili a condividere - se richiesta - la responsabilità delle scelte e delle necessarie misure finanziarie di supporto».

 

RIFIUTI: ROMA; CLINI, OK SOPRALLUOGO A MONTE CARNEVALE SÌ MINISTERO DIFESA PER CONFRONTO IMPATTO AMBIENTALE (ANSA) - ROMA, 7 MAG - «Il ministero della Difesa si è reso disponibile a considerare congiuntamente gli impatti ambientali della eventuale localizzazione di una discarica di rifiuti urbani trattati, e sarà effettuato un sopralluogo sul sito». Lo afferma il ministro Clini riferendosi al sito di Monte Carnevale evidenziando «percorso rigoroso» e «rispetto di competenze e responabilità».(ANSA).

 

RIFIUTI: ROMA; CLINI, OK SOPRALLUOGO A MONTE CARNEVALE(2) (ANSA) - ROMA, 7 MAG - «Abbiamo risposto alla richiesta del prefetto, della Regione e delle istituzioni locali - afferma Clini in una nota in cui ricorda il rispetto delle diverse competenze e delle responsabilità - offrendo un percorso razionale, rigoroso dal punto di vista tecnico e incardinato nel rispetto delle leggi, per la gestione dei rifiuti di Roma». In concreto si tratta di «un 'Piano per Romà» proposto il 26 aprile a Comune, Provincia e Regione con target al 2014 su differenziata, recupero di materia ed energia, e discariche come soluzione residuale, a cui le aziende hanno risposto positivamente e nell'ambito del quale è emerso, tra gli altri, anche un progetto di Ama e Alitalia per un impianto di produzione di biocarburante per aerei con il recupero di oltre 800 tonnellate di rifiuti al giorno. Il ministro rileva però che «aspettiamo ancora un confronto di merito, e restiamo disponibili a condividere, se richiesta, la responsabilità delle scelte e delle necessarie misure finanziarie di supporto». Secondo Clini la Regione, le istituzioni locali e la prefettura sono rimaste «prevalentemente concentrate sui risultati delle verifiche sui sette siti di discarica». Ma sia su «Corcolle» che su «Quadro Alto» per il ministero «restano confermate le rilevanti controindicazioni» per via di una «barriera geologica estremamente ridotta e caratterizzata da una permeabilità non conforme ai requisiti di legge». Sono state presentate analisi anche sul sito di Monte Carnevale, «segnalato dall'Autorità di Bacino per le positive caratteristiche idrogeologiche (base di argilla impermeabilizzante di oltre 80 metri e consistente barriera naturale)». Clini fa inoltre presente che non si è risposto ai rilievi precedentemente mossi dal ministero della Difesa in merito al sito di Monte Carnevale non «per 'insistere ostinatamentè, ma per mettere a disposizione in modo oggettivo e documentato tutte le informazioni utili ad una scelta responsabile». (ANSA).

 

RIFIUTI, ALEMANNO: OK RAGIONAMENTI MA MALAGROTTA DUE NON SI PUÒ PROPRIO FARE (OMNIROMA) Roma, 07 MAG - «Di proposte ne abbiamo. Siamo disponibili a qualsiasi ragionamento. L'unica cosa che non possiamo fare è una Malagrotta due affianco a Malagrotta uno». Lo ha detto il sindaco Gianni Alemanno a margine di un evento al Tempio di Adriano interpellato sulla questione rifiuti. Il sindaco ha poi annunciato che poi incontrerà il ministro per l'ambiente Corrado Clini per un evento ed ha aggiunto: «L'ho detto fin dall'inizio a Clini e Pecoraro: quella è una zona che da quarant'anni subisce i rifiuti di tutta Roma. Contestavo Malagrotta vent'anni fa quando ero consigliere regionale. Non possiamo oggi dire nella stessa zona: 'Sapete che c'è? Adesso vi chiudiamo questa discarica e ne apriamo un'altra affiancò Non si può proprio fare».

 

RIFIUTI, ZINGARETTI: IN INCONTRO DOMANI OGNUNO SI ASSUMERÀ SUE RESPONSABILITÀ (OMNIROMA) Roma, 07 MAG - «Domani l'incontro, se ho capito bene, è sulla gestione del sito dei rifiuti, un incontro nel quale gli enti locali, partendo dalle proprie competenze, si assumeranno le proprie responsabilità». Lo ha detto il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, a margine di un evento a piazza di Pietra, a chi gli chiedeva se domani durante l'incontro con il ministro Corrado Clini la Provincia indicherà un sito e se ci sono altre ipotesi in campo. «Nella provincia di Roma il ciclo di raccolta dei rifiuti va benissimo. Ci sono comuni che hanno fatto dei passi in avanti straordinari, sia di centrodestra sia di centrosinistra, - ha continuato Zingaretti - e in 4 anni siamo passati da 29mila cittadini che facevano la differenziata agli attuali 500mila con progetti finanziati per oltre 950mila cittadini. Ho anche informato il ministro di questo perchè dietro questo lavoro c'è il sudore di tanti sindaci che credo meritino attenzione e rispetto perchè è esattamente quel ciclo di rifiuti che il ministro credo si auguri anche per la Capitale».

 

RIFIUTI, POLVERINI: «ATTEGGIAMENTO CLINI NON AIUTA RISULTATO» (OMNIROMA) Roma, 07 MAG - «La Regione ha già detto tutto che doveva dire. Approfitto anche per dire al Ministro Clini che il suo atteggiamento non aiuta il risultato. Non c'è inerzia, almeno per quello che riguarda la Regione». Lo ha detto il presidente della Regione Lazio Renata Polverini, a margine di una tavola rotonda promossa da Confesercenti al Tempio di Adriano, interpellata sulle dichiarazioni del ministro dell'Ambiente Corrado Clini, e sulla situazione rifiuti a Roma. «Abbiamo messo in campo il piano dei rifiuti, al quale lo stesso ministro molto spesso fa riferimento, - ha spiegato Polverini - e per quello che riguarda l'individuazione della discarica temporanea, sta agendo in surroga a quelle che sono competenze di Roma Capitale. L'individuazione rimane competenza della Provincia, poi la fase autorizzatoria della Regione. Mi dispiace che il ministro Clini stia eccedendo in comunicazione su un tema molto delicato che, almeno per quanto mi riguarda, mi ha visto e continuerà a vedermi molto impegnata. Dopodichè siccome noi ereditiamo una situazione che non ha avuto risposte negli ultimi dieci, quindici anni, mi domando dove erano tutti quesi funzionari del ministero dell'ambiente che evidentemente dovevano e potevano intervenire già da tempo». Un alternativa a Monte Carnevale? «La Regione ha individuato sette siti. Su questi si sta lavorando, adesso la scelta ricade sul commissario che noi continueremo a sostenere», ha infine risposto Polverini.

 

RIFIUTI, SANTORI (PDL): «NO A MONTE CARNEVALE, CLINI IGNORA VETO EUROPEO» (OMNIROMA) Roma, 07 MAG - «Il ministro dell'ambiente Clini decida, ma lasci finalmente da parte l'ipotesi di Monte Carnevale e non si ostini su un sito che l'Europa stessa, con apposita direttiva, ha definito inidoneo ad ospitare la nuova discarica di Roma. L'Europa non può essere un vessillo da sbandierare solo quando fa comodo, come per giustificare il premier Monti quando sommerge gli italiani di tasse, e allo stesso tempo un ostacolo da ignorare se esprime indicazioni precise e documentate che contrastano con le ipotesi del ministro dell'ambiente. Una drammatica incoerenza che si abbatte due volte sui cittadini del quadrante di Roma ovest, anch'essi contribuenti vessati fino all'osso, ma per di più minacciati di avere ancora una discarica davanti alla porta di casa, come già accade da decenni con Malagrotta, minaccia contro la quale si abbatte il coro di no dei cittadini, di Roma Capitale, della Provincia e della Regione Lazio». Lo dichiara in una nota il presidente delle Commissione Sicurezza di Roma Capitale Fabrizio Santori. «La discarica non è uno scherzo, il governo agisca con coerenza e tenendo conto delle istanze e delle motivazioni che vengono dal territorio, rispetti il lavoro del prefetto e non si impantani in una scelta impossibile», conclude Santori.

 

Dott. Augusto SANTORI

Consigliere del Municipio Roma XV

Alleanza Nazionale - Il Popolo della Libertà

 

Vice Presidente della Commissione Trasparenza, Controllo e Garanzia

Vice Presidente della Commissione Sport e Cultura

membro della Commissione Lavori Pubblici e Manutenzione Urbana

 

Sede Istituzionale – Consiglio del Municipio Roma XV

Via Mazzacurati, 73/75 – Roma

 

Ufficio (Circolo di Alleanza Nazionale – Popolo della Libertà Arvalia Portuense)

Via Dante De Blasi, 57 – Roma 00151

Tel./Fax 06.6534609

 

Cell. 347.8020091

augustosantori@virgilio.it

www.augustosantori.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl