CASA, SU FAMIGLIE SGOMBERATE SI FACCIA CHIAREZZA E STOP A STRUMENTALIZZAZIONI (pubblicato il 29 Aprile 2014)

08/mag/2014 16.42.59 Emanuela Mino Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

(Pubblicato il 3 Maggio 2014)

 A seguito dei sequestri disposti dalla Magistratura a metà Aprile degli immobili della ex Hertz sulla Tuscolana e in via della Acacie a Centocelle, una cinquantina di famiglie sgomberate sono state ricollocate dal Dipartimento Politiche abitative di Roma Capitale in diverse zone di Roma, alcune delle quali anche in Municipio XI, in via Maccagnani a Casetta Mattei e a via Tertenia a Monte Stallonara  - Lo dichiara Emanuela Mino, Presidente del Consiglio del Municipio XI.

 Tali operazioni, da un lato hanno avuto il merito di adempiere celermente a quanto concordato con l’autorità giudiziaria, togliendo dalla strada delle famiglie in emergenza abitativa, ma dall’altro sono avvenute tenendo all’oscuro i territori e l’Amministrazione municipale con la quale un maggior coordinamento avrebbe sicuramente sopito sul nascere le giuste preoccupazione dei cittadini e le strumentalizzazioni di alcuni esponenti politici che, non memori di aver governato negli ultimi cinque anni, strumentalizzano drammi sociali alimentando al contempo le paure dei cittadini.

In particolare va sottolineato che non c’è alcuna intenzione, così come confermato la scorsa settimana dall’Assessore alle Politiche abitative capitolino Ozzimo, di creare nuovi quartiere ghetto e che pertanto debbano considerarsi non supportati da fatti concreti le voci secondo cui, in particolare nel quartiere Casetta Mattei, una intera palazzina possa essere destinata a nuclei in emergenza abitativa, lontana dagli standard di integrazione e solidarietà che questa Amministrazione vuole perseguire.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl