ROMA, MUNICIPIO XV, MOZIONE SALVA-CARTA: "Se approvata in tutti i Municipi e al Comune previsto risparmio di più di 6000 fogli A4 a settimana"

09/mag/2007 09.00.00 Consigliere del Municipio XV Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dott.  AUGUSTO SANTORI

Consigliere  MunicipioROMA XV

Via D. DE BLASI, 57  00151 roma

tel. pers.  347-8020091  augustosantori@virgilio.it

 

COMUNICATO STAMPA

 

ROMA,MUNICIPIO XV, MOZIONE SALVA-CARTA

 

AugustoSantori (AN): “Una mozione per il risparmio di carta e lo snellimentodegli uffici ”

“Seapprovata in tutti i Municipi e al Comune previsto risparmio di più di 6000fogli A4 a settimana”

 

“Una mozione,quella salva-carta, che richiede la trasmissione delle copie dei verbali dellesedute del Consiglio per mezzo di posta elettronica alla casella dei singoliconsiglieri e non più, come previsto fino ad oggi, di una copia cartacea adogni singolo consigliere all’interno delle caselle personali”, cosìdichiara in una nota Augusto Santori, consigliere di AN al Municipio XV e primofirmatario della mozione.

“Riteniamo importante – prosegue Santori -che tale mozione possa essere approvata in Municipio XV e auspichiamo che taleproposta possa seguire lo stesso percorso di approvazione anche negli altriMunicipi di Roma e in Campidoglio, perché tale atto porterebbe a un risparmiodi più di 6000 fogli A4 a settimana,con un evidente risparmio di risorse economiche e soprattutto naturali. Unesempio di responsabilità ambientale e sociale che le Istituzioni dovrebberopromuovere in maniera concreta e determinata”.

Ogni verbale cartaceo di seduta, infatti, constamediamente in 6 fogli a4, damoltiplicarsi per 25 consiglieri per ogni Municipio e per due sedute a settimana,per un totale di 300 fogli a settimana per Municipio. Se applicata nei 19 Municipi, non considerando i verbali consegnati aiconsiglieri comunali in Campidoglio, porterebbe a un risparmio di carta di ben6000 fogli a4.

“Tale proposta – insiste ancora ilconsigliere di AN in Municipio XV – porterebbe inoltre a un evidentesnellimento delle pratiche oberanti oggi sugli Uffici, energie che potrebberoessere dispiegate per rendere ancora più efficiente lo stesso servizioamministrativo in altri campi di attività”.

“Tale richiesta nasce in particolare daun’analisi costi-benefici che dovrebbe riguardare tutte le azioni proprieche la Pubblica Amministrazione svolge e che purtroppo, ad oggi, nonrappresenta ancora un criterio di valutazione sufficientemente considerato. Iverbali infatti risultano atti di secondaria importanza, spesso approvati senzaneanche essere consultati. Tale mozione porterebbe a uno stanziamento dirisorse decisamente più contenuto, ma naturalmente vincola i consiglieri a unacompetenza tecnologica adeguata ma, secondo il nostro avviso, oramaiassolutamente necessaria”.

 

Roma, 9maggio 2007

 

PER INFO DOTT. AUGUSTO SANTORI 347.8020091

 

In allegato comunicato stampa e testodella mozione

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl