Chi bonifica Via del Baiardo a Roma ?

17/nov/2016 11:52:46 luca pagni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Tor di Quinto, a un mese dal Consiglio Municipale tutto come prima: maxi discarica e degrado

 

Il 13 ottobre 2016 il Consiglio del XV Municipio ha chiesto con voto unanime al Presidente di imoegnarsi "presso gli organi competenti al fine di far convocare d'urgenza il comitato 

dell'ordine della sicurezza pubblica del XV Municipio per una seduta straordinaria dedicata al problema; presso il Sindaco di Roma, la Regione Lazio per la chiusura urgente 

dell'accesso carrabile attraverso la realizzazione di una barriera e per far attivare ogni procedura utile per la bonifica totale dell'area e lo sgombero di 

eventuali nuovi insediamenti abusivi presenti lungo le sponde del fiume".

 

Da oltre un mese NULLA PARE ESSERE CAMBIATO ! Niente new jersey e libero accesso all'area. Niente bonifica totale dell'area e rifiuti inquinanti ancora giacenti su terreno adiacenti

agli argini del fiume Tevere.

 

Anche la stampa nazionale ha evidenziato il forte degrado della zona invasa da cassettiere, sanitari, elettrodomestici, televisori e computers, poltrone, materassi, legname, pneumatici e rifiuti edili, ma anche lastre di amianto con polveri sottili cancerogene che possono facilmente sollevarsi nell’aria, barili svuotati a terra di olii usati e combustibili che ormai avranno raggiunto ed inquinato le falde acquifere.

 

Il tutto accanto a piccole baracche nascoste tra gli alberi, sulle sponde del fiume Tevere, dove negli anni '90 qualcuno decise di trasferire il campo nomadi che si trovava originariamente a pochi passi da via di Tor di Quinto, con circa 250 persone di cui l'80% di nazionalità romena e il 20% macedone, all'interno di 70 baracche, in uno stato di totale degrado ed abbandono.

 

L'area dove insisteva questo grande campo nomadi, già "tollerato" per molti anni, è stata oggetto di sgombero nel 2012 con la giunta Alemanno.

 

Nella Risoluzione n. 9 del 13/10/2016 si legge, anche, che:

 

"Tenuto conto che a seguito del gran lavoro messo in campo dalle forze dell'ordine, dal Municipio Roma XV nell'ambito del Tavolo per l'Ordine e la Sicurezza, attivo durante la precedente consiliatura, e dal Prefetto di Roma la discarica abusiva di via del Baiardo il giorno 10 Ottobre 2016 è stata posta sotto sequestro".

 

Alcuni avvisi su carta intestata della Questura di Roma, Commissariato di Polizia "Ponte Milvio" evidenziano che già dal 10 ottobre 2016 "L'area è stata sottoposta a sequestro penale (art. 253 e segg. 549 del c.c.p.) emesso dalla Procura della Repubblica c/o il Tribunale di Roma nell'ambito del p.p 34217/16 r.g.n.r.n. n c/: OMISSIS - E' fatto divieto a chiunque di manomettere e/o rimuovere il presente ed immettersi nell'area sequestrata".

 

La proprietà dell'area posta sotto sequestro, pare che sia stata è divisa in lotti tra l'Ardis (Agenzia regionale per difesa del suolo), il Ministero dell’Economia e la Regione Lazio.

 

La Regione Lazio, custode giudiziario dell'area posta sotto sequestro, a fronte della doverosa segnalazione di rischio e pericolo ambientale operata dall'Ardis - oggi Direzione regionale Risorse Idriche e Difesa del Suolo -

ha provveduto ad avviare le procedure di acquisto e di posizionamento di quanto necessario per impedire l'accesso a chiunque, soprattutto nelle ore notturne, tenti di sversare illecitamente rifiuti in quel luogo ?

 

Come si starebbe realizzando la proclamata disponibilità "...a collaborare con gli uffici comunali per avviare le procedure di una definitiva ed approfondita

rimozione di quanto sedimentato negli anni" ?

 

E' stato convocato il Comitato dell’Ordine della Sicurezza di Roma Capitale ?

 

Ciclisti e Cittadini chiedono che tutti gli organi competenti, incluso il Comune di Roma attraverso l'AMA,

bonifichino l'area e che la Regione Lazio realizzi sul posto il progettato Parco attrezzato di 6 ettari, con panchine, giochi per bambini e percorsi per mountain bike.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl