ROMA, MUNICIPIO XV, EMERGENZA EROINA

07/gen/2008 04.17.00 Consigliere del Municipio XV Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dott.  AUGUSTO SANTORI

Consigliere  MunicipioROMA XV

Via D. DE BLASI, 57  00151 roma

tel. pers.  347-8020091  augustosantori@virgilio.it

www.augustosantori.com

 

 

COMUNICATO STAMPA

 

ROMA,MUNICIPIO XV, EMERGENZA EROINA

 

Augusto Santori (AN):

“Da tempo denunciamo il ritorno delle siringhe neiparchi del Municipio”

 “Distributori di siringhe nuove e macchinettescambiasiringhe in città tutti fuori-uso”

 

 

“Ilministro della Solidarietà Sociale si faccia carico di un’emergenza che èstata anche frutto di negligenze e di falsa tolleranza da parte di alcune forzepolitiche e che l’attuale abbrutimento socio-culturale delle città e delnostro paese non ha fatto altro che alimentare”, è quanto ha affermatoAugusto Santori, Vice Capogruppo di Alleanza Nazionale in Municipio XV, aproposito dell’emergenza eroina che sta colpendo in questi giorni laCapitale.

“Crediamo – prosegue la notadi Santori - che lo spirito di eccessivo permissivismo, che ha caratterizzatoquesto centrosinistra negli anni, non aiuti affatto le persone in difficoltàche si avvicinano a sostanze come l’eroina e tale contesto ha fatto sìche proliferassero le attività di domanda e offerta di droghe nel nostro Paesee soprattutto nelle grandi realtà urbane”.

“Da mesi – incalza ilconsigliere di AN Santori – denunciamo il riaffiorare nelle aree verdidel Municipio e della città, nei tunnel delle stazioni dei treni, nei pressi divie e piazze poco frequentate il fenomeno delle siringhe sporche di sangue,significativo campione di un fenomeno in crescita esponenziale e da affrontarein maniera determinata”.

“Se in una città come Roma –conclude Augusto Santori - quasi tutti i distributori di siringhe nuove nonchéle macchinette scambiasiringhe sono da molto tempo guasti, e molti di essihanno ancora prezzi in lire, anche quelli situati di fronte ad ospedali come ilForlanini, ciò significa che Istituzioni, classe dirigente, società civile emedia hanno probabilmente abbassato colpevolmente la guardia di fronte a unasituazione che pensavamo di aver estirpato dalla nostra società ma che,purtroppo, era rimasta gravemente celata”.

 

 Roma, 7 Gennaio 2008

 

 

Dott. Augusto SANTORI

+39.347.8020091

augustosantori@virgilio.it

www.augustosantori.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl