ROMA, MUNICIPIO XV, WRITERS&TEPPISMO

347-8020091 augustosantori@virgilio.it www.augustosantori.com COMUNICATO STAMPA ROMA,MUNICIPIO XV, WRITERS&TEPPISMO Augusto Santori e Marco Palma (AN): "Che fine hanno fatto i provvedimenti contenuti nelpacchetto sicurezza?"

11/gen/2008 01.02.00 Consigliere del Municipio XV Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dott.  AUGUSTO SANTORI

Consigliere  MunicipioROMA XV

Via D. DE BLASI, 57  00151 roma

tel. pers.  347-8020091  augustosantori@virgilio.it

www.augustosantori.com

 

COMUNICATO STAMPA

 

ROMA,MUNICIPIO XV, WRITERS&TEPPISMO

Augusto Santori e Marco Palma (AN):

“Che fine hanno fatto i provvedimenti contenuti nelpacchetto sicurezza?”

 “Quartieri del Municipio XV sventrati da teppismo ewriters”

“Secchirotti, aree giochi e arredi pubblici divelti, scritte e sfregi in ogni dove,writers e teppisti proseguono indisturbati la loro azione di distruzionesistematica di tutte le aree di interesse pubblico del Municipio XV, daCorviale al Trullo, fino a Portuense e Magliana. Oggi più che mai è necessarioun giro di vite per arrivare a una rigorosa sorveglianza del territorio e amulte salate e certe per chi distrugge o danneggia aree pubbliche”, cosìhanno dichiarato in un nota Augusto Santori e Marco Palma, consiglieri inMunicipio XV.

“E’ un fenomeno in crescita edi estrema gravità, perché molto spesso gli sforzi delle Istituzioni sitramutano in veri e propri sprechi di risorse se prima non si è nellecondizioni di mettere in sicurezza le aree soggette agli  investimenti previstidalle nuove opere” prosegue la nota di Santori.

“Lavori cominciati e non terminati– insistono i consiglieri di AN - come nelle aree dei futuri mercatirionali di Corviale e Vigna Pia, fanno si che, ad esempio, le strutture abbianotassi di obsolescenza materiale molto più elevati, dal momento che cantieriaperti divengono quasi immediatamente soggetti ad atti di teppismo e di furto.Le aree verdi, quando riqualificate, mostrano un quasi immediato degrado, comeVilla Bonelli e il Forte Portuense. Senza parlare della questione inerente lestazioni dei treni: Muratella, Villa Bonelli e Magliana Vecchia sono da tempoterra di nessuno, se non di nomadi e teppisti”.

“Senza parlare – affermaancora la nota – dei danni subiti dalle proprietà private, visto checondomini e commercianti sono quasi quotidianamente alle prese con questofenomeno e che molto spesso si arriva tristemente a non programmare nuove operecon la avvilente consapevolezza che nel giro di poche ore verrà vanificata dal faredistruttivo del nuovo teppismo. Un teppismo, notoriamente di naturaadolescenziale, che è facile intravedere quotidianamente tra i muri e nellepiazze di Roma (VEDI FOTO IN ALLEGATO), dove nella maggior parte dellesituazioni il cittadino non denuncia perché scoraggiato dalla fisiologicamancanza della pena per tali atti o addirittura dal buonismo di una certa partepolitica che giustifica da tempo tali episodi,  con argomentazionipseudo-sociologiche che però accantonano definitivamente principi quali ilrispetto della cosa pubblica, del patrimonio altrui e dell’iniziativa didecoro e bellezza che pubblico e privato potrebbero concretizzare nei quartieridi Roma senza il timore di vedere distrutte le loro aspirazioni”.

“In questo contesto di grave illegalitàe di triste avvilimento per il sentire quotidiano della città – concludeAugusto Santori – ci chiediamo che fine abbiano fatto le applicazionidelle norme contenute nel pacchetto sicurezza miranti a garantire decoro urbanoe rispetto delle aree pubbliche e private della città, aspetti fondamentali diciviltà cui la classe dirigente non sembra ancora sufficientementeinteressata”.

 

Roma, 11 Gennaio 2008

 

Dott. Augusto SANTORI

+39.347.8020091

www.augustosantori.com

augustosantori@virgilio.it

 

Dott. Augusto SANTORI

+39.347.8020091

augustosantori@virgilio.it

www.augustosantori.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl