DOMANI ROMA PER KYOTO AVRA' POCO DA FESTEGGIARE

15/feb/2008 09.30.00 Consigliere del Municipio XV Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dott.  AUGUSTO SANTORI

Consigliere  MunicipioROMA XV

Via D. DE BLASI, 57  00151 roma

tel. pers.  347-8020091  augustosantori@virgilio.it www.augustosantori.com

 

COMUNICATO STAMPA

ROMA,MUNICIPIO XV,

TERZOCOMPLEANNO PROTOCOLLO DI KYOTO

ROMA PERKYOTO AVRA’ POCO DA FESTEGGIARE

                                                               

Augusto Santori (AN):“In Municipio XV 230mila euro sperperati”

“Ilprogetto pilota di piantumazione di alberi al Parco del Trullo è stato unfallimento”

 

“Nell’ottobrescorso avevamo denunciato all’Unione Europea per affermare il diritto deicittadini romani ed europei a non vedere sperperate le risorse a disposizionedell’intera collettività, oggi siamo a denunciare il disgusto deicittadini di Portuense e Trullo di fronte alla vergognosa gestione dei fondi diRoma per Kyoto al Parco del Trullo, proprio nella ricorrenza del terzoanniversario della ratifica del Protocollo di Kyoto”, è quanto dichiarain una nota Augusto Santori, ViceCapogruppo di AN in Municipio XV.

Il progetto Roma perKyoto rappresenta il piano di azione del Comune di Roma al fine di svilupparele linee dettate dal Protocollo di Kyoto, patrocinato dalle Nazioni Unite efinanziato anche dall’Unione Europea.

“Nell’ambitodel progetto è prevista, come uno degli assi di riferimento, anche lariforestazione di numerose aree urbane, per un importo complessivo di circa 9 milioni di euro. L’imponente piano diriforestazione – prosegue Augusto Santori – è partito proprio dalParco di Monte Cucco, vicino al Trullo, e da un’area verde nei pressi diSan Pantaleo Campano e di Via Newton, per una superficie totale di circa 12 ettari, attraverso lamessa a dimora di quasi 15mila alberi, tra pioppi, aceri, querce e lecci.Interventi programmati dall’Assessorato all’Ambiente del Comune diRoma in collaborazione con il Servizio Giardini – insiste il consiglieredel Municipio XV - che però oggi sono i chiari responsabili politici di questovergognoso sperpero”.

“Le determinazioni dirigenziali parlano chiaro:ben 230mila euro spesi per ottenere più del 75%delle messe a dimora fallite, piante seccate perché le procedure di impiantosono state effettuate in piena calura estiva e con un fallimentare sistema diirrigazione, in moltissimi casi risultato addirittura assente. Sono statipiantati alberi in pieno clima torrido, senza il minimo rispetto dei tempiagronomici e quindi delle risorse dei cittadini”, afferma la nota diSantori.

“Più di 200.000 euro stanziati (così cometestimoniato dalle determinazioni dirigenziali n. 184e 185 dell’8 marzo 2007, n. 436 del 30 aprile 2007e n. 803 del 13 agosto 2007!!!) nella prima tranche di intervento da parte delComune di Roma e circa dieci mila piante installate già sono morte: questo èl’effettivo bilancio di Roma per Kyoto in Municipio XV. Una veravergogna, soprattutto per chi prosegue imperterrito a voler impartire ipocritelezioni di ambientalismo”, prosegue la nota sottoscritta dai comitati dicittadini locali, dall’associazione Urbe Verde nonché da Marco Palma,Capogruppo di AN in Municipio XV.

“Molti cittadini – conclude il consiglieredi AN - ci inviano foto e ci chiedono le motivazioni di tale scempio, lapolitica deve dare delle risposte anche a questi legittimi interrogativi. Pertale ragione abbiamo scritto all’Unione Europea per denunciarel’incapacità di questa giunta nel gestire le risorse economiche che glivengono assegnate dalla collettività e da un ente sopranazionale, catalogandoper l’Italia l’ennesima brutta figura in fatto di sperperi einefficienze”.

Roma,  15 Febbraio 2008

PER INFO - DOTT. AUGUSTO SANTORI - +39.347.8020091

www.augustosantori.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl