A STAZIONE MURATELLA SI RISCHIA NUOVA TOR DI QUINTO

A STAZIONE MURATELLA SI RISCHIA NUOVA TOR DI QUINTO Dott.

04/mar/2008 13.49.00 Consigliere del Municipio XV Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dott.  AUGUSTO SANTORI

Consigliere  MunicipioROMA XV

Via D. DE BLASI, 57  00151 roma

tel. pers.  347-8020091  augustosantori@virgilio.it

www.augustosantori.com

 

COMUNICATO STAMPA

 

ROMA,MUNICIPIO XV,

ASTAZIONE MURATELLA SI RISCHIA NUOVA TOR DI QUINTO

                                                                                                 

Augusto Santori e Fabrizio Santori (AN):

“Un comunicato stampa che è monito e denuncia, dopo il servizio della TV Libertà”

 “Scriveremo alla Corte Europea: diritto alla sicurezzadelle donne quotidianamente minacciato”

 

“StazioneMuratella in orario notturno: numerose donne-utenti dei treni provenienti dallacittà o da Fiumicino si trovano quotidianamente a rimanere completamente solealle otto di sera in un luogo buio, isolato, inurbanizzato, con la presenza diun accampamento di nomadi abusivo di circa 30 baracche che si erge proprio difronte all’entrata della stazione stessa, dietro ad erbacce e canneti,nell’indifferenza totale delle Istituzioni”, così hanno dichiarato in un nota AugustoSantori, Vice Capogruppo di AN in Municipio XV, e Fabrizio Santori,responsabile AN per le politiche municipali, a seguito del servizio mandato inonda dalla TV delle Libertà sulla questione insicurezza e nomadi proprio allastazione Muratella (http://www.latvdellaliberta.it/schedaVideo.aspx?id=2210).

“Le segnalazionisono quotidiane e a poco servono le centraline SOS installate se ciò che mancaè una vera percezione di sicurezza, quella che dovrebbe far viverequotidianamente con serenità il ritorno dal lavoro di molte ragazze e madri difamiglia – proseguono Augusto e Fabrizio Santori. Non vogliamo scatenareinutili allarmismi, ma nel dubbio e di fronte a una situazione così assurda,crediamo sia meglio far capire alle Istituzioni, e in particolar modo alPrefetto e al Sindaco di Roma, che a Muratella l’illegalità non puòrisultare un argomento all’ordine del giorno per gli attualiresidenti”.

“Talvolta sembrapurtroppo che questa zona sia destinata a rimanere a pié di lista su ognigenere di intervento – insistono i due esponenti di AN-PDL - fino a chenon verrà varato il progetto Millennium, vogliamo essere certi che il sindacoAlemanno sarà in grado di  restituire legalità e decoro all’intera zona,ritornando ad interventi prioritari che garantiscano anche i tanti residentiche vi abitano e che Comune e Municipio dimostrano ancora di ignoraregravemente”.

“Di fronte alladomanda di molte ragazze residenti, Cisentiamo sole, ma a noi chi ci tutela?, abbiamo voluto,provocatoriamente ma non troppo, scrivere alla Corte Europea di Giustiziaperché paradossalmente lo Stato Italiano, oggi, non è nelle condizioni digarantire il diritto alla sicurezza dei propri cittadini ed esigiamo chesituazioni come quelle di Tor di Quinto non possano neanche essere immaginateod oggetto di preoccupazione da parte dei residenti di questa parte delMunicipio XV, soprattutto se di esposti, denunce ed allarmi ne sono stati neltempo lanciati numerosi”.

“Già nelle scorseore – affermano ancora Augusto e Fabrizio Santori - abbiamo denunciato ilproliferare dei furti nella zona Muratella, Collina Azzurra e Ponte Galeria,proponiamo quindi una rigorosa riorganizzazione sul territorio delle forzedell’ordine (Muratella è sotto la distante competenza della stazione deiCC di Torrino Nord!), la presenza della Polizia Municipale alle stazioni negliorari di tramonto, lo sgombero immediato dei campi nomadi abusivi e uncontrollo severissimo di quelli attrezzati, la presenza dei volontari dellasicurezza dell’Associazione dei Carabinieri in congedo nei luoghi diinteresse pubblico. Così crediamo che stazioni come quelle di Muratella possanoessere considerate normali, così, diciamo a Rutelli, si ascolta veramente anchequesto quadrante, che fa parte a tutti gli effetti di Roma, anche se Veltroni eParis forse non lo hanno mai saputo”.

 

 

Roma, 4 Marzo 2008

 

Dott. Augusto SANTORI

+39.347.8020091

augustosantori@virgilio.it

www.augustosantori.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl