24 APRILE: ANNIVERSARIO GENOCIDIO ARMENO - VISIONE DEL FILM "LA MASSERIA DELLE ALLODOLE"

"Una realecoscienza storica- conclude la nota del RES - riuscirebbe con un occhio rivoltoal passato e alla storia a guardare con maggiore intransigenza e consapevolezzaal presente: in questa prospettiva e per onestà intellettuale, le tesinegazioniste avallate fino ad oggi dal popolo turco risulterebbero del tutto inaccettabili e colpevoli".

23/apr/2008 15.49.00 Consigliere del Municipio XV Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

MOVIMENTO RES

ROMA EUROPA SOCIALE

Via Dante De blasi, 57

 00151 - Roma

movimentores@libero.it

www.movimentores.com

 

COMUNICATOSTAMPA

24APRILE: ANNIVERSARIO GENOCIDIO ARMENO

“MEMORIA: UN DIRITTO ANCHE PER LE MINORANZE... FORSE SCOMODE”

 

Domani, giovedì 24 Aprilei giovani del Movimento RES celebrano la commemorazione del primo genocidio delNovecento, quello del popolo armeno, primo popolo nella storia convertitosi alCristianesimo. All’incontro partecipano i neoeletti consiglierimunicipali AUGUSTO SANTORI (Municipio XV), MARCO GIUDICI e ANTONIO AUMENTA (MunicipioXVI) insieme al consigliere entrante al Comune di Roma, FABRIZIO SANTORI.

 

“Nel ricordo delmilione e mezzo di Armeni, vittime nel 1915 del popolo turco guidato da KamelAtaturk, esprimiamo la nostra vicinanza al popolo armeno e alla numerosa Comunitàarmena di Roma”, è quanto afferma in una nota il Movimento RES.

 

 “La nostrariflessione - continua la nota - si sofferma oggi su quel silenzio secolare,tanto più colpevole perché voluto intenzionalmente; tanto più  ingiusto perchémantenuto tutt’oggi, da una parte del popolo e delle autorità turche, asuon di minacce ed aggressioni alla popolazione ed in particolare aintellettuali e attivisti. Ricordiamo in particolare il caso, non isolato,  delgiornalista armeno Hrant Dink che si era distinto per la  difesa dellademocrazia e dei diritti civili e venne ucciso, vittima  di una diffusaintolleranza culturale e religiosa”.

 

“Il nostroobiettivo è che  i giovani maturino una mentalità libera e imparziale nelleggere la storia e nel rendere giustizia a quelle pagine del nostro recentepassato macchiate di vergogna e impunità - afferma il Movimento giovanile-  diqualsiasi razza e religione siano le vittime, che costituiscano attualmente unafetta importante della politica e dell’economia o siano invece minoranzedeboli come quella armena”.

“Una realecoscienza storica- conclude la nota del RES - riuscirebbe con un occhio rivoltoal passato e alla storia a guardare con maggiore intransigenza e consapevolezzaal presente: in questa prospettiva e per onestà intellettuale, le tesinegazioniste avallate fino ad oggi dal popolo turco risulterebbero del tutto inaccettabili  e colpevoli”.

 

Il Movimento RES per laricorrenza ha programmato, nella serata di giovedì 24 Aprile alle ore 21 nellasua sede in via Dante de Blasi 57, la visione del film “Le Masserie DelleAllodole” (regia dei fratelli Taviani), che tratta appunto del genocidioarmeno ed è ispirato all’omonimo romanzo della scrittrice Arslan.

 

 

GIOVEDI’24 APRILE

 

ORE20:30

INTRODUCELA VISIONE DEL FILM IL CONS. AUGUSTO SANTORI(MUNICIPIO XV)

 

ORE 21

VISIONEDEL FILM “LA MASSERIA DELLE ALLODOLE”

 

ORE 23

BREVEDIBATTITO FINALE. PARTECIPA IL NEO-ELETTO CONSIGLIERE COMUNALE FABRIZIO SANTORI.

 

 

PER INFO MATTEO MAIONE 339399113

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl