PORTA PORTESE, SANTOR "BENE TAVOLO MA ARRIVINO RISPOSTE CONCRETE"

COMUNICATO STAMPA PORTA PORTESE, SANTORI: "BENE TAVOLO MA ARRIVINO RISPOSTE CONCRETE" "Sono tre anni che si svolgono tavoli, riunioni, incontri, consultazioni, convegni ma nulla mai di concreto è stato realizzato dal 2007 ad oggi per valorizzare Porta Portese, il più grande mercato delle pulci d'Europa - lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, Presidente della Commissione Sicurezza di Roma Capitale - un patrimonio culturale, sociale, commerciale e turistico che deve essere al più presto riqualificato per andare incontro sia alle esigenze dei cittadini residenti sia degli utenti che, non in ultimo, degli operatori".

Persone Davide Bordoni, Fabrizio Santori, TAVOLO
Argomenti music

05/giu/2011 19.31.20 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA

 

PORTA PORTESE, SANTORI: “BENE TAVOLO MA ARRIVINO RISPOSTE CONCRETE”

 

“Sono tre anni che si svolgono tavoli, riunioni, incontri, consultazioni, convegni ma nulla mai di concreto è stato realizzato dal 2007 ad oggi per valorizzare Porta Portese, il più grande mercato delle pulci d’Europa – lo dichiara in una nota Fabrizio Santori, Presidente della Commissione Sicurezza di Roma Capitale – un patrimonio culturale, sociale, commerciale e turistico che deve essere al più presto riqualificato per andare incontro sia alle esigenze dei cittadini residenti sia degli utenti che, non in ultimo, degli operatori”.

 

“La memoria di giunta approvata lo scorso anno in Campidoglio è rimasta purtroppo solo una lettera morta e a nulla sono valsi gli appelli rivolti ripetutamente all’Assessorato al Commercio. Infatti già lo scorso ottobre ebbi modo di lanciare pubblicamente un appello all’Assessore alle attività produttive, Davide Bordoni, affinché i circa 700 venditori censiti nel 2007, ad oggi operanti senza titolo all’interno del mercato, fossero presto regolarizzati, contribuendo così al pagamento della tassa di occupazione di suolo pubblico, della tassa sui rifiuti urbani, della tassa governativa, della licenza e dell’iscrizione al Rec, introiti che – continua Santori – potrebbero essere destinati come fondi per pagare gli straordinari degli operatori della Polizia Municipale, al fine di implementare ulteriormentei controlli”.

 

“Mentre il Municipio Roma XVI si distingue per la sua solita latitanza, sul fronte della sicurezza fino ad oggi abbiamo però riscontrato un netto miglioramento delle condizioni di tranquillità del mercato domenicale non soltanto grazie al lavoro degli agenti della Polizia Municipale, ma anche per i controlli effettuati dalla Guardia di Finanza e dai Carabinieri, grazie in particolare ai nuclei anti taccheggio e anti borseggio” - conclude Santori.

 

Roma, 5 giugno 2011

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl