Pillola del giorno dopo, Radicali Roma: i medici obiettori di coscienza saranno presto sentiti dalla Procura di Roma

25/nov/2005 08.54.53 Associazione Radicali Roma Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

- Dichiarazione di Alessandro Gerardi e Diego Sabatinelli,
rispettivamente Presidente e Segretario dell’Associazione Radicali Roma

Grazie ad una nostra denuncia, la Procura di Roma ha finalmente
cominciato ad indagare sul comportamento di quei medici - tutti
dipendenti o convenzionati con il servizio sanitario nazionale - che
circa due mesi fa si sono rifiutati di rilasciare ad una paziente
apposita prescrizione medica utile ai fini dell’assunzione
del “levonorgestrel”, meglio conosciuto come “pillola del giorno dopo”.

Da un servizio pubblicato oggi su La Repubblica sembrerebbe che il
Procuratore capo di Roma, dott. Giovanni Ferrara, dopo aver visionato la
cassetta del programma Matrix andato in onda il 28 settembre u.s., abbia
ipotizzato a carico dei medici romani ripresi nel servizio i reati di
omissione di soccorso e abuso d’ufficio.

Non esistendo precedenti giurisprudenziali sul punto, questa è
un’occasione davvero unica per chiarire una volta per tutte se in una
struttura pubblica può essere consentito ad un incaricato di pubblico
servizio appellarsi all’obiezione di coscienza esponendo in tal modo la
paziente ad un serio e grave pericolo per la sua salute psico-fisica
(leggi: gravidanza indesiderata ed eventuale aborto chirurgico).

Ricordiamo che appena qualche giorno fa, su questo, il Ministro della
Salute, on.le Francesco Storace, al quale pure abbiamo segnalato il
caso, ci ha scritto definendo il comportamento del personale medico-
sanitario della capitale eticamente ineccepibile e deontologicamente
corretto, il tutto richiamandosi ad una nota (sic!) del Comitato
Nazionale di Bioetica del 27 maggio 2004.

Per fortuna in questo Paese le note, pur rispettabilissime, del Comitato
Nazionale di Bioetica, ancora non fanno giurisprudenza.

www.radicaliroma.com


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl