A RISCHIO USURA I LAVORATORI A REDDITO FISSO

03/dic/2005 07.29.32 Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA

A RISCHIO USURA I LAVORATORI A REDDITO FISSO


Sono soprattutto pensionati e lavoratori dipendenti i cittadini che si rivolgono al Centro di assistenza finanziaria per i cittadini a rischio d’usura creato dal Municipio Roma XVI in collaborazione con l’associazione “Ambulatorio antiusura” e finanziato dalla Provincia di Roma.

«Dal 15 marzo scorso, data della nascita dello sportello, al 30 ottobre hanno contattato i nostri operatori 44 cittadini in difficoltà - spiega il presidente del Municipio Roma XVI, Fabio Bellini -. Di questi, circa il 40% sono pensionati, il 27% lavoratori dipendenti, il 20% commercianti, il 7% disoccupati e solo il 6% è costituito da lavoratori autonomi. Si delinea dunque un quadro assai preoccupante e diverso dal quel che ci si poteva aspettare. Coloro che si rivolgono allo sportello antiusura per chiedere un prestito sono persone con un reddito fisso che ormai non basta più per sopravvivere. I dati parlano chiaro: in una situazione di crisi economica, i soggetti a reddito fisso sono più esposti ai problemi della vita quotidiana».

I motivi che hanno spinto questi cittadini a reddito fisso a rivolgersi al Centro sono soprattutto problemi legati al pagamento delle utenze: affitto, mutui, prestiti, alimenti. Nel caso dei commercianti il problema è soprattutto quello di pagare le utenze, l’Inps e i prestiti.

«Con l’istituzione dello sportello antiusura vogliamo rispondere al grave fenomeno dell’indebitamento che attanaglia numerosi cittadini e che li può far cadere nel pericoloso giro dell’usura - sottolinea il presidente Fabio Bellini -. La strategia che l’iniziativa ha adottato è quella di favorire l’accesso del soggetto ad alto rischio finanziario a prestiti bancari agevolati. Questa iniziativa è il punto d’arrivo di un percorso politico-istituzionale teso a dare risposte concrete, offrendo un aiuto e una consulenza a tutti i cittadini sovraindebitati e che hanno difficoltà nella gestione delle proprie risorse».

Il Centro di assistenza finanziaria per i cittadini a rischio d’usura del Municipio Roma XVI, riservato ai cittadini residenti nel Municipio e a coloro che abbiano un’attività economica nel Municipio, ha la propria sede presso il Servizio sociale in via Paola Falconieri 38. E’ aperto al pubblico il venerdì dalle ore 9 alle 12. Si può accedere allo sportello anche attraverso il numero verde 800502333, in funzione 24 ore su 24 tramite segreteria telefonica. È previsto anche un servizio di assistenza legale.

Verificati i requisiti generali richiesti per l’erogazione del prestito agevolato, dell’importo massimo di 10 mila euro, gli operatori indirizzeranno i beneficiari all'equipe per un colloquio. Raccolta la documentazione necessaria, la richiesta sarà esaminata da un Comitato paritetico presso l'”Ambulatorio antiusura” che, in caso di esito positivo, concederà la garanzia al richiedente ed invierà la richiesta alla banca.

La Provincia di Roma sta per estendere l'esperienza pilota del Municipio Roma XVI anche in altri territori.

Roma, 3 dicembre 2005
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl