MOSTRI DI CEMENTO

03/gen/2006 11.11.08 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA in allegato

 

ROMA: MOSTRI DI CEMENTO AL POSTO DI OASI VERDI

 

AN “L’ennesimo PUP per avvantaggiare questa volta solo 23 persone”

 

 

PER LA FOTO DELLA PIAZZA CLICCA SOTTO

http://www.fabriziosantori.com/modules.php?name=News&file=article&sid=231

 

 

“La politica urbanistica del Campidoglio è un attentato continuo al verde della nostra città”, è quanto dichiara in una nota Fabrizio SANTORI, esponente di Alleanza Nazionale in XVI Municipio in merito alla possibile costruzione di 22 box privati in Largo Claudio Fermi, una delle poche piccole piazze verdi di Roma.

 

“Mentre si vanta ad alta voce di grandi risultati mai raggiunti, la Giunta Veltroni subdolamente vara politiche che uccidono l’ambiente e il verde pubblico. Il tutto, a vantaggio di esigenze non ben precisate. L’ultimo scandalo è la paventata ipotesi della costruzione del PUP di Largo Claudio Fermi, ai Colli Portuensi. Sette alberi di alto fusto, una miniera ecologica per una città come Roma, sono stati già condannati a morte”

 

“Una voragine di 300 MQ per una profondità di almeno 10 metri, continua SANTORI, prenderà il posto dell’area verde che garantisce vivibilità ad un’intera zona congestionata dalle automobili. Lavori, che come già successo a L.go Pellettier e Piazza Fonteiana, dureranno interi anni causando interruzioni di erogazione idrica, gas, telefoni, energia elettrica e delle fognature solo per soddisfare 22 privilegiati più il 23esimo che sarà il prescelto per la gestione di una libreria privata di enormi dimensioni sul plateatico del parcheggio interrato. L’area sarà chiusa al traffico e addirittura, alcuni box già esistenti, vedranno una limitazione dell’accesso.”

 

“E’ l’ennesimo strazio di un quartiere già devastato da una serie infinita di cantieri per il piano urbano parcheggi (P.zza Pellettier, V.le Newton, Via Fonteiana, via Zambarelli), che l’esperienza ormai ci ha insegnato essere solo una grande tortura per i residenti a vantaggio di vere e proprie speculazioni. Chiediamo alla giunta capitolina rossoverde - conclude SANTORI - di costruire a Monteverde parcheggi pubblici di scambio bloccando questi lavori inutili e risparmiando un’area verde a favore dei residenti, già riunitisi in comitato per contrastare l’ennesimo scempio dei governanti romani”.

 

 

Roma 3/1/2006

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl