LA FESTA DEL GATTO AL POSTO DI AREE PER I CITTADINI

LA FESTA DEL GATTO AL POSTO DI AREE PER I CITTADINI

Allegati

05/gen/2006 09.33.25 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


Dott.  FABRIZIO SANTORI

Consigliere Comune di Roma  XVI Municipio

Via D. DE BLASI, 57 (monteverde – porta portese - bravetta – pisana - massimina) 00151 roma

tel. pers.  339-7360574        www.fabriziosantori.com

f.santori@libero.it

 

COMUNICATO STAMPA

 

 

ROMA: PATRIMONIO STORICO SEMPRE PIU’ DEGRADATO

 

AN: “LA FESTA DEL GATTO AL POSTO DI AREE PER I CITTADINI”

 

“A Roma ci sono aree che potrebbero essere un paradiso per i cittadini, mentre sono ridotte a dormitori clandestini o a luoghi dove si sviluppano colonie feline”, è quanto dichiara in una nota il Consigliere di Alleanza Nazionale del XVI Municipio, Fabrizio SANTORI in seguito alla recente Festa del gatto organizzata dal Municipio Roma XVI presso Villa Flora in Via Portuense.

 

“Villa Flora, una villa gentilizia circondata da un parco verde e abbandonata ormai da  25 anni al proprio destino dal Campidoglio, – prosegue Federico Rocca, vicepresidente del Consiglio del Municipio XV - potrebbe essere il fiore all’occhiello di vaste zone come Monteverde e Portuense, mentre è un pericoloso dormitorio per immigrati clandestini”.

 

 I cittadini sono costretti a tenersene alla larga, perché si tratta  di una pericolosa terra di nessuno, senza controllo all’interno né alcuna recinzione che limita l’accesso nelle ore notturne e non è un caso che tra i ruderi abbandonati si sia sviluppata una folta colonia feline, almeno loro amano vivere in mezzo alle macerie”..

 

“Il piano investimenti del comune 2004-2006 prevede 183000  euro per l’acquisizione della villa abbandonata, ma sulla carta non esiste ancora nessuno stanziamento da parte della Giunta Veltroni per riqualificare l’area e renderla realmente accessibile, aggiungono i consiglieri,  non è con le solite feste, riffe e adozioni di gatti a distanza che si risolvono i problemi del quartiere, siamo stanchi di queste discriminazioni che fanno i cittadini della zona residenti di serie B”.

“Un’area aperta, priva di illuminazione e di controlli, ricettacolo di chissà quali attività illecite nel cuore della città, ma il Sindaco non se ne cura. Forse, conclude SANTORI, sta solo aspettando il momento giusto per metterci un altro centro sociale, o un campo nomadi, o regolarizzare la colonia di micioni così come ha fatto con le tante associazioni che occupavano abusivamente gli stabili circostanti”.

 

 

Roma, 5/1/2006

 

Clicca sotto per vedere le foto e  lo stato di abbandono di Villa Flora

http://www.fabriziosantori.com/modules.php?name=News&file=article&sid=237

 

comunque lo stato di abbandono viene confermato anche dal sito dei beni culturali di Roma

http://www.romabeniculturali.it/villeparchi/239/355/419/schedabase.asp

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl