IL CUORE MALATO DI ROMA

invece di continuare a fare falsa propaganda, lo dichiara Fabrizio SANTORI,

Allegati

09/gen/2006 07.42.57 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


Dott.  FABRIZIO SANTORI

Consigliere Comune di Roma  XVI Municipio

Via D. DE BLASI, 57 (monteverde – porta portese - bravetta – pisana - massimina) 00151 roma

tel. pers.  339-7360574        www.fabriziosantori.com

f.santori@libero.it

COMUNICATO STAMPA

 

TRASTEVERE, IL CUORE MALATO DI ROMA

 

AN: “ANCHE AL CENTRO, LA CITTà è ABBANDONATA A SE STESSA”

 

“Il Sindaco di Roma e il Presidente del Municipio dovrebbero smetterla di fare orecchie da mercante e dovrebbero cominciare ad affrontare veramente i problemi della cittadinanza, invece di continuare a fare falsa propaganda”, lo dichiara Fabrizio SANTORI, consigliere per Alleanza Nazionale in XVI Municipio.

 

“Alla mala amministrazione si sommano l’indifferenza e la disperazione degli emarginati, ma a pagare poi sono solo i cittadini, che a Roma non possono più scendere in strada tranquilli E’ il caso della zona intorno a  Largo Ettore Rolli nelle giornate in cui si tiene lo storico mercato di Porta Portese.

I nomadi e gli immigrati clandestini mettono le loro bancarelle abusive, e poi quando i vigili intervengono, non fanno altro che spostarsi in blocco all’angolo tra via Panfilo Castaldi  n. 1 e via  Portuense tra i nn. 145 153, beffandosi dell’autorità e certi di restare impuniti grazie alle coperture politiche e sociali garantite loro dalla Giunta Veltroni”.

 

“I cittadini sono infuriati, perché davanti alle loro case e soprattutto nel mercato rionale di via Portuense si consuma, alla faccia dell’igiene pubblica, uno spettacolo fatto di degrado e sporcizia che si prolunga almeno fino a metà settimana: urina, feci e acqua putrida ristagnante. Questi personaggi, infatti, oltre ad occupare abusivamente il suolo ostacolando il passaggio ai pedoni, sporcano senza riguardi la strada e quando si allontanano lasciano gli avanzi del loro commercio, stracci, materiale di scarto, rifiuti vari prodotti durante la giornata. E l’Ama non passa, sostenendo che la zona non è di sua competenza.

E così grazie alla politica di Veltroni che risultato otteniamo? Che questa parte di Trastevere, L.go Ettore Rolli, via Castaldi e via Portuense dal numero 145 al 153, oltre naturalmente all’ecodiscarica del Parco Ghetanaccio, è ormai erosa dal degrado ambientale e umano.”

 

“Per prima cosa, conclude SANTORI, chiederemo immediate spiegazioni all’AMA sul suo mancato intervento nella zona, chiediamo, per l’ennesima volta, un cambio di rotta della politica della “sinistra connivente”, la quale, per controllare pochi voti, condanna al degrado un’intera città. E promettiamo che ci batteremo in tutte le sedi politiche e giudiziarie, per ottenere finalmente un po’ di rispetto per i romani.”

 

 

Roma, 9/1/2006

 

 

Clicca per vedere le foto del degrado e la lettera dei residenti del quartiere

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl