FESTA DEL PAPÀ

Allegati

19/mar/2006 09.07.09 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.


Dott.  FABRIZIO SANTORI

Consigliere Comune di Roma  XVI Municipio

Via D. DE BLASI, 57 (monteverde – porta portese - bravetta – pisana - massimina) 00151 roma

tel. pers.  339-7360574        www.fabriziosantori.com

f.santori@libero.it

COMUNICATO STAMPA

 

ROMA FESTA DEL PAPà: VISITA AL CENTRO ANZIANI

 

SANTORI: “I NOSTRI NONNI FIGLI DEI SACRIFICI DEL DOPOGUERRA”.

 

“Oggi che gli anni sono passati, che le fatiche del lavoro non appartengono più ai nostri anziani, che troppo spesso vengono dimenticati in una triste solitudine, noi che siamo un po’ più giovani, portiamo affetto ai nostri papà figli dei sacrifici del dopoguerra italiano” lo dichiara Fabrizio SANTORI, consigliere del Municipio Roma XVI, che oggi pomeriggio farà visita al centro anziani Bel Respiro per fare gli auguri a tutti i papà presenti nel centro comunale  di Villa Pamphili.

 

“Oggi si sente giustamente e sempre più spesso parlare di pari opportunità per il sesso femminile ma non dimentichiamo quello che rappresentano e hanno rappresentato per noi i Papà come pilastri della Famiglia, coloro i quali con costanza e affetto, vedono crescere i loro figli, spesso stupirsi in una società che è sicuramente diversa da quella in cui sono stati cresciuti e vissuto la loro giovinezza”.

 

“Troppo spesso si parla di crisi della Famiglia poiché attaccata e indebolita da molte parti: c’è chi la vuole divisa; chi inventa forme che le assomigliano, addirittura neanche più fondate sul matrimonio, rendendo prioritario il disegno di nuove forme di unione quando non ci si rende conto che esistono giovani coppie che non possono neppure formarne una perché non hanno abbastanza mezzi materiali per farlo – conclude SANTORI – rimane dunque prioritario ascoltare i nostri nonni, patrimonio e risorsa per il nostro Paese, i Padri del dopoguerra, che di sofferenza ne hanno conosciuta tanta, molta più di noi, sapendo cosa sono i sacrifici. e cosa vuol dire anteporre il lavoro alla propria libertà solo per mantenere i propri figli”.

 

 

Roma 19/03/2006

 

DA WWW.FABRIZIOSANTORI.COM

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl