TRASPORTO GRATIS...E I PORTOGHESI?

23/giu/2006 15.06.00 Consigliere del Municipio Roma XVI Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 Dott.  FABRIZIO SANTORI

Consigliere Comune di Roma  XVI Municipio

Via D. DE BLASI, 57(monteverde – porta portese - bravetta – pisana - massimina) 00151roma

tel. pers.  339-7360574      www.fabriziosantori.com

f.santori@libero.it

 

TRASPORTO ROMA:AZIENDA ATAC TAGLIA VIAGGI GRATIS

 

AN: “BENE LA RIDUZIONE DEI PRIVILEGI E I PORTOGHESI?”

 

IPORTOGHESI WWW.FABRIZIOSANTORI.COM

 

“Dopo anni finalmentel’azienda del trasporto pubblico romano si ricorda dei privilegi concessia decine di categorie ma il vero problema del buco di bilancio dell’Atac viene ancora una volta occultato” è quantodichiarano Fabrizio SANTORI, consigliere di An del Municipio Roma XVI e Augusto SANTORI,consigliere del Municipio Roma XV in merito ai futuri provvedimenti che il  Presidentedell’Atac intende attuare per alcune categorie che torneranno a pagare ilbiglietto del trasporto pubblico.

 

“Approviamo con forza lavolontà di eliminare privilegi decennali per funzionari di Regione eProvincia, ispettori e dipendenti statali, politici e funzionari di stato anchese con un ritardo storico che ha visto anziani indigenti ottenere lagratuità del trasporto solo all’inizio di quest’anno –proseguono i consiglieri – ma non apprezziamo la campagna che vedecoinvolte le forze dell’ordine, anche non in servizio, nella schieradegli agevolati poichè rappresentano un eventuale baluardo in difesadella cittadinanza sui mezzi di trasporto ormai invasi dalla forte presenza dinomadi e clandestini che rende terrorizzante qualsiasi viaggio nei quartieriperiferici della Capitale”.

 

“Se si vuole realmenterisolvere alla radice il problema dei cosiddetti portoghesi per risanare il bilancio allora èopportuno prendere il toro per le corna– continua la nota – come ormai adottato da tutte le aziendeeuropee di trasporto pubblico è quantomai necessario permetterel’ingresso al mezzo solamente dalla porta anteriore ed esibire il titolodi viaggio all’autista, che svolgerebbe anche il ruolo di controllore, inmaniera tale da evitare qualsiasi forma di sfruttamento”.

 

“Sollecitiamo maggioricontrolli come passo prioritario per incrementare l’uso del mezzopubblico, risanare le casse di bilancio e offrire maggiori servizi ai cittadini– concludono gli esponenti di AN – non è possibile continuarea nascondere la realtà e usare un diverso metro di giudiziosanzionatorio che vede da sempre tutelate le categorie di persone che permestiere utilizzano il mezzo pubblico a danno delle tasche dei contribuenti”.

 

 

Roma 23 giugno 2006

 

 

 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl